Ecco cos'e' il PD !

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Salvo
Deputato
Messaggi: 741
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 56 times
Ti Piace: 273 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Salvo »

Serge:
"[...] Non so se Enrico Berlinguer,da me ritenuto il migliore segretario politico del PCI,sia stato cremato: se così non fosse,avrebbe tutte le ragioni per rivoltarsi di continuo nella tomba......[...]".
_________________

Berlinguer era certamente una persona onesta, leale, profondamente preso dal suo autentico impegno per i ceti sociali disagiati. Ma il suo "compromesso storico", cioè la marcia di avvicinamento alla Dc, si è rivelato fatale: l'ingresso del vecchio Pci nell'area di governo, alla lunga, ha avuto l'effetto letale che uccide tutti i partiti italiani. La puteolenza del Pd deriva dal fatto che oggi i partiti, tutti, finita l'epoca delle ideologie, sono mere aggregazioni di individui che perseguono obiettivi personali di carriera, in ciò avvantaggiati dal fatto che non devono più dar conto al proprio elettorato da quando non si vota più il candidato ma soltanto a lista. Non c'è più relazione fra il politico ed il territorio: ognuno va per conto suo, anche se a pagarne le spese è il territorio (e chi ci vive sopra).
Sara
Candidato Politico
Messaggi: 143
Iscritto il: 27 dic 2020, 18:14
Has thanked: 11 times
Ti Piace: 35 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Sara »

Salvo ha scritto: 6 mar 2021, 17:34 la puteolenza del Pd deriva dal fatto che oggi i partiti, tutti, finita l'epoca delle ideologie, sono mere aggregazioni di individui che perseguono obiettivi personali di carriera, in ciò avvantaggiati dal fatto che non devono più dar conto al proprio elettorato da quando non si vota più il candidato ma soltanto a lista. Non c'è più relazione fra il politico ed il territorio: ognuno va per conto suo, anche se a pagarne le spese è il territorio (e chi ci vive sopra).
Su questa parte sono abbastanza d'accordo. Il post comunismo non è stato capace di produrre quella sinistra democratica, progressista e attenta al sociale in cui molti cittadini avrebbero potuto riconoscersi. Andrebbero tuttavia evitate le esagerazioni di parte. In nessun periodo essa ha avuto una tale prevalenza da poter "inzeppare" i gangli della società nel modo qui enfatizzato. Altre forze hanno generosamente contribuito.
Consideriamole al volo. Il cosiddetto centro post democristiano e post craxiano si è in gran parte aggregato a un partito padronale -che ha sdoganato senza fargli "pagar pegno" i post fascisti del MSI- e la Lega, novità dell'epoca, ha camminato nelle sue varie "svolte" pur essa in maniera dirigistica. Quanto ai 5stelle, la loro breve storia è ben nota.
Nessuna di queste aggregazioni, o come chiamarle, prepara politicamente i suoi e si prende cura come dovrebbe del territorio. Tanto meno -attenta unicamente al consenso a brevissimo termine- disdegna i sistemi clientelari, combatte l'evasione tributaria, tenta di sradicare le radici profonde della criminalità e via deplorando.
È (forse) finita l'epoca delle ideologie, sia nell'accezione dispregiativa del termine, coniato da Napoleone,
Spoiler:
N. Bonaparte, che iniziò a usare la parola ‘ideologo’ in senso dispregiativo, intendendo con essa l’intellettuale dottrinario e astratto, privo di qualsiasi senso della realtà.
che in quella propriamente partitica
Spoiler:
dottrine e movimenti politici precisi (comunismo, nazismo, fascismo), accomunati da alcune caratteristiche: la presenza di un retroterra teorico più o meno elaborato, che pretende di fornire una spiegazione esaustiva (e definitiva) dei processi storici e sociali; il tentativo di trasformare totalmente la società e l’uomo, secondo un preciso modello; l’intensa partecipazione emotiva dei militanti, spesso simile alla ‘fede religiosa’; il ruolo-guida di un partito dotato di una ferrea e capillare organizzazione.

Rimane la definizione generica: insieme di idee e valori sufficientemente coerente al suo interno e finalizzato a orientare i comportamenti sociali, economici o politici degli individui. E in questo senso ne abbiamo e avremo sempre bisogno per non muoverci come pecore allo sbando.
Tuttora, e chiudo, l'insieme di idee e di valori che dovrebbe caratterizzare la sinistra mi sembra preferibile a quello gradito alla destra.
E se volete riflettere sulla vostra "appartenenza":https://www.wikihow.it/Sapere-se-sei-di ... i-Sinistra
* Le definizioni sono tratte dall'enciclopedia Treccani
Ultima modifica di Michelangelo il 6 mar 2021, 19:21, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: mancava una parentesi quadra a fine "quote"
leno
Deputato
Messaggi: 1463
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:36
1
Località: Fiano Romano (RM)
Has thanked: 945 times
Ti Piace: 338 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da leno »

heyoka ha scritto: 6 mar 2021, 9:14 Diciamo che per il momento questo forum è uno dei pochi posti dove il PD non ha attecchito.
E ti pare poco ? ;)
La politica è l’arte d’impedire agli avversari di fare la loro

.........ma andare oltre no ?
Salvo
Deputato
Messaggi: 741
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 56 times
Ti Piace: 273 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Salvo »

Sara:
"[...] È (forse) finita l'epoca delle ideologie, sia nell'accezione dispregiativa del termine, coniato da Napoleone,che in quella propriamente partitica [...]".
_______________________

E' finita, senza alcun dubbio. Per ideologia si intendeva, correttamente, la filosofia che stava alla base delle varie forze politiche. Una filosofia che si fondava su seri studi sociali ed indicava, coerentemente con i presupposti di quella filosofia, le linee politiche da praticare e gli obiettivi politici da conseguire. Oggi quelle filosofie hanno esaurito la loro funzione, anche se ciascuno di noi, per ragioni ideali o di utilità personale, condivide, di solito soltanto in parte e non senza contraddizioni ed incoerenze, alcuni di quegli spunti filosofici e/o i valori che vi sono sottesi. Soltanto alcune forze politiche mantengono una certa attrazione per le ideologie fondanti delle originarie formazioni politiche che ne promuovevano la diffusione, mentre altre forze politiche, come il Pd, ad esempio, non sono espressione di alcuna ideologia (quale sarebbe l’ideologia comune ai marxisti materialisti ed atei ed ai democristiani (apparentemente) credenti?). I dirigenti del Pd perseguono obiettivi di promozione personale, usando un linguaggio che tende ad attrarre cittadini-elettori che condividono idee, valori che un tempo appartenevano alla sinistra ed ai cattolici. Ma si tratta di chiacchiere propagandistiche, perché quando il Pd è al governo si batte non già per conseguire obiettivi coerenti con le ideologie progressista e cattolica, ma per gestire il potere (cosa che fanno tutti i partiti al governo). Peraltro, la nostra adesione all’Ue ha praticamente azzerato l’autonomia e la discrezionalità politica dei partiti di governo, che devono, volenti o nolenti, attenersi alle regole unitarie, che rispecchiano interessi non coincidenti con quelli del nostro paese. La più recente novità del panorama politico, il M5S, così come tutte le nuove formazioni politiche diverse da quelle esistenti nel dopoguerra, non ha una ideologia di base, ma alcuni punti identificativi e obiettivi politici da conseguire, che hanno trovato largo séguito finché quel movimento non si è confrontato con la dura realtà del governo. Questa è la (triste) situazione e dobbiamo farcene una ragione. Guardo con compassionevole distacco gli ardori ideologici di chi ancora crede nei partiti.
giaguaro
Consigliere
Messaggi: 534
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
1
Has thanked: 642 times
Ti Piace: 227 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da giaguaro »

Sara ha scritto: 6 mar 2021, 18:41 [quote=
Rimane la definizione generica: insieme di idee e valori sufficientemente coerente al suo interno e finalizzato a orientare i comportamenti sociali, economici o politici degli individui. E in questo senso ne abbiamo e avremo sempre bisogno per non muoverci come pecore allo sbando.
Tuttora, e chiudo, l'insieme di idee e di valori che dovrebbe caratterizzare la sinistra mi sembra preferibile a quello gradito alla destra.
E se volete riflettere sulla vostra "appartenenza":https://www.wikihow.it/Sapere-se-sei-di ... i-Sinistra
* Le definizioni sono tratte dall'enciclopedia Treccani
Dopo aver letto attentamente questo Tuo interessantissimo pensiero, Gentilissima Sara, mi sono reso conto che "io sono sicuramente di CENTRO"!

Smiling LoveHeart Bye
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2443
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Ovidio »

Sara ha scritto: 6 mar 2021, 18:41
Tuttora, e chiudo, l'insieme di idee e di valori che dovrebbe caratterizzare la sinistra mi sembra preferibile a quello gradito alla destra.
E se volete riflettere sulla vostra "appartenenza":https://www.wikihow.it/Sapere-se-sei-di ... i-Sinistra
* Le definizioni sono tratte dall'enciclopedia Treccani
Sara, lascia stare l'enciclopedia Treccani che in questo caso ci appiccica come i cavoli a merenda!

Cita solo e nint'altro che stereotipi di parte!

Quello che differenzia la sinistra dalla destra sono i programmi che si portano avanti.

È su questi che si deve basare il giudizio del'elettore.

Quindi smettiamo di parlare con gli slogan pubblicitari ed andiamo sul concreto:
- immigraione
- federalismo
- tassazione
- giustizia
- cittadinanza
- Europa
- assistenzialismo
- lavoro
...
Altri temi?
...
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Vento
Deputato
Messaggi: 761
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 219 times
Ti Piace: 231 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Vento »

CaneSciolto ha scritto: 5 mar 2021, 19:00 La parte peggiore del PD non sono i suoi politici, bensì le sue metastasi, radicate in profondità in tutta Italia e a tutti i livelli.
Il PD lo trovi nelle redazioni dei giornali, nelle radio, nelle università, nelle banche, nei saloni del libro, nei festival del cinema, nella magistratura, nelle scuole, nei centri sociali, nelle televisioni...
Il PD governa senza governare, vince senza vincere, è presente ovunque possa far male all'interesse nazionale ed ovunque possa favorire gli appetiti stranieri.
È l'emanazione di un male che strozza il Paese da decenni, impedendogli di riscattarsi. È l'odio atavico verso l'Italia declinato in mille modi diversi ed elevato a filosofia di vita.
Questo è il PD: la peggiore sciagura che possa capitare ad una nazione. Ma la massa non l'ha capito e continua a votarli. FuckYou
Il PCI, in quanto partito rivoluzionario, aveva l'obiettivo di abbattere le democrazie occ. e sostituirsi ad esse con un regime totalitario comunista. Perciò non poteva partecipare alla vita democratica come un partito qualunque. Così è rimasto ai margini (convento ad excludendum), ma nel frattempo si è infiltrato in tutti i centri di potere della società, secondo la strategia mafiosa gramsciana.
"Il PD governa senza governare, vince senza vincere": proprio così, perché è uno Stato nello Stato, mentre i suoi agenti sono ormai dei mercenari in cerca del potere, essendo ogni ideale bocciato dalla storia e abbandonato. Si comportano come degli occupanti, che non riescono a conquistare l'intero paese, ma solo una parte.
Per questo l'unica via d'uscita secondo me sarebbe l'affermarsi di una visione territoriale della politica. Come la Lega nel nord, sarebbe opportuno che anche le altre forze si legassero al territorio che più controllano e lo rappresentassero in una trattativa nazionale di spartizione federale del potere. Il PD dovrebbe muoversi come partito locale toscoemiliano, mentre i 5* potrebbero cercare di diventare il partito del sud, come a volte sembrano. Questi sono secondo me i vuoti politici da riempire, abbandonando ideologie putrefatte e fantasie stravaganti di comici deliranti.
Amen and Awoman :lol:
Ginger
Consigliere
Messaggi: 256
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 138 times
Ti Piace: 149 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Ginger »

CaneSciolto ha scritto: 5 mar 2021, 19:00 La parte peggiore del PD non sono i suoi politici, bensì le sue metastasi, radicate in profondità in tutta Italia e a tutti i livelli.
Il PD lo trovi nelle redazioni dei giornali, nelle radio, nelle università, nelle banche, nei saloni del libro, nei festival del cinema, nella magistratura, nelle scuole, nei centri sociali, nelle televisioni...
Il PD governa senza governare, vince senza vincere, è presente ovunque possa far male all'interesse nazionale ed ovunque possa favorire gli appetiti stranieri.
È l'emanazione di un male che strozza il Paese da decenni, impedendogli di riscattarsi. È l'odio atavico verso l'Italia declinato in mille modi diversi ed elevato a filosofia di vita.
Questo è il PD: la peggiore sciagura che possa capitare ad una nazione. Ma la massa non l'ha capito e continua a votarli. FuckYou
Certo che pure tu quanto a odio non scherzi. Se per lo meno riuscissi a ridurre un po gli insulti e ad aggiungere qualche analisi, o per lo meno un minimo di argomentazione il tuo pensiero potrebbe apparire più dignitosamente a chi ti legge.
Avatar utente
carletto3
Senatore
Messaggi: 4789
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
1
Has thanked: 183 times
Ti Piace: 1134 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da carletto3 »

Ginger ha scritto: 10 mar 2021, 10:03
CaneSciolto ha scritto: 5 mar 2021, 19:00 La parte peggiore del PD non sono i suoi politici, bensì le sue metastasi, radicate in profondità in tutta Italia e a tutti i livelli.
Il PD lo trovi nelle redazioni dei giornali, nelle radio, nelle università, nelle banche, nei saloni del libro, nei festival del cinema, nella magistratura, nelle scuole, nei centri sociali, nelle televisioni...
Il PD governa senza governare, vince senza vincere, è presente ovunque possa far male all'interesse nazionale ed ovunque possa favorire gli appetiti stranieri.
È l'emanazione di un male che strozza il Paese da decenni, impedendogli di riscattarsi. È l'odio atavico verso l'Italia declinato in mille modi diversi ed elevato a filosofia di vita.
Questo è il PD: la peggiore sciagura che possa capitare ad una nazione. Ma la massa non l'ha capito e continua a votarli. FuckYou
Certo che pure tu quanto a odio non scherzi. Se per lo meno riuscissi a ridurre un po gli insulti e ad aggiungere qualche analisi, o per lo meno un minimo di argomentazione il tuo pensiero potrebbe apparire più dignitosamente a chi ti legge.
Ginger....occhio che quello che ha scritto Dogghe è una enciclopedia per lui...di solito non supera un rigo e taglia come un rasoio...e qua è stato pure gentile,educato e carino....
Vero Dogghe?
PS:Ginger nota come termina sempre il suo post... a tutti con questo FuckYou ...lui è così...e non è neppure il piu' perfido!!! Beer4
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
Ginger
Consigliere
Messaggi: 256
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 138 times
Ti Piace: 149 times

Re: Ecco cos'e' il PD !

Messaggio da leggere da Ginger »

carletto3 ha scritto: 10 mar 2021, 10:16
Ginger ha scritto: 10 mar 2021, 10:03
CaneSciolto ha scritto: 5 mar 2021, 19:00 La parte peggiore del PD non sono i suoi politici, bensì le sue metastasi, radicate in profondità in tutta Italia e a tutti i livelli.
Il PD lo trovi nelle redazioni dei giornali, nelle radio, nelle università, nelle banche, nei saloni del libro, nei festival del cinema, nella magistratura, nelle scuole, nei centri sociali, nelle televisioni...
Il PD governa senza governare, vince senza vincere, è presente ovunque possa far male all'interesse nazionale ed ovunque possa favorire gli appetiti stranieri.
È l'emanazione di un male che strozza il Paese da decenni, impedendogli di riscattarsi. È l'odio atavico verso l'Italia declinato in mille modi diversi ed elevato a filosofia di vita.
Questo è il PD: la peggiore sciagura che possa capitare ad una nazione. Ma la massa non l'ha capito e continua a votarli. FuckYou
Certo che pure tu quanto a odio non scherzi. Se per lo meno riuscissi a ridurre un po gli insulti e ad aggiungere qualche analisi, o per lo meno un minimo di argomentazione il tuo pensiero potrebbe apparire più dignitosamente a chi ti legge.
Ginger....occhio che quello che ha scritto Dogghe è una enciclopedia per lui...di solito non supera un rigo e taglia come un rasoio...e qua è stato pure gentile,educato e carino....
Vero Dogghe?
PS:Ginger nota come termina sempre il suo post... a tutti con questo FuckYou ...lui è così...e non è neppure il piu' perfido!!! Beer4

Non si tratta di perfidia...ma di dignità...è un consiglio...spero che possa capire che, se davvero pensa qualcosa e ha interesse a comunicarlo, questo non è il modo migliore...perché la sola cosa che può pensare uno che legge messaggi con simili toni è che l'autore sia un frustrato privo di idee e incapace di analisi che, pur di dire qualcosa, vi.ita insulti senza attivare il cervello.
Anche io a casa mia in privato spesso vado in escandescenza e vomito cattiverie sui politici.
Ma poi se devo intervenire in una discussione pubblica mi sforzo di darmi un contegno e di esprimere punti di vista che, pur essendo personali, sono spiegati e corredati di una motivazione che renda possibile agli altri di criticare il mio punto di vista in relazione alle analisi che faccio.
In questo modo ho la possibilità di riflettere sulle critiche e, se mi convincono, farle mie ed allargare la base di analisi su cui, di volta in volta, fondo le mie opinioni politiche.
Dovremmo cambiare noi...i cittadini, purtroppo i meccanismi di formazione dell'opinione pubblica sono stravolti e bisogna ritrovare spirito critico e apertura mentale
Ultima modifica di nerorosso il 10 mar 2021, 12:00, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Modificato quote
Rispondi