Regeni, caso umano o politico?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Salvo
Deputato
Messaggi: 741
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 56 times
Ti Piace: 273 times

Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da Salvo »

Fregate all’Egitto, i genitori di Giulio Regeni: “Denunciamo l’Italia per vendita di armi a Paesi che violano i diritti umani”
__________________

Capisco il dolore inestinguibile dei genitori del giovane ricercatore, e sono con loro solidale, ma non bisogna mai perdere la bussola, neppure in questi tragici momenti. Peraltro si corre il rischio di inopportune strumentalizzazioni. Questa annunciata iniziativa non ha alcuna possibilità giuridica di avere un esito favorevole, per la semplice ragione che lo Stato italiano non può essere penalmente processato davanti ad un tribunale ordinario, non è previsto da nessuna legge. L'avvocato che sta coltivando questa azione non è una penalista, ma una civilista, molto impegnata sul piano politico dei diritti umani, ed è per questo che temo il pericolo di possibili strumentalizzazioni. Il caso Regeni rischia di passare da caso umano a caso politico, senza alcun risultato per i genitori di Giulio, che oltre al loro dolore dovrebbero gestire pure l'inevitabile fango polemico conseguente all'inquinamento politico.
porterrockwell
Senatore
Messaggi: 1899
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
1
Has thanked: 120 times
Ti Piace: 655 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Salvo ha scritto: 1 gen 2021, 20:53 Fregate all’Egitto, i genitori di Giulio Regeni: “Denunciamo l’Italia per vendita di armi a Paesi che violano i diritti umani”
__________________

Capisco il dolore inestinguibile dei genitori del giovane ricercatore, e sono con loro solidale, ma non bisogna mai perdere la bussola, neppure in questi tragici momenti. Peraltro si corre il rischio di inopportune strumentalizzazioni. Questa annunciata iniziativa non ha alcuna possibilità giuridica di avere un esito favorevole, per la semplice ragione che lo Stato italiano non può essere penalmente processato davanti ad un tribunale ordinario, non è previsto da nessuna legge. L'avvocato che sta coltivando questa azione non è una penalista, ma una civilista, molto impegnata sul piano politico dei diritti umani, ed è per questo che temo il pericolo di possibili strumentalizzazioni. Il caso Regeni rischia di passare da caso umano a caso politico, senza alcun risultato per i genitori di Giulio, che oltre al loro dolore dovrebbero gestire pure l'inevitabile fango polemico conseguente all'inquinamento politico.
Il caso politico c'è stato fin dall'inizio. Io mi taccio su certe considerazioni per non passare da cattivo nei confronti dei genitori di Regeni, ma non taccio affatto su quella che considero una pagliacciata è cioè sulle indagini della procura di Roma. Ogni procura si avvale della sua polizia giudiziaria per le indagini. Sul caso Regeni dove e come hanno indagato? E con quali mezzi? Le indagini in Egitto come le hanno fatte? E con quali mezzi? E all'università britannica, che ha mandato un ingenuo a far la spia in un paese di dubbia democrazia, chi hanno contattato? Chi hanno interrogato? Il bidello forse?
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2800
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 628 times
Ti Piace: 624 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Salvo ha scritto: 1 gen 2021, 20:53 Fregate all’Egitto, i genitori di Giulio Regeni: “Denunciamo l’Italia per vendita di armi a Paesi che violano i diritti umani”
__________________

Capisco il dolore inestinguibile dei genitori del giovane ricercatore, e sono con loro solidale, ma non bisogna mai perdere la bussola, neppure in questi tragici momenti. Peraltro si corre il rischio di inopportune strumentalizzazioni. Questa annunciata iniziativa non ha alcuna possibilità giuridica di avere un esito favorevole, per la semplice ragione che lo Stato italiano non può essere penalmente processato davanti ad un tribunale ordinario, non è previsto da nessuna legge. L'avvocato che sta coltivando questa azione non è una penalista, ma una civilista, molto impegnata sul piano politico dei diritti umani, ed è per questo che temo il pericolo di possibili strumentalizzazioni. Il caso Regeni rischia di passare da caso umano a caso politico, senza alcun risultato per i genitori di Giulio, che oltre al loro dolore dovrebbero gestire pure l'inevitabile fango polemico conseguente all'inquinamento politico.
Al di fuori del dolore dei genitori, per il quale provo il giusto rispetto, in questi casi prevalgono la "realpolitik" ma soprattutto gli "affari"...
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Salvo
Deputato
Messaggi: 741
Iscritto il: 20 dic 2020, 16:55
Has thanked: 56 times
Ti Piace: 273 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da Salvo »

porterrockwell:
"...E all'università britannica, che ha mandato un ingenuo a far la spia in un paese di dubbia democrazia, chi hanno contattato? Chi hanno interrogato? Il bidello forse?"
____________________

E' qui che casca l'asino, cioè la credibilità dell'iniziativa giudiziaria, non tanto della Procura di Roma (che non deve indagare cosa facesse Giulio Regeni in Egitto, ma soltanto chi sono i suoi assassini), ma della famiglia del ricercatore e del suo avvocato, perché fingono di non vedere la mucca nel corridoio, e cioè l'inizio universitario della tragedia e la reale natura dell'incarico che la tutor universitaria aveva conferito a Giulio Regeni. E' una 'dimenticanza' del tutto ingiustificabile ma comprensibile: se la famiglia Regeni attaccasse la docente britannica darebbe indirettamente, implicitamente, ma inequivocabilmente, credito alla posizione del governo egiziano, che, al di là della spiegazione di facciata (rapina di balordi), ha arrestato ed ammazzato Giulio Regeni perché svolgeva improprie ed improvvide funzioni di spioncello alla 007. La contraddizione, tanto evidente quanto dirimente, è trattare il caso Regeni come un caso politico, obliterando però la sua dimensione spionistica. Questa contraddizione è particolarmente evidente non già nel comportamento prudente del governo italiano e nell'azione penale della Procura di Roma, ma nell'iniziativa giudiziaria della famiglia Regeni contro lo Stato italiano.
Studente
Consigliere
Messaggi: 432
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 50 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da Studente »

dispiace ma non si possono erdere contratti da miliardi di dollari di export per uno sprovveduto, con quei miliardi ci mangiano migliaia di famiglie in italia
Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4726
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 64 times
Ti Piace: 427 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da Sayon »

Studente ha scritto: 2 gen 2021, 9:56 dispiace ma non si possono erdere contratti da miliardi di dollari di export per uno sprovveduto, con quei miliardi ci mangiano migliaia di famiglie in italia
Si puo' capire il dolore di una madre che chiaramente ha perso la testa, ma e' indiscutibile che il mondo non puo' crollare per l' imprudenza di un ragazzo, che, istigato da una immonda professoressa di Oxford, si e' messo in una situazione pricolosissima. Gli egiziani trattano cosi' chi credono sia una spia. Al massimo la signora Regeni potrebbe chiedere un risarcimento economico all' Egitto, ma non usare l' Italia come strumento politico per esigere vendetta contro agenti di polizia di un Paese straniero. Tanti italiani sono morti (ricoro quel nostro super agente che libero' un'altra sconsiderata sinistra, la Sgrena) e l' Italia non si mosse affatto per acciuffare i respnsabili.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2800
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 628 times
Ti Piace: 624 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Sayon ha scritto: 3 gen 2021, 0:08
Studente ha scritto: 2 gen 2021, 9:56 dispiace ma non si possono erdere contratti da miliardi di dollari di export per uno sprovveduto, con quei miliardi ci mangiano migliaia di famiglie in italia
Si puo' capire il dolore di una madre che chiaramente ha perso la testa, ma e' indiscutibile che il mondo non puo' crollare per l' imprudenza di un ragazzo, che, istigato da una immonda professoressa di Oxford, si e' messo in una situazione pricolosissima. Gli egiziani trattano cosi' chi credono sia una spia. Al massimo la signora Regeni potrebbe chiedere un risarcimento economico all' Egitto, ma non usare l' Italia come strumento politico per esigere vendetta contro agenti di polizia di un Paese straniero. Tanti italiani sono morti (ricoro quel nostro super agente che libero' un'altra sconsiderata sinistra, la Sgrena) e l' Italia non si mosse affatto per acciuffare i respnsabili.
Forse perchè lo sparatore di Calipari (questo il suo nome) era un soldato U$A, potenza di cui l'Italia è colonia?
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5461
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1768 times
Ti Piace: 947 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da heyoka »

Sayon ha scritto: 3 gen 2021, 0:08
Studente ha scritto: 2 gen 2021, 9:56 dispiace ma non si possono erdere contratti da miliardi di dollari di export per uno sprovveduto, con quei miliardi ci mangiano migliaia di famiglie in italia
Si puo' capire il dolore di una madre che chiaramente ha perso la testa, ma e' indiscutibile che il mondo non puo' crollare per l' imprudenza di un ragazzo, che, istigato da una immonda professoressa di Oxford, si e' messo in una situazione pricolosissima. Gli egiziani trattano cosi' chi credono sia una spia. Al massimo la signora Regeni potrebbe chiedere un risarcimento economico all' Egitto, ma non usare l' Italia come strumento politico per esigere vendetta contro agenti di polizia di un Paese straniero. Tanti italiani sono morti (ricoro quel nostro super agente che libero' un'altra sconsiderata sinistra, la Sgrena) e l' Italia non si mosse affatto per acciuffare i respnsabili.
Su Regeni ti QUOTO, Sayon, anche se per caso lo viene a sapere mia sorella che è molto amica della mamma di Giulio mi toglie il saluto.
Poi giustamente hai ricordato il caso Sgrena. Io ti aggiungo anche la strage del CERMIS, dove gli assassini erano conosciutissimi ma che, abbiamo loro dato la IMPUNITA', in cambio della liberazione di una Brigatista ROSSA.
Ora non ricordo bene quale colore avesse il Governo Italiano di quel periodo, ma non credo fosse quello giallo-verde e Salvini era uno sconosciuto militante legaiolo.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Studente
Consigliere
Messaggi: 432
Iscritto il: 9 nov 2020, 12:14
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 50 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da Studente »

nerorosso ha scritto: 3 gen 2021, 0:39

Forse perchè lo sparatore di Calipari (questo il suo nome) era un soldato U$A, potenza di cui l'Italia è colonia?
E per fortuna che eravamo colonia degli USA ci é andata molto meglio che essere colonia dell URSS, hai presente che topaie sono i paesi dell ex patto di varsavia?
Un popolo perdente é ossessionato dal proprio passato
Un popolo vincente é ossessionato dal proprio futuro
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2800
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 628 times
Ti Piace: 624 times

Re: Regeni, caso umano o politico?

Messaggio da leggere da nerorosso »

Studente ha scritto: 3 gen 2021, 14:38
nerorosso ha scritto: 3 gen 2021, 0:39

Forse perchè lo sparatore di Calipari (questo il suo nome) era un soldato U$A, potenza di cui l'Italia è colonia?
E per fortuna che eravamo colonia degli USA ci é andata molto meglio che essere colonia dell URSS, hai presente che topaie sono i paesi dell ex patto di varsavia?
Topaie?!
Ma tu ci sei stato?
Io non ho visitato questi paesi in lungo e in largo, ma nell'89 sono stato a Budapest per 2 settimane e a caso abbiamo girato molti quartieri dal centro alla periferia, e ti assicuro chè anche quartieri popolari tipo Pesterszibet, che a casermoni unisce anche vecchie villette, sono, anche appunto nei "casermoni", più "umani" che non mostri tipo il Corviale o le Vele…
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Rispondi