Matteo Salvini a Budapest

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Gasiot
Aspirante Politico
Messaggi: 95
Iscritto il: 7 feb 2021, 10:36
Has thanked: 55 times
Ti Piace: 49 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Gasiot »

Matteo Salvini a Budapest si può interpretare in diversi modi ,per me il più semplice è questo :
Ungheria e Polonia sono due paesi che pur essendo nell'unione europea hanno messo gli interessi dei rispettivi paesi in priorità rispetto alle esigenze europee dirette principalmente da Germania e Francia
Nulla di scandaloso quindi se salvini parla con loro ,un obiettivo comune c'è e le critiche che i due fanno all'Italia hanno ben motivo di farle visto che dei fondi europei ne facciamo pessimo uso e tutti sappiamo benissimo che non è certo colpa di Salvini la malagestione italiana cosi com'è adesso e come è sempre stata in passato
Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso
Desmond Bagley
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 158
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 98 times
Ti Piace: 95 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Ginger »

heyoka ha scritto: 4 apr 2021, 17:31
Un vero movimento extraparlamentare deve esercitare controllo sul parlamento e quindi NON PUÒ MAI CANDIDARSI PER IL PARLAMENTO...NON PUÒ MAI FARE QUELLO CHE HANNO FATTO I 5 STELLE...
Giusto per capire, Ginger.
Cosa intendi x movimento extraparlamentare?
Qualcosa tipo, squadre fasciste con marcia su Roma?
O tipo squadracce comuniste, tipo triangolo rosso del 1945/47?
O qualcosa di simile alla Decima mas di Borghese?
O meglio ancora BR di Curcio e Moretti?
O pool di Mani pulite o banda Palamara, Fatto Quotidian?
Come vedi in italia ci hanno provato in tanti a mettere le mani sull' Aborto, per tentare di Resuscitarlo in modo poco democratico.
Non che quello democratico lo fosse poi veramente.
Io ricordo sempre la fine misteriosa fi Cavour, la entrata in guerra contro l' Austria quando il Parlamento italiano era contrario.
Ed avrei voluto vedere cosa sarebbe successo nel 1948 se le elezioni le avesse vinte il Fronte Popolare invece della DC.
Intendo un movimento non violento e non armato di boicottaggio politico...controllo da parte dei cittadini e andare a votare annullando le schede al fine di arrivare al 50% di schede annullate...sapete che strizza qualcosa a quel punto dovrebbe accadere
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1064
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 187 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Holubice »

heyoka ha scritto: 4 apr 2021, 17:31 ...
Ed avrei voluto vedere cosa sarebbe successo nel 1948 se le elezioni le avesse vinte il Fronte Popolare invece della DC.

Sicuramente avremmo visto un bombardamento di Montecitorio, sulla falsa riga di quanto avvenne ...



... nel Palamento cilendo di Salvador Allende. La stessa cosa avvenuta (specularmente) con l'Ungheria del 1956, o la primavera di Praga ...



... del 1968. La situazione doveva rimanere congelata a dove si erano fermate le truppe alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Qualsiasi Paese di una o dell'altra sfera si fosse rivoltato allo status quo, aveva nel proprio esercito dei piani ben architettati per prendere il potere manu militari. E rimettere le lancette indietro. Lo abbiamo visto accadere molte volte. Non vedo nessuna differenza tra i carri armati di Mosca che intervenivano in soccorso dei Paesi 'amici' in difficoltà, o le dittature di Pinocet e Vileda.

Io rimpiango quel mondo, così prevedibile, così stabile e, perché no, così equo. Pure l'equo canone c'avevamo...

Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1064
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 187 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Holubice »

Gasiot ha scritto: 4 apr 2021, 18:56 Matteo Salvini a Budapest si può interpretare in diversi modi ,per me il più semplice è questo :
Ungheria e Polonia sono due paesi che pur essendo nell'unione europea hanno messo gli interessi dei rispettivi paesi in priorità rispetto alle esigenze europee dirette principalmente da Germania e Francia
Nulla di scandaloso quindi se salvini parla con loro ,un obiettivo comune c'è e le critiche che i due fanno all'Italia hanno ben motivo di farle visto che dei fondi europei ne facciamo pessimo uso e tutti sappiamo benissimo che non è certo colpa di Salvini la malagestione italiana cosi com'è adesso e come è sempre stata in passato


"Il Brasile è un Paese dalle enormi potenzialità. E sempre lo sarà..."


Parafrasando il generale, "la malagestione italiana cosi com'è adesso e come è sempre stata in passato e come sarà in futuro..."

Le cose finiranno come finiscono sempre le cose in Italia: non finiranno...

Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Avatar utente
Holubice
Deputato
Messaggi: 1064
Iscritto il: 9 apr 2020, 14:11
1
Ti Piace: 187 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Holubice »

Ginger ha scritto: 4 apr 2021, 20:09
Intendo un movimento non violento e non armato di boicottaggio politico...controllo da parte dei cittadini e andare a votare annullando le schede al fine di arrivare al 50% di schede annullate...sapete che strizza qualcosa a quel punto dovrebbe accadere
Io già me li vedo, i nostri elettori passivi, tutti che si stracciano le vesti, e si disperano, perché tu e tanti altri non siede andati a votare...



... il buon Camilleri, invece, diceva sempre che se ti trovi in un contesto in cui non ti piace la compagnia, che trovi corrotto e losco, l'ultima cosa che divi fare e andartene: il tuo posto verrà preso da uno di loro, e non avranno più un potenziale rompi balle tra piedi.

Io però non me la sento. L'assillo di dover trovare di che pagare le bollette e la spesa non mi permettono tanto idealismo.


Immagine
"Ricordatevi sempre che nel nostro Parlamento siedono i nostri rappresentanti. E che ci rappresentano benissimo"
(Indro Montanelli)
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 158
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 98 times
Ti Piace: 95 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Ginger »

No no ma io parlo di andare a votare...il voto è sacro...ma se non si raggiunge il quorum dei voti se il 55/ dei votanti annullare la scheda? Si porrebbe il presupposto per una messa in discussione dell' attuale sistema di rappresentanza...Se tutti i cittadini, tutti gli atti corruzione che vedono, li iniziassero a denunciare, ogni volta che le vedono...se i politici si sentissero sul collo il fiato del dissenso...
Se la maggioranza degli elettori ripudiasse il gioco dei partiti e se anziché votare turandosi il naso annullassero le schede elettorali con una bella X...
Purtroppo bisognerebbe arrivare a numeri alti però.
È chiaro che bisognerebbe organizzarsi, creare un movimento bene organizzato di boicottaggio. ..ed è chiaro che è utopico...perché a nessuno importa veramente la politica...
La politica è ormai un modo per mangiare ...e sicuramente quello che mi piacerebbe accadesse non accadrà...si avvicinano anni tristi per gli italiani...a meno che, per qualche contingenza indipendente da noi, non cambi qualcosa nell'attuale sistema...siamo destinati a essere calati sempre più nella cacca...perché i vari politici che si avvicendano sono tutti servi dello stesso padrone...e perché gli elettori sono servi dei servi...e quindi dobbiamo sperare che, la rottura degli equilibri internazionali che è di qui a venire, trascini anche il nostro sistema politico in un turbine di trasformazione.
Solo in quel momento potranno emergere forze politiche rinnovatrici...bisogna passare x una rottura...noi non siamo in grado di rompere...ma l'ordine esistente si romperà comunque prima o poi...
Spero di esserci quando succederà...attendo fiduciosa per un domani migliore...intanto dico la mia augurandomi che questa farsa politica finisca il prima possibile...
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 719
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 197 times
Ti Piace: 205 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Vento »

Il corpo elettorale sostiene da oltre mezzo secolo politici comunisti, trombati dalla storia, mercenari del potere, ormai senza ideali, che usano ideali altrui, ma esperti del gioco politico, che consente loro di restare in sella. Il corpo elettorale ha lanciato perfino un comico permettendogli di fondare un suo partito, con cui non sa nemmeno cosa fare. Insomma il dinamismo non manca, anche se avviene nel caos più totale. Se a scuola si insegnasse la politica, invece della propaganda politica, la tecnica della politica, cos’è la democrazia, come funziona, la gente forse sarebbe meno stralunata e agitata e comincerebbe a ragionare invece di essere preda dell’emotività. Mi permetto di suggerire una lettura classica: Democrazia e definizioni, di Giovanni Sartori, che qualcuno in un post recente ha ricordato, con foto, ma che non ritrovo.
Amen and Awoman :lol:
Salvo
Consigliere
Messaggi: 648
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 52 times
Ti Piace: 242 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da Salvo »

Ginger:
“[…] La politica è ormai un modo per mangiare ...e sicuramente quello che mi piacerebbe accadesse non accadrà...si avvicinano anni tristi per gli italiani...a meno che, per qualche contingenza indipendente da noi, non cambi qualcosa nell'attuale sistema...siamo destinati a essere calati sempre più nella cacca...perché i vari politici che si avvicendano sono tutti servi dello stesso padrone...e perché gli elettori sono servi dei servi...e quindi dobbiamo sperare che, la rottura degli equilibri internazionali che è di qui a venire, trascini anche il nostro sistema politico in un turbine di trasformazione.
______________

La rottura degli attuali equilibri internazionali –che mi limito ad osservare senza adesione né condanna- non è prevedibile quale sbocco avrebbero. Son convinto però che i singoli Stati non debbano aspettare la manna dal cielo (che potrebbe essere tossica), ma debbano piuttosto creare da sé il proprio futuro (altrimenti che ci stanno a fare?). Il problema degli Stati attuali –e non solo dell’Italia- è a mio avviso la mancanza di ideologie politiche, cioè dei progetti politici a lunga scadenza, fondati su serie basi ‘scientifiche’ o soltanto ideali, che esprimano una coerente visione del mondo e del genere umano, com’era una volta quando c’erano i filosofi. Oggi la politica è puro carrierismo, perché i suoi protagonisti non hanno ideali politici. La politica –correttamente intesa come cura di interessi generali- non esiste più. Perché possa tornare la politica così intesa ci vogliono i pensatori, i filosofi, i veri intellettuali, che propongano la loro attuale visione del mondo e del genere umano. In tal senso si potrebbe iniziare con l'attualizzare le ideologie politiche di un tempo non tanto remoto, vive e vitali fino ad alcuni decenni or sono. Dopo di che bisognerebbe ricostituire l’ineliminabile rapporto fra la politica e le persone, i cittadini. E ciò si può fare soltanto, in democrazia, restituendo ai cittadini il loro potere di scelta dei propri rappresentanti, i quali dovrebbero per questo tornare nei territori, nei quartieri. L’alternativa è il progressivo abbrutimento e schiavizzazione delle masse, ridotte a greggi.
Avatar utente
RedWine
Deputato
Messaggi: 1459
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
1
Has thanked: 324 times
Ti Piace: 419 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da RedWine »

Ginger ha scritto: 4 apr 2021, 23:14
La politica è ormai un modo per mangiare ...
l'opposto della politica non è l'onestà ma la dittatura, e con qualche rara eccezione, i regimi dittatoriali sono piu corrotti dei regimi democratici, solo che la loro corruzione è sistemica e non finisce sui giornali, che all'opposto raccontano quanto è capace e onesto il regime, e quanto sia brutta corrotta e disonesta la democrazia, e trovano sempre un sacco di gente che gli crede.

"Necesse est enim ut veniant scandala"
Vangelo
Matteo (18.7)
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Avatar utente
RedWine
Deputato
Messaggi: 1459
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
1
Has thanked: 324 times
Ti Piace: 419 times

Re: Matteo Salvini a Budapest

Messaggio da leggere da RedWine »

Ginger ha scritto: 4 apr 2021, 20:09
heyoka ha scritto: 4 apr 2021, 17:31
Un vero movimento extraparlamentare deve esercitare controllo sul parlamento e quindi NON PUÒ MAI CANDIDARSI PER IL PARLAMENTO...NON PUÒ MAI FARE QUELLO CHE HANNO FATTO I 5 STELLE...
Giusto per capire, Ginger.
Cosa intendi x movimento extraparlamentare?
Qualcosa tipo, squadre fasciste con marcia su Roma?
O tipo squadracce comuniste, tipo triangolo rosso del 1945/47?
O qualcosa di simile alla Decima mas di Borghese?
O meglio ancora BR di Curcio e Moretti?
O pool di Mani pulite o banda Palamara, Fatto Quotidian?
Come vedi in italia ci hanno provato in tanti a mettere le mani sull' Aborto, per tentare di Resuscitarlo in modo poco democratico.
Non che quello democratico lo fosse poi veramente.
Io ricordo sempre la fine misteriosa fi Cavour, la entrata in guerra contro l' Austria quando il Parlamento italiano era contrario.
Ed avrei voluto vedere cosa sarebbe successo nel 1948 se le elezioni le avesse vinte il Fronte Popolare invece della DC.
Intendo un movimento non violento e non armato di boicottaggio politico...controllo da parte dei cittadini e andare a votare annullando le schede al fine di arrivare al 50% di schede annullate...sapete che strizza qualcosa a quel punto dovrebbe accadere
certo che accadrà.
accadrà che a decidere le tasse quante e dove (a chi) vanno i soldi sarà il rimanente 50%, o anche il rimanente 10%.
non ti viene il sospetto che a spingere al non voto alla non politca sia appunto questo 10%,
....che del tutto casualmente possiede tv e giornali?
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Rispondi