Il pensiero politico di Ginger.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Ovidio »

Ginger ha scritto: 12 mar 2021, 13:46 Infatti concordo...è allucinante...questo aspetto mi fa molta paura. Solo informazioni contrastanti...ma esistecun modo per attingere ai conti pubblici? Cioè per verificare delle fonti oggettive sui dati?
Io purtroppo uso il web, ma non sono un gran che nelle ricerche e non riesco a trovare i dati.
Spesso bazzico fra i siti istituzionali dei vari ministeri, dei vari partiti, Ue ecc, ma la ricerca è un casino.
Con le leggi sulla trasparenza buona parte dei dati di bilancio e spesa sono in parte consultabili...o sbaglio? Esistono luoghi in cui valutare i singoli programmi in relazione ai dati condivisi dalla comunità?
Sarebbe davvero bello poter sviluppare un gruppo gi analisi condivisa in cui ciascuno fornisca un apporto in base alle proprie competenze e metta in comune i propri risultati e le proprie idee poter commentare idee e programmi in relazione ai dati e farsi un'idea di quale sia effettivamente la situazione. Poi ovvio che ciascuno avrà idee diverse e sceglierà per la sua via. Ma almeno in questo modo è più facile che indecisi come me si decidano a rischiare di esprimersi.
Ciao Ginger, una cosa sono i dati, un'altra i fatti evidenti.

Ad esempio a qualunque persona dotata di un minimo di capacità mentali doveva risultare ovvio che la scelta dei banchi a rotelle era una scelta fatta da malati di mente. Se vuoi si può discutere perché, ma è un dato di fatto che la scelta era scellerata.

Ora siccome tutto il governo giallorosso era a conoscenza di questa scelta, e nessuno l'ha criticata, risulta che tutto il governo giallorosso era composto da persone o acefale o in malafede.

La stessa cosa vale per Speranza, per i dpcm, per Arcuri. Basta usare il normale raziocinio, e la verità viene a galla.

L'altra domanda è: chi denunciava tutto questo?

A te tirarne le conclusioni.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 185
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Ginger »

Concordo su questo, però come facciamo noi poveri cittadini a incidere su questo andazzo scellerato?
Che possiamo fare? In che modo possiamo promuovere un cambio di rotta? Come si fa?
Mi piacerebbe poter trovare una risposta in grado di soddisfare la mia coscienza.
Basta votare per qualcuno? E per chi?
Vorrei che un qualsiasi partito o politico o chiunque potesse darmi una risposta a me comprensibile e che mi paia auspicabile.
Tu che pensi?
Avatar utente
RedWine
Deputato
Messaggi: 1488
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
1
Has thanked: 332 times
Ti Piace: 436 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da RedWine »

Ginger ha scritto: 12 mar 2021, 14:04 Concordo su questo, però come facciamo noi poveri cittadini a incidere su questo andazzo scellerato?
Che possiamo fare? In che modo possiamo promuovere un cambio di rotta? Come si fa?
Mi piacerebbe poter trovare una risposta in grado di soddisfare la mia coscienza.
Basta votare per qualcuno? E per chi?
Vorrei che un qualsiasi partito o politico o chiunque potesse darmi una risposta a me comprensibile e che mi paia auspicabile.
Tu che pensi?
mi pare che la risposta te la sia data da sola

"Sarebbe davvero bello poter sviluppare un gruppo gi analisi condivisa in cui ciascuno fornisca un apporto in base alle proprie competenze e metta in comune i propri risultati e le proprie idee poter commentare idee e programmi in relazione ai dati e farsi un'idea di quale sia effettivamente la situazione. Poi ovvio che ciascuno avrà idee diverse e sceglierà per la sua via. Ma almeno in questo modo è più facile che indecisi come me si decidano e rischino di esprimersi a favore di qualcuno."

solo gli stupidi sono competenti e pretendono di avere ragione su tutto.
su un qualsiasi forum a tema, si apre un topic, si pone un problema e si propongono le proprie ragioni e le proprie competenze. qualche volta si litiga, ma si spera che alla fine tutti imparino qualcosa
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Ovidio »

RedWine ha scritto: 12 mar 2021, 14:28
Ginger ha scritto: 12 mar 2021, 14:04 Concordo su questo, però come facciamo noi poveri cittadini a incidere su questo andazzo scellerato?
Che possiamo fare? In che modo possiamo promuovere un cambio di rotta? Come si fa?
Mi piacerebbe poter trovare una risposta in grado di soddisfare la mia coscienza.
Basta votare per qualcuno? E per chi?
Vorrei che un qualsiasi partito o politico o chiunque potesse darmi una risposta a me comprensibile e che mi paia auspicabile.
Tu che pensi?
mi pare che la risposta te la sia data da sola

"Sarebbe davvero bello poter sviluppare un gruppo gi analisi condivisa in cui ciascuno fornisca un apporto in base alle proprie competenze e metta in comune i propri risultati e le proprie idee poter commentare idee e programmi in relazione ai dati e farsi un'idea di quale sia effettivamente la situazione. Poi ovvio che ciascuno avrà idee diverse e sceglierà per la sua via. Ma almeno in questo modo è più facile che indecisi come me si decidano e rischino di esprimersi a favore di qualcuno."

solo gli stupidi sono competenti e pretendono di avere ragione su tutto.
su un qualsiasi forum a tema, si apre un topic, si pone un problema e si propongono le proprie ragioni e le proprie competenze. qualche volta si litiga, ma si spera che alla fine tutti imparino qualcosa
Giusto mio caro alcolizzato. In più abbiamo la sezione "sondaggi" dove si possono porre domande concrete e dare motivazioni relative alle proprie scelte.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 185
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Ginger »

Ogni persona ha delle competenze e ogni persona tende ad informarsi rispetto a certi settori che conosce. Nella società c'è tutto...allora se ognuno condividesse con gli altri le problematiche in cui si imbatte e cerca la sua singola soluzione e poi condivide con tutti il risultato sarebbe una sorta di modo per capirsi meglio e diventare veramente solidali. Ovviamente non si possono eliminare le diversità ideologiche, ma almeno potremmo conoscere meglio i ragionamenti degli altri e per lo meno smetterla di lasciarci andare all'odio e al risentimento da cui molto spesso, inconsciamente, capita ci si faccia prendere quando si discute di politica.
Quindi possiamo finalmente ritenerla chiusa questa discussione sul "pensiero politico di ginger" che sinceramente è inutile e poco interessante e concentrarci su tematiche veramente importanti .
Avatar utente
RedWine
Deputato
Messaggi: 1488
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
1
Has thanked: 332 times
Ti Piace: 436 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da RedWine »

Ginger ha scritto: 12 mar 2021, 11:14 È che non essendo adeguatamente informata non ho mai ben capito che lavoro facevano coloro che ho citato ne' se hanno fatto cose buone.
Se le hanno fatte mi scuso anticipatamente. Potreste però fare qualche esempio, così mi aiutate.
Salvini ha fatto ed è tuttora giornalista (in aspettativa) dei tre che hai citato è l'unico politico puro, nel senso che non ha mai fatto mestieri che non fosserlo legati alla sua attività politica.
Renzi ha lavorato nell'azienda di famiglia, ma di fatto è anch'egli un politico puro
Grillo al contrario dei primi due, non ha mai avuto redditi dalla sua attività politica (è ineleggibile) ma ha sempre fatto indirettamente politica dal palco dei teatri, dove come certamente saprai ha avuto negli anni un enorme successo.

il problema è che la vulgata comune dice che i politici non lavorano come se lavorare fosse solo una questione di fatica fisica e/o di orari di timbratura. al massimo la vulgata dice che i politici debbano stare in parlamento a votare, e siccome i leader in genere non lo fanno, i fautori dell'antipolitica concludono trionfalmente che sono nullafacenti.
in effetti il lavoro di un politico è tutt'altro e varia da una funzione a un'altra, e se qualcuno vuole fare carriera, deve farsi veramente il mazzo.
puoi farti un'idea di cosa faccia un politico seguendo Bagnai, che essendo io simpatizzante leghista e come lui provenendo da sinistra, è uno dei politici che apprezzo maggiormente.
https://www.youtube.com/results?search ... p=CAI%253D
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 185
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Ginger »

Sull'azienda di famiglia di Renzi, che se non fosse stato di famiglia per altro non avrebbe mai lavorato in un'azienda seria in occidente che valuta il curriculum (forse in Arabia Saudita sarebbe stato ok come servo del sultano) non mi sento di dire che ha fatto cose buone, a parte cercare di salvare le varie frodi grazie alla sua attività politica.
Grillo poi...figurati che manco come comico mi faceva ridere...sapeva di Parmalat e invece di andare dal procuratore della repubblica ha speculato nei suoi spettacoli privati.
Quanto a Salvini scriveva per giornali sovvenzionati da conventicole vicine a quelle di Renzi e di quelli che hanno contribuito a dare i soldi a Casaleggio e Grillo. (Anche perché come giornalista non era un gran che, per usare un eufemismo).
Insomma una bella combriccola. Zingaretti invece, con tutta la buona volontà doveva fare l'impiegato carisma zero...per altro data la totale incoerenza dei programmi di quell'accozaglia politica del pd di cui buona parte sta con renzi il resto con grillo...ci vorrebbe mago Merlino per dare senso al tutto...e la Meloni poi? Una persona che a mio avviso crede in ciò che dice perché indottrinata al fascismo dalla tenera età.. cresciuta senza padre in quartieri di Roma dove la destra estrema, i centri sociali fi destra le hanno dato un immagine un po distorta di parecchie cose...mi fa pure tenerezza perché non so fino a che punto sia consapevole dell'odio che unisce i membri del suo partito di sicuro il suo sentirsi in pace col fascismo mi inquieta un po. Bersani, un simpatico vecchietto che va bene a fare l'opinionista da bar sport...ma come potrebbe mai avere peso un vecchietto del genere che non avendo idee chiacchiera simpaticamente appoggiando ora l'uno ora l'altro pur di non morire? Un po come tutti del resto.
Dimenticavo il bunga bunga club del Berlusca...ormai in declino a causa della tarda età del leader della Competenza, per altro pregoudicato...tutte belle e soprattutto brave (chissà in cosa...quello non è mai stato ben specificato) Povera Italia. Sob
Avatar utente
Gasiot
Aspirante Politico
Messaggi: 96
Iscritto il: 7 feb 2021, 10:36
Has thanked: 55 times
Ti Piace: 51 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da Gasiot »

Nel mio piccolo posso solo raccontare un minimo della mia storia perchè pure io per parecchie votazioni ho votato a caso non avendo nessuna " fede " politica ( a parte nelle amministrative locali dove c'era qualcuno che conoscevo personalmente )
Il mio votare a caso era guidato dall'istinto primordiale che hanno tutti, escludevo i partiti violenti , quelli che usavano la violenza come mezzo di comunicazione quindi non ho mai votato comunisti e missini
Non votavo la dc perchè era il classico partito di governo allora , troppo legata alla religione ,anche se solo nel senso di chiesa conservatrice
Poi sono arrivati i primi movimenti autonomisti e per pura curiosità mi sono affacciato in quell'ambiente ,un pò utopistico ma fatto di gente genuina , forse anche ingenua ed ininfluente ma era anche un pregio per me , tanto valeva votare loro che repubblicani o liberali
Improvvisamente sono scomparsi tutti i partiti tradizionali ed i movimenti autonomisti locali son diventati lega nord ed io ci sono rimasto dentro dandomi da fare per quel poco che potevo
Forse sarà anche una questione di persone conosciute più che di teorie scritte su sacri testi ideologici quindi mi sembra strano che tu ginger non abbia mai approfondito la conoscenza di un singolo partito e anche solo di un personaggio politico locale da prendere come riferimento per approfondire
Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso
Desmond Bagley
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5293
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1705 times
Ti Piace: 879 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da heyoka »

Carissima Ginger hai chiesto fi chiudere questo topic dedicato al TUO pensiero politico, ma io non sono d' accordo.
Con il tuo ultimo post hai portato un sacco di materiale su cui discutere.
Una curiosità, se vuoi rispondermi.
Sei italiana di nascita?
Non che questo mi interessi per dare un giudizio ma per capire da quale tipo di cultura e conoscenze hai attinto durante la fanciullezza.
🌹
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2553
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
1
Has thanked: 1713 times
Ti Piace: 560 times

Re: Il pensiero politico di Ginger.

Messaggio da leggere da serge »

heyoka ha scritto: 11 mar 2021, 18:25
Quello che pare a me è che mangino tutti dallo stesso piatto. Ma non possono farlo a vedere perché se fossero scoperti perderebbero i loro privilegi.
Nessuno dei tre sa cosa significhi lavorare...né produrre ne prendersi vere responsabilità.
Ti dirò io voto sempre ma annullo la scheda.
Vogliamo discuterne?
Ginger ha fatto i nomi di Salvini, Grillo e Renzi.
Ma non ha citato Zingaretti, Mattarella, Letta, Bersani, Boldrini e Meloni.
...per questo l'elenco dei nulla facenti sarebbe molto lungo,penso chilometrico.
Ciao
Bye
Se votare facesse qualche differenza non ce lo lascerebbero fare.(Mark Twain)
Rispondi