Contumelie ai cialtroni eccellenti

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
porterrockwell
Senatore
Messaggi: 1861
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
1
Has thanked: 114 times
Ti Piace: 630 times

Contumelie ai cialtroni eccellenti

Messaggio da leggere da porterrockwell »

http://www.atlanticoquotidiano.it/quoti ... -si-muore/


.........................................
Ma lasciamo per un momento la polemica sulla mente eccelsa che ha diretto le operazioni, se mai ce ne sia stata una o più, e dedichiamoci al ragionamento iniziale: si saranno accorti i nostri amministratori e tutti quelli che beatamente vantano un posto fisso pubblico che senza la piccola imprenditoria questa nazione è morta? Senza il tanto vituperato “capitalismo”, senza i bar, senza ristoranti, senza uffici, negozi aperti, senza cinema, teatri, palestre, piscine, viaggi, convegni, corsi, siamo ridotti ad un popolo di zombie costretti in casa da un terrore che ormai è irrazionale e che queste chiusure non fanno altro che esasperare, uccidendo, oltre al commercio e alle professioni, l’economia nazionale, e indebitandoci fino all’osso. Pensano davvero che coloro che hanno perso il lavoro saranno assunti di nuovo tra pochi mesi dai datori in bancarotta obbligata? E con quali soldi?

Ecco cosa succede quando lo Stato subentra nella gestione della quotidianità delle persone: la sospensione del capitalismo che stiamo sperimentando sulla nostra pelle è un assaggio di quel comunismo reale che il nostro Paese non aveva mai fino ad ora fortunatamente vissuto. Ancora oggi nessuno rileva seriamente, cioè nelle sedi giurisdizionali preposte, che è in corso una violazione abnorme di diritti costituzionali anche nella gestione del vaccino. Se i contratti li può fare solo l’Europa che fine ha fatto il libero mercato? E se alcuni vaccini sono già stati sottoposti alle procedure di accertamento dell’Ema e dell’Aifa, qual è il motivo per il quale non si possono mettere in commercio? Morale: senza libertà e senza mercato i pasticcioni non li debellerai mai, perché non potrai né arginarli né supportarli in nessun modo, perché sono lenti e di lentezza, lo abbiamo visto, si muore.

L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro e sulla libera iniziativa economica, non sui ristori per importi risibili con cui non paghi neanche la bolletta della luce in un ristorante qualsiasi. Bisogna cambiare il paradigma, il concetto, la visione. O almeno averne una. Draghi dovrebbe proprio cambiare rotta con una grossa inversione a “u”, che di navi incagliate da incapaci ne abbiamo i canali di Suez pieni. E un ministro della salute anti-capitalista per partito (LeU) ci spieghi come può essere la soluzione.
Rispondi