I due cafoni

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 719
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 197 times
Ti Piace: 205 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Vento »

Salvo ha scritto: 8 apr 2021, 18:45 Sedia negata a Von der Leyen
Mio dio, in che mani siamo! E' così che si guarda alle vicende di politica internazionale? Come bambini permalosi. E se la Turchia ci affonda una nave cosa fate, vi mettete a piangere?
Ecco cosa succede a portare gli occhiali dell'ideologia. Vedete tutto in termini di 'diritti civili', che non si capisce bene neanche cosa siano di preciso, buttando a mare tutta la tradizione di studi storici dei rapporti tra i popoli, che hanno guidato e reso comprensibili le relazioni internazionali.
Amen and Awoman :lol:
Salvo
Consigliere
Messaggi: 648
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 52 times
Ti Piace: 242 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Salvo »

A proposito di cultura "femminile" berluschina, forse anche questa notizia può leggersi nello stesso senso .
______________
"Palermo, una paziente 28enne denuncia il suo neuropsichiatra per violenza. La donna ha detto di avere indossato un costume di burlesque nello studio del medico dove sarebbero avvenuti gli abusi. La circostanza dell’abito burlesque indossato dalla giovane paziente non è stata negata dal medico: “Si trattava di un percorso di recupero dell’autostima della paziente”.
_________________
Berlusconi tentava di nobilitare le serate bunga bunga chiamandole "cene eleganti" oppure "gare di burlesque". Ma i giudici non lo hanno creduto e lo hanno considerato un vecchio porco puttaniere e pedofilo. La colpa è del suo avvocato Ghedini, che se avesse fatto qualche ricerca in psichiatria avrebbe potuto dire che le serate di burlesque erano finalizzate allo scopo di far recuperare l'autostima delle putt..., pardon, ragazze che lo frequentavano e che erano affette da "sindrome di autodisistima".
Avatar utente
RedWine
Deputato
Messaggi: 1460
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
1
Has thanked: 324 times
Ti Piace: 419 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da RedWine »

heyoka ha scritto: 8 apr 2021, 7:11
controlla in casa, quanti libri hai di autore turco o islamico, quanti dischi? quanti personaggi conosci o ammiri provenienti da quell'area? fai il confronto con i tedeschi francesi inglesi ecc..
Devo dire che personalmente leggo sempre volentieri Thich Nhat Hanh, Gibran e ultimamente ho scoperto anche Byung-Chul Han.
un vietnamita, un coreano e il piu noto, un cristiano maronita libanese emigrato a dodici anni negli stati uniti!
non direi che siano esempi del mondo islamico.
ed è piu o meno la situazione in cui siamo tutti, il mondo islamico non è il nostro mondo.
e riguardo alla turchia, mi sembra che il tentativo di occidentalizzarla fatto da Ataturk a distanza di quasi un secolo si possa considerare ormai fallito.
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2423
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 217 times
Ti Piace: 492 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Ovidio »

Vento ha scritto: 8 apr 2021, 16:01
Ovidio ha scritto: 8 apr 2021, 13:35
leno ha scritto: 7 apr 2021, 18:07 Io penso che la Turchia dovrebbe godere di una corsia preferenziale per entrare in Europa ma sono convinto che ciò debbba realizzarsi a condizioni precise, tra cui la de-islamizzazione totale dei suoi governanti .

Altrimenti per loro niente Europa e zero scambi economici .

Spero soltanto che questo "incidente diplomatico", che per me é stata un'offesa premeditata vista l'opinione che ha il rais della donna, serva di lezione all'Europa che non c'é .
Non desidero la Turchia in Europa. Non è mai stata Europa, sia in senso culturale che storico, e spero che non lo sarà mai!
Non avverrà, ma avverrà forse qualcosa di simile: l'Europa diventerà Turchia, come per metà è stata per secoli, nell'impero ottomano che Erdogan sta tentando di far rinascere.
Sarà così se si va avanti di questo passo!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
leno
Deputato
Messaggi: 1155
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
1
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 697 times
Ti Piace: 232 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da leno »

Ovidio ha scritto: 8 apr 2021, 23:17
Vento ha scritto: 8 apr 2021, 16:01
Ovidio ha scritto: 8 apr 2021, 13:35
Non desidero la Turchia in Europa. Non è mai stata Europa, sia in senso culturale che storico, e spero che non lo sarà mai!
Non avverrà, ma avverrà forse qualcosa di simile: l'Europa diventerà Turchia, come per metà è stata per secoli, nell'impero ottomano che Erdogan sta tentando di far rinascere.
Sarà così se si va avanti di questo passo!
E i decerebrati del PD ci stanno lavorando da anni :roll:
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 719
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 197 times
Ti Piace: 205 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Vento »

leno ha scritto: 9 apr 2021, 4:10
Ovidio ha scritto: 8 apr 2021, 23:17
Vento ha scritto: 8 apr 2021, 16:01
Non avverrà, ma avverrà forse qualcosa di simile: l'Europa diventerà Turchia, come per metà è stata per secoli, nell'impero ottomano che Erdogan sta tentando di far rinascere.
Sarà così se si va avanti di questo passo!
E i decerebrati del PD ci stanno lavorando da anni :roll:
Costretta ad abbandonare l’utopia comunista, la sinistra ha scoperto i cd ‘diritti civili’, un guazzabuglio di pretese di svariate combriccole molto combattive, senza una coerenza legale, che spesso contrastano con tradizioni e legislazioni, ma servono alla raccolta di consensi per il mantenimento del potere, che è l’unico obiettivo dei mercenari excomunisti.
I ‘diritti civili’ sono quindi gli occhiali ideologici con cui guardano il mondo, in tutte le sue manifestazioni, perfino nelle relazioni internazionali, arrivando ad atteggiamenti ridicoli e demenziali. Erdogan viene accusato di aver mancato di rispetto ad una donna, ad una femmina (il femminicidio è una loro invenzione), senza minimamente chiedersi se si tratti invece di ben più seri problemi di relazioni internazionali tra Turchia ed Europa. Essendo costretto ad ascoltare radio di sinistra, ho seguito gli sviluppi della loro percezione della vicenda. All’inizio indignazione per il femminisgarbo, guidata da tonanti tribuni e soprattutto tribunesse, ma anche con esperti internazionali che, con evidente disagio, confermavano l’analisi in termini di diritti umani violati. Poi lentamente qualcuno insinuava, a bassa voce, elementi di analisi delle relazioni internazionali, un pò come si fa coi bambini viziati e prepotenti, per portarli a ragionare o quasi. Intendiamoci i politici pd sono dei professionisti della politica, tra i più abili, certo più dei leghisti ad esempio, a capire le vicende politiche nazionali e internazionali, ma sono senza scrupoli e prigionieri della propaganda che loro stessi hanno inventato per imbambolare gli ingenui seguaci e quindi non possono smentirsi mai. Inoltre è una prova di forza quella di costringere tutti gli altri ad ascoltare le loro idiozie, ma con rispetto, come usa con i mafiosi. Un gioco divertente ma penoso, per il danno alla società che comporta.
Amen and Awoman :lol:
Salvo
Consigliere
Messaggi: 648
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 52 times
Ti Piace: 242 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Salvo »

Ridurre il gravissimo sgarbo che il sultano di Istanbul (con la complicità del cialtrone, frustrato e carrierista belga) ha riservato alla von der Leyen ad una questione di semplice galateo, o di gender, significa guardare le cose da guercio, per giunta assai miope. Che lo sgarbo abbia anche un profilo di maleducazione nei riguardi di una signora lo possiamo capire soltanto noi occidentali che abbiamo inventato il galateo, mentre le culture mediorientali, ed in particolare quella islamica, cui appartiene il sultano ottomano, non hanno alcuna idea di galateo. Ma l'aspetto più sconcertante è quello politico-diplomatico, dato che la von der Leyen, oltre ad essere una signora, è anche presidente della Commissione europea, cioè una delle tre cariche di vertice dell'Ue. L'offesa arrecata alla donna è anche e soprattutto una grave offesa arrecata all'Europa. L'intervento di Draghi non è stato a difesa della rispettabilità della signora von der Leyen, ma dell'Europa (di cui fa parte l'Italia).
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 719
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 197 times
Ti Piace: 205 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Vento »

Salvo ha scritto: 9 apr 2021, 15:26 Ridurre il gravissimo sgarbo che il sultano di Istanbul (con la complicità del cialtrone, frustrato e carrierista belga) ha riservato alla von der Leyen ad una questione di semplice galateo, o di gender, significa guardare le cose da guercio, per giunta assai miope. Che lo sgarbo abbia anche un profilo di maleducazione nei riguardi di una signora lo possiamo capire soltanto noi occidentali che abbiamo inventato il galateo, mentre le culture mediorientali, ed in particolare quella islamica, cui appartiene il sultano ottomano, non hanno alcuna idea di galateo. Ma l'aspetto più sconcertante è quello politico-diplomatico, dato che la von der Leyen, oltre ad essere una signora, è anche presidente della Commissione europea, cioè una delle tre cariche di vertice dell'Ue. L'offesa arrecata alla donna è anche e soprattutto una grave offesa arrecata all'Europa. L'intervento di Draghi non è stato a difesa della rispettabilità della signora von der Leyen, ma dell'Europa (di cui fa parte l'Italia).
Io non riduco niente, anzi è un episodio altamente significativo nel quadro delle relazioni EU Turchia. Siete voi che lo avete ridotto a sgarbo del villano macho Erdogan verso la leggiadra femmina van derLeyen. Cosa vuoi che gliene freghi della donnetta in se’? Lo sgarbo è verso l EU, casomai, e va interpretato. In realtà lo sgarbo è solo un messaggio e si può capire solo nel quadro delle relazioni tra i due stati e non certo alla luce dei ‘diritti umani ‘ A meno, poi, che non sia invece una questioncella interna alla élite di Bruxell e il dittatore non c entri. I turchi tengono in gran conto i tedeschi, per ragioni varie, soprattutto storiche e ci pensano bene prima di pestargli i piedi.
Amen and Awoman :lol:
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2523
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
1
Has thanked: 1675 times
Ti Piace: 547 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da serge »

Salvo ha scritto: 8 apr 2021, 19:21 A proposito di cultura "femminile" berluschina, forse anche questa notizia può leggersi nello stesso senso .
______________
"Palermo, una paziente 28enne denuncia il suo neuropsichiatra per violenza. La donna ha detto di avere indossato un costume di burlesque nello studio del medico dove sarebbero avvenuti gli abusi. La circostanza dell’abito burlesque indossato dalla giovane paziente non è stata negata dal medico: “Si trattava di un percorso di recupero dell’autostima della paziente”.
_________________
Berlusconi tentava di nobilitare le serate bunga bunga chiamandole "cene eleganti" oppure "gare di burlesque". Ma i giudici non lo hanno creduto e lo hanno considerato un vecchio porco puttaniere e pedofilo. La colpa è del suo avvocato Ghedini, che se avesse fatto qualche ricerca in psichiatria avrebbe potuto dire che le serate di burlesque erano finalizzate allo scopo di far recuperare l'autostima delle putt..., pardon, ragazze che lo frequentavano e che erano affette da "sindrome di autodisistima".
Per quanto mi riguarda,la vita privata dell'ex Cavaliere non è mai stata di mio interesse. Credo che ogni persona seria dovrebbe pensarla a questo modo. Comunque,a casa propria con i suoi soldi ognuno può fare ciò che piuù desidera. O sbaglio?
Bye
Se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare.(Mark Twain)
Salvo
Consigliere
Messaggi: 648
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 52 times
Ti Piace: 242 times

Re: I due cafoni

Messaggio da leggere da Salvo »

Se sei 'anche' presidente del Consiglio sbagli. Chi vuole avere una vita privata intangibile da interferenze esterne non deve assumere ruoli istituzionali. Il ruolo istituzionale, soprattutto di alto livello, modifica la vita di chi lo ricopre, nel senso che tutto ciò che lo riguarda -fatta eccezione per le sue pratiche personali nel cesso di casa sua- è pubblico. Chi non ci sta non assuma cariche istituzionali. Il 'privato' non ha lo stesso significato e gli stessi limiti per tutte le persone, perché è giustamente condizionato dal ruolo.
Rispondi