Un lavoratore ne uccide un'altro

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
leno
Senatore
Messaggi: 2165
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
2
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 1492 times
Ti Piace: 528 times

Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da leno »

Dubito che quel camionista abbia volutamente investito e ucciso quell'operaio sindacalista . Di fatto
parliamo di una tragedia anche famigliare perchè se ho ben capito era anche padre di due bambini .

Quello dei trasporti di merci (logistica) é diventato un mondo davvero difficile se si considera che fino a non molti anni fa gli autisti che facevano la linea (da Italia ad altri paesi europei etc) facendo una vita piuttosto sacrificata riuscivano però a portarsi a casa intorno ai € 3.000 al mese mentre oggi la maggior parte arrivano a racimolare lo stipendio di un impiegato .

La concorrenza é forte nel campo ma c'é sempre stata . Ma il problema oggi é molto peggiorato anche perchè moltissimi camionisti (padroncini ma anche ditte) sono rumeni, ungheresi e anche albanesi che grazie alle tariffe deiloro paesi ma anche al costo della vita molto inferiore possono fare una concorrenza spietata .

Mia moglie ci lavorava nel campo e una sua ex collega la fa ancora oggi e i problemi sono sempre gli stessi ma piùù gravi rispetto a un tempo . Specialmente gli autisti sono sotto forte pressione e il tempo per caricare e scaricare merci e poi ripartire é sempre troppo poco .

Credo che quell'autista sia andato del tutto fuori di testa e magari altri resistono meglio alla pressione ma pagano in proprio spesso con la vita propria per ritmi e pressioni continui . La stragrande maggioranza degli incidenti (pochi rispetto alle automobili !) in cui sono coinvolti camionisti sono in realtà (pochi lo sanno) per mancanza di sonno .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 425
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 140 times
Ti Piace: 157 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da Crossfire »

Quindi uno innesta la marcia, accelera e va avanti per volontà divina? Puoi essere stanco quanto vuoi, ciò non giustifica l'omicidio.
Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
leno
Senatore
Messaggi: 2165
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
2
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 1492 times
Ti Piace: 528 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da leno »

Crossfire ha scritto: 18 giu 2021, 20:05 Quindi uno innesta la marcia, accelera e va avanti per volontà divina? Puoi essere stanco quanto vuoi, ciò non giustifica l'omicidio.
Certamente é un caso di omicidio .

Magari stabiliranno le indagini e le testimonianze dei presenti se era intenzionale, come sembri suggerire, o se proprio non si sia reso conto di quanto fosse vicino il sindacalista .

Stanchezza, rabbia, nervosismo e al volante in un attimo può succedere l'impensabile .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
leno
Senatore
Messaggi: 2165
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
2
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 1492 times
Ti Piace: 528 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da leno »

Dice quel lavoratore, un nero africano, collega del morto e forse anche lui sindacalista (parla a nome dei colleghi) l'autista é si colpevole di omicidio ma é un omicidio di cui é direttamente responsabile il sistema che nella logistica impone di corre corrre e poi ancora correre se no puoi anche anche perdere il posto di lavoro .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Crossfire
Consigliere
Messaggi: 425
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 140 times
Ti Piace: 157 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da Crossfire »

Quindi se ho avuto una giornata di merda sono autorizzato ad uccidere? Per piacere.
Poshibel 'na cavra de het quintai. [Moreschi]
"Mi fregate di poco, ho settantotto anni" [E. De Bono]
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2914
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
2
Has thanked: 2080 times
Ti Piace: 698 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da serge »

leno ha scritto: 19 giu 2021, 6:29 Dice quel lavoratore, un nero africano, collega del morto e forse anche lui sindacalista (parla a nome dei colleghi) l'autista é si colpevole di omicidio ma é un omicidio di cui é direttamente responsabile il sistema che nella logistica impone di corre correre e poi ancora correre se no puoi anche anche perdere il posto di lavoro .
Stavolta sono in disaccordo con il tuo pensiero. L'accaduto non può trovare alcuna giustificazione,se non che l'omicida voleva forzare il blocco di lavoratori. O forse il morto voleva suicidarsi ?Ipotesi da non scartare nell'attuale situazione del Paese.Naturalmente,così non è....
ciao
Bye
Curiosamente, gli elettori non si sentono responsabili per i fallimenti del governo che hanno votato. (Alberto Moravia)
leno
Senatore
Messaggi: 2165
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
2
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 1492 times
Ti Piace: 528 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da leno »

serge ha scritto: 19 giu 2021, 11:23
leno ha scritto: 19 giu 2021, 6:29 Dice quel lavoratore, un nero africano, collega del morto e forse anche lui sindacalista (parla a nome dei colleghi) l'autista é si colpevole di omicidio ma é un omicidio di cui é direttamente responsabile il sistema che nella logistica impone di corre correre e poi ancora correre se no puoi anche anche perdere il posto di lavoro .
Stavolta sono in disaccordo con il tuo pensiero. L'accaduto non può trovare alcuna giustificazione,se non che l'omicida voleva forzare il blocco di lavoratori. O forse il morto voleva suicidarsi ?Ipotesi da non scartare nell'attuale situazione del Paese.Naturalmente,così non è....
ciao
Bye
Sergio, ma anche Crossfire, io quel camionista non lo giustifico affatto . Siete voi a trarre delle conclusioni affrettate (oppure mi sono spiegato male io ?) . Insomma, la troppa pressione a cui sono assoggettati tutti i lavoratori della logistica fa si che si sia sempre "un po' su di giri, e quella pressione viene esercitata al di fuori di ogni regola dai datori di lavoro .

Non c'é un responsabile soltanto .
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5751
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
2
Has thanked: 1951 times
Ti Piace: 1060 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da heyoka »

serge ha scritto: 19 giu 2021, 11:23
leno ha scritto: 19 giu 2021, 6:29 Dice quel lavoratore, un nero africano, collega del morto e forse anche lui sindacalista (parla a nome dei colleghi) l'autista é si colpevole di omicidio ma é un omicidio di cui é direttamente responsabile il sistema che nella logistica impone di corre correre e poi ancora correre se no puoi anche anche perdere il posto di lavoro .
Stavolta sono in disaccordo con il tuo pensiero. L'accaduto non può trovare alcuna giustificazione,se non che l'omicida voleva forzare il blocco di lavoratori. O forse il morto voleva suicidarsi ?Ipotesi da non scartare nell'attuale situazione del Paese.Naturalmente,così non è....
ciao
Bye
Io credo che sarebbe ora che la Magistratura e le forze di polizia cominciassero ad indagare a FONDO sul mondo della Logistica.
In autostrada e non solo si chiudono troppi occhi sui MILIONI di potenziali armi, che girano senza regole e controlli.
E, caro Serge e Crossfire, non puoi addebitarne la responsabilità ai Camionisti.
Anche loro sono vittime.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3761
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
2
Località: Messina
Has thanked: 1363 times
Ti Piace: 839 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da Valerio »

Esiste forse una qualsiasi rivendicazione che giustifichi l'uso della violenza e della coercizione?

Perché questo è un picchetto. Non giusta rivendicazione, ma sopraffazione del diritto di ognuno a gestire la propria vita. Non giustifico l'omicidio, ma insisto nel dire che sbarrare la strada ad uno che vuole lavorare è una forma di violenza. E sappiamo bene che violenza tira violenza.

Solo le forze dell'ordine hanno la potestà di fermare un individuo o un mezzo, imponendo l'alt.

Contrariamente cadiamo nell'"homo homini lupus".
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3761
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
2
Località: Messina
Has thanked: 1363 times
Ti Piace: 839 times

Re: Un lavoratore ne uccide un'altro

Messaggio da leggere da Valerio »

serge ha scritto: 19 giu 2021, 11:23
leno ha scritto: 19 giu 2021, 6:29 Dice quel lavoratore, un nero africano, collega del morto e forse anche lui sindacalista (parla a nome dei colleghi) l'autista é si colpevole di omicidio ma é un omicidio di cui é direttamente responsabile il sistema che nella logistica impone di corre correre e poi ancora correre se no puoi anche anche perdere il posto di lavoro .
Stavolta sono in disaccordo con il tuo pensiero. L'accaduto non può trovare alcuna giustificazione,se non che l'omicida voleva forzare il blocco di lavoratori. O forse il morto voleva suicidarsi ?Ipotesi da non scartare nell'attuale situazione del Paese.Naturalmente,così non è....
ciao
Bye
Forse il blocco imposto dai lavoratori è un atto legittimo?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi