Per l'amico Sabinosarno, uno dei pochi con le rotelle al posto giusto.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Alfa
Senatore
Messaggi: 4062
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
1
Has thanked: 527 times
Ti Piace: 1534 times

Per l'amico Sabinosarno, uno dei pochi con le rotelle al posto giusto.

Messaggio da leggere da Alfa »

Caro Sabino, vedo che hai rallentato nel pubblicare le tue "memorie" e c'hai ragione.
A che serve scrivere, cercare di portare alla ragione chi ormai la poca ragione rimasta l'ha schiacciata sotto i piedi.
Ormai è così. Esattamente un anno fa quando eravamo tutti quanti intossicati dai vari "ce la faremo", "inni nazionali", "cretini che cantavano e ballavano sui balconi", oggi, esattamente un anno dopo e senza Conte siamo alle solite. Certo, non si vedono più belare le pecore sulle terrazze, ma la situazione è la stessa identica di un anno fa, anzi, molto, molto, molto, ma molto peggio. Negli ovili si pensa che tutti questi scostamenti di bilancio piovino dal cielo, che siano un miracolo divino e non pensano che invece un giorno arriverà qualcuno, non armato di manganelli, ma di mazze chiodate a riprenderseli bussando alle porte dei loro ovili.
Credono che per loro il lavoro sia sicuro, quasi eterno fino alla pensione, ma non pensano che la pecora una volta tosata resta senza lana. Se la gente non lavora non vengono pagate nemmeno le pensioni agli anziani, ma ... chi se ne fotte, moriranno più di fame e meno di covid.
Una massa di incapaci di intendere e volere e soprattutto senza coglioni che hanno osannato il nuovo governo, tho, anche questo non votato da nessuno, con un Ministro della Salute che non è altro che il pluri FALLITO Speranza, si proprio lui, il bimbo minchia del governo Conte.
La salvezza sono i vaccini? Non fatemi sbellicare dai pianti o dalle risate per favore, quando avremo vaccinato una minima parte dovremo ricominciare dai primi che non saranno più immuni (ammesso che davvero lo siano stati anche solo per qualche mese) e chissà quanto covid "mutato", questi vaccinati avranno sparso qua e la.
Ficcatelo nella testa almeno te Sabino, questo pezzo di terra è fallito e ogni giorno che passerà senza lavorare lo sarà ancora di più, ma il fondo ormai è già stato toccato, non resta che il colpo in testa alla pecora o meglio, al castrato.
Come possa risollevarsi questo "strano" paese nemmeno Dio lo sa, pur essendo come dicono Onnipotente, i suoi poteri nei confronti di castritalia si sono dissolti pure a lui, nei confronti di questo paese ha meno potere Dio del mago Otelma.
In pochi lavorano e questi pochi tra poco smetteranno a loro volta, però si continua a mantenere quelli del reddito di cittadinanza, i clandestini e le loro scopate a diritto, quella massa di cialtroni dei vari governi che si sono succeduti e poi?
Diglielo anche te Sabino, invece di guardare i nuovi contagiati, i ricoveri in terapia intensiva, le percentuali e tutte le cazzate che sparano da Roma, prima di farvi bussare alla porta ... "fatelo da soli", un bum e via, patirete meno assai, castrati!
I castrati diranno, ma anche in Europa fanno così, chiudono tutto. Vedi, forse non sanno che se un "signore" non mangia un pollo per un giorno, ma un panino, questo vive ugualmente, ma se un morto di fame non mangia almeno una briciola crepa! Prova te a spiegarglielo ai castrati se ci riesci!

Detto questo ti saluto e credo proprio di NON risentirsi almeno fino a maggio inoltrato, vado a disintossicarmi e durante questa minima disintossicazione ... spero di togliermi completamente dal naso questo sporco odore di putrida stalla non collegandomi nemmeno a un lurido quotidiano puzzolente di CastrItalia.
Buona vita!
Rispondi