Casino di Kabul ? Guardate come organizzano il voto postale!!

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
porterrockwell
Connesso: Sì
Messaggi: 2045
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Ha Assegnato: 141 Mi Piace
Ha Ricevuto: 777 Mi Piace

Casino di Kabul ? Guardate come organizzano il voto postale!!

Messaggio da leggere da porterrockwell »

https://www.theepochtimes.com/mkt_morni ... fTXHHKU%3D

Con il traduttore di Google:

Nelle elezioni generali del novembre 2020, i cui risultati caotici sono stati vigorosamente contestati, quasi 15 milioni di schede elettorali sono andate perse, secondo un gruppo di buon governo che si concentra sull'integrità elettorale.

Il rapporto di ricerca della Public Interest Legal Foundation (PILF) con sede a Indianapolis rileva che, poiché la nazione ha affrontato l'anno scorso il virus del PCC (che causa il COVID-19), vari stati degli Stati Uniti "hanno spinto frettolosamente gli elettori tradizionalmente di persona a votare per posta mentre , allo stesso tempo, cercando di imparare a gestire anche uno scenario del genere”.

PILF si descrive come "l'unico studio legale di interesse pubblico della nazione dedicato interamente all'integrità elettorale", esistente "per aiutare gli stati e altri ad aiutare la causa dell'integrità elettorale e combattere l'illegalità nelle elezioni americane".

L'ex avvocato per i diritti civili del Dipartimento di Giustizia J. Christian Adams, ora presidente del PILF, ha affermato che i risultati non sono di buon auspicio per il voto per corrispondenza.

"Queste cifre illustrano in dettaglio come il voto per posta elettronica del 2020 debba essere un esperimento di un anno", ha affermato Adams in una nota.

I progetti di legge in sospeso al Congresso come HR 1, il proposto "For The People Act", "rischiano di gonfiare ulteriormente questi numeri, spingendo il nostro sistema elettorale verso errori, privazione dei diritti e, in definitiva, dubbi diffusi sui risultati elettorali", ha affermato Adams.

“Alcune delle contee con la minore esperienza nell'amministrazione del voto per corrispondenza hanno rifiutato il maggior numero di voti a livello nazionale. Se continua, il caos in stile 2020 diventerà la norma”.

PILF afferma di aver avvertito che le schede perse sarebbero state un problema ancora più grande nel 2020 rispetto agli anni precedenti. In totale, le elezioni del 2012, 2014, 2016, 2018 e 2020 hanno visto più di 43,1 milioni di schede non contabilizzate per corrispondenza.

Le raccolte di dati federali mostrano che durante le elezioni del 2020 ci sono stati 14,7 milioni di schede la cui ubicazione è stata ritenuta "sconosciuta" dai funzionari elettorali, secondo il brief.

Per raccogliere i dati, la Commissione di assistenza elettorale degli Stati Uniti ha chiesto ai funzionari locali quanti voti non sono stati restituiti come votati, non sono stati recapitati o sono stati altrimenti "non rintracciabili".

L'ispettore generale del servizio postale degli Stati Uniti (USPS) ha recentemente riferito che solo il 13% delle votazioni per corrispondenza nelle elezioni generali del 2018 ha utilizzato il sistema di tracciamento ufficiale, il che significa che c'è un'ampia varietà di cose che possono accadere a una scheda elettorale nello "sconosciuto" colonna.

“Una scheda elettorale può essere messa nella cassetta della posta sbagliata e finire nella spazzatura di un vicino ostile. Può essere buttato via con le bollette non pagate. Può essere lasciato fuori affinché il vento porti l'ultimo miglio (come visto in Nevada nel 2020). I funzionari elettorali semplicemente non sanno cosa sia successo. Le schede sconosciute sono il più grande punto cieco nel sistema elettorale americano", afferma il breve.

Nelle elezioni del 2020, c'erano 14,7 milioni di schede "sconosciute", insieme a 1,1 milioni di schede non consegnabili e 560.814 schede respinte.

PILF ha messo queste cifre in prospettiva notando che il presidente Joe Biden ha portato l'Arizona con 10.457 voti, tuttavia la contea di Maricopa, la più grande contea dello stato, secondo quanto riferito ha inviato schede a 110.092 indirizzi obsoleti o errati. Il processo di audit post-voto a Maricopa è ancora in corso.

Lo scenario si è ripetuto grosso modo in Nevada, uno stato in cui Biden ha prevalso con 33.596 voti, anche se la contea di Clark ha "rimbalzato" 93.279 voti.

"La lezione è chiara: una maggiore dipendenza dal voto per posta di massa deve essere correlata a una manutenzione aggressiva dell'elenco di registrazione degli elettori", conclude il brief.

Il rapporto rileva che molte contee in tutto il paese hanno avuto un gran numero di schede "sconosciute".

In California, la contea di Los Angeles ha avuto 1.491.459 schede di questo tipo, seguita da Orange County (482.940), Riverside County (454.911), San Diego County (317.614), San Bernardino County (274.937), Santa Clara County (251.840) e Sacramento County ( 241.367).

Clark County, Nevada, ha avuto 724.708 tali schede. La contea di Essex, nel New Jersey, ha avuto 248.290 schede sconosciute e la contea di Maricopa ha avuto 229.123 schede nella categoria sconosciuta.


Rispondi