Contro la prospettiva del voto postale

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
porterrockwell
Senatore
Messaggi: 1860
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
1
Has thanked: 114 times
Ti Piace: 629 times

Re: Contro la prospettiva del voto postale

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Ovidio ha scritto: 1 mar 2021, 7:43
porterrockwell ha scritto: 28 feb 2021, 23:01
Ovidio ha scritto: 28 feb 2021, 17:36
Molto bene, ti ringrazio della spiegazione. Ma noto subito una cosa; oltre la scheda arriva anche il certificato elettorale. Non mi pare che succeda nelle elezioni postali raffazzonate messe in atto da certi stati USA a causa del COViD. Proprio l'assenza del certificato elettorale cioè la certificazione di essere iscritti nelle liste elettorali è una notevole mancanza di regolarità.
Altra cosa tu parli di un SI o un NO , quindi parli di un referendum. Ma nelle elezioni politiche dove ci sono i partiti?.
Resta poi sempre il grosso problema che il voto postale di chi è in case di riposo, comunità varie ecc. può essere coartato. Nella cabina elettorale sei solo al momento del voto, ma nell'ambiente in cui vivi non è detto.
Poi resta l'altro grosso problema in USA delle macchine contaschede il cui software è gestito da privati. No, non ci siamo.
Vedi quello marcato in rosso!
Ok grazie. ma la segretezza del voto non va un po' a ramengo ?
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2441
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 498 times

Re: Contro la prospettiva del voto postale

Messaggio da leggere da Ovidio »

porterrockwell ha scritto: 1 mar 2021, 12:57
Ovidio ha scritto: 1 mar 2021, 7:43
porterrockwell ha scritto: 28 feb 2021, 23:01
Vedi quello marcato in rosso!
Ok grazie. ma la segretezza del voto non va un po' a ramengo ?
Se fosse così qualcuno o qualche partito avrebbe già protestato.
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4726
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 64 times
Ti Piace: 427 times

Re: Contro la prospettiva del voto postale

Messaggio da leggere da Sayon »

Bravo Ovidio. Quello che molti non vogliono capire e che questa opposizione al voto postale e' derivata dal desiderio dei Repubblicani di Trump d'impedire o almeno ostacolare il voto dei piu' poveri. Cosa del resto che fanno da decenni e che in Italia sarebbe considerata come un sopruso inaccettabile. Quanto agli "imbrogli" , il voto postale e' soggetto a controlli talmente forti da impedire truffe di ogni tipo, o almeno limitarle a casi individuali, facilmente individuabili con i presenti dati elettronici (ad esempio, il voto dato da una persona spacciandoi per un defunto). Capisco la tradizione italiana che magari in molti posti evita le file, ma negli USA (senza andare a Burundi) si formano file CHILOMETRICHE all' aperto per andare a votare, soprattutto in tempi di COVID.In Italia no, perche ci sono tanti partiti e tanti controllari che a volte ci sono piu rappresentanti di partito che votanti. E si sprecano soldi tanto l' Italia e' un Paese ricco.
porterrockwell
Senatore
Messaggi: 1860
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
1
Has thanked: 114 times
Ti Piace: 629 times

Re: Contro la prospettiva del voto postale

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Sayon ha scritto: 1 mar 2021, 14:30 Bravo Ovidio. Quello che molti non vogliono capire e che questa opposizione al voto postale e' derivata dal desiderio dei Repubblicani di Trump d'impedire o almeno ostacolare il voto dei piu' poveri. Cosa del resto che fanno da decenni e che in Italia sarebbe considerata come un sopruso inaccettabile. Quanto agli "imbrogli" , il voto postale e' soggetto a controlli talmente forti da impedire truffe di ogni tipo, o almeno limitarle a casi individuali, facilmente individuabili con i presenti dati elettronici (ad esempio, il voto dato da una persona spacciandoi per un defunto). Capisco la tradizione italiana che magari in molti posti evita le file, ma negli USA (senza andare a Burundi) si formano file CHILOMETRICHE all' aperto per andare a votare, soprattutto in tempi di COVID.In Italia no, perche ci sono tanti partiti e tanti controllari che a volte ci sono piu rappresentanti di partito che votanti. E si sprecano soldi tanto l' Italia e' un Paese ricco.
Tu lodi tutto ed imbrodi tutto, ma le parole di Clarence Thomas non mi sembrano coglionerie. Per te lo sono evidentemente; tu per esempio sei sicuro di aver dato un voto postale in Florida organizzato , scrutinato e conteggiato come ad esempio nelle varie contee di Pennsylvania o di Arizona? Se dici di si sei un falso perchè non lo sai e non lo puoi sapere
Rispondi