Si può morire così?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3521
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1147 times
Ti Piace: 654 times

Re: Si può morire così?

Messaggio da leggere da Valerio »

Sì, è tutto chiaro: i nostri servizi fanno schifo e sono in mano ad imbecilli.

Chi aveva la delega ai servizi segreti?
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Salvo
Consigliere
Messaggi: 411
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 26 times
Ti Piace: 110 times

Re: Si può morire così?

Messaggio da leggere da Salvo »

E' cominciato lo scaricabarile fra l'Onu e la polizia congolese: l'organizzazione umanitaria delle Nazioni Unite dice che la polizia congolese aveva affermato che il tragitto poteva essere percorso senza scorta, con due sole autovetture di supporto, mentre la polizia congolese nega di aver mai dato queste rassicurazioni e che non sapeva nemmeno che fra le persone in viaggio ci fosse anche un ambasciatore. E quando comincia uno scaricabarile vuol dire che qualcuno sa già di avere la coscienza sporca. Mi resta però la perplessità sulla decisione di Attanasio di unirsi al convoglio umanitario: al di là del fatto che un diplomatico non dovrebbe permettersi 'divagazioni' fuori ruolo, per quanto edificanti come quelle umanitarie, è possibile che Attanasio non sapesse che quella zona è ad altissimo rischio? anche di fronte ad ipotetiche rassicurazioni (di provenienza dell'Onu o della polizia?) è possibile immaginare, in un agente diplomatico, tanto ingenuo affidamento?
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3521
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1147 times
Ti Piace: 654 times

Re: Si può morire così?

Messaggio da leggere da Valerio »

Salvo ha scritto: 23 feb 2021, 18:51 E' cominciato lo scaricabarile fra l'Onu e la polizia congolese: l'organizzazione umanitaria delle Nazioni Unite dice che la polizia congolese aveva affermato che il tragitto poteva essere percorso senza scorta, con due sole autovetture di supporto, mentre la polizia congolese nega di aver mai dato queste rassicurazioni e che non sapeva nemmeno che fra le persone in viaggio ci fosse anche un ambasciatore. E quando comincia uno scaricabarile vuol dire che qualcuno sa già di avere la coscienza sporca. Mi resta però la perplessità sulla decisione di Attanasio di unirsi al convoglio umanitario: al di là del fatto che un diplomatico non dovrebbe permettersi 'divagazioni' fuori ruolo, per quanto edificanti come quelle umanitarie, è possibile che Attanasio non sapesse che quella zona è ad altissimo rischio? anche di fronte ad ipotetiche rassicurazioni (di provenienza dell'Onu o della polizia?) è possibile immaginare, in un agente diplomatico, tanto ingenuo affidamento?
No, neanche per un impiegato di Di Maio.

Accompagnare un convoglio UNHCR non è competenza o ruolo di un diplomatico.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi