Bravo Salvini

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Rosanna
Senatore
Messaggi: 1592
Iscritto il: 8 giu 2019, 21:03
1
Has thanked: 940 times
Ti Piace: 402 times

Re: Bravo Salvini

Messaggio da leggere da Rosanna »

Mossa intelligente...
Bravo Matteo!!!

Con Matteo Salvini.. ❤ Una sarda x Un' Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata. Guai a chi la tocca o la ruba o la invade. Ed io aggiungo: Guai a chi la svende e la rovina in cambio di sporchi interessi personali.
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3292
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1051 times
Ti Piace: 595 times

Re: Bravo Salvini

Messaggio da leggere da Valerio »

Carletto, anche in questo Forum non è facile trovare chi comprenda il significato di "federale" (aggettivo).

Un partito federale, che non è un partito Federalista, è un partito che si comporta come una Federazione al suo interno, nel fare scelte politiche e decidere azioni comuni.

E come una Federazione racchiude in sé anime diversissime, che collaborano nella quintessenza della parola "Democrazia". Diversissimi dentro, monolitici verso l'esterno.

Non ci sono capi, ma strutture di comando, o meglio di azione, ai vari livelli. È la realizzazione più pura di un centralismo "distribuito".

È questa la forza di una Federazione.

Ed è il motivo per il quale sostenevo la necessità di rendere la Lega un partito federale. Con anime diverse, fra le varie realtà del nord, del centro e del sud Italia. Componenti tutte differenziate ed unite nella collaborazione per raggiungere gli obiettivi di governo. In un siffatto partito non ci saranno più condizioni di nord contro sud o di sud contro nord, perché questo impedirebbe la vita del partito e renderebbe vano ogni sforzo.

E come una Federazione di UT (Unità Territoriali) al suo interno ci sarebbe una molteplicità di obiettivi relativi ad ogni porzione di politica di ogni territorio.

In un altro forum, tanti anni fa, sostenevo, gridando al vento, che invece di una Forza Italia monolitica e creatura di Berlusconi, ci dovesse essere una Federazione di varie componenti quali Forza Piemonte, Forza Milano, forza Bologna, Forza Toscana, Forza Roma, Foza Napoli, Forza Sicilia, Forza Sardegna, etc.

Che al suo interno avesse la stessa struttura di un Parlamento Italiano. Una forza inarrestabile, confluente in Forza Italia.

Non mi ha cagato nessuno! Pazienza.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 1594
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 177 times
Ti Piace: 317 times

Re: Bravo Salvini

Messaggio da leggere da Ovidio »

Valerio ha scritto: 23 nov 2020, 17:46 Carletto, anche in questo Forum non è facile trovare chi comprenda il significato di "federale" (aggettivo).

Un partito federale, che non è un partito Federalista, è un partito che si comporta come una Federazione al suo interno, nel fare scelte politiche e decidere azioni comuni.

E come una Federazione racchiude in sé anime diversissime, che collaborano nella quintessenza della parola "Democrazia". Diversissimi dentro, monolitici verso l'esterno.

Non ci sono capi, ma strutture di comando, o meglio di azione, ai vari livelli. È la realizzazione più pura di un centralismo "distribuito".

È questa la forza di una Federazione.

Ed è il motivo per il quale sostenevo la necessità di rendere la Lega un partito federale. Con anime diverse, fra le varie realtà del nord, del centro e del sud Italia. Componenti tutte differenziate ed unite nella collaborazione per raggiungere gli obiettivi di governo. In un siffatto partito non ci saranno più condizioni di nord contro sud o di sud contro nord, perché questo impedirebbe la vita del partito e renderebbe vano ogni sforzo.

E come una Federazione di UT (Unità Territoriali) al suo interno ci sarebbe una molteplicità di obiettivi relativi ad ogni porzione di politica di ogni territorio.

In un altro forum, tanti anni fa, sostenevo, gridando al vento, che invece di una Forza Italia monolitica e creatura di Berlusconi, ci dovesse essere una Federazione di varie componenti quali Forza Piemonte, Forza Milano, forza Bologna, Forza Toscana, Forza Roma, Foza Napoli, Forza Sicilia, Forza Sardegna, etc.

Che al suo interno avesse la stessa struttura di un Parlamento Italiano. Una forza inarrestabile, confluente in Forza Italia.

Non mi ha cagato nessuno! Pazienza.
Da parte mia sostengo la tua idea!
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3292
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1051 times
Ti Piace: 595 times

Re: Bravo Salvini

Messaggio da leggere da Valerio »

Grazie Ovidio.

Però sorge un problema. Quello che andava bene per una struttura Federale di Forza Italia, non va bene in senso allegorico per la Lega.

Al Sud l'odio per la Lega Nord è troppo radicato, rinforzato anche dal tradimento di Bossi nei confronti di Berlusconi, che portò al governo Prodi ed alla distruzione italiana da parte dell'Europa.

E, purtroppo, la quasi totalità degli italiani è troppo ignorante per sapere che la lega lombarda (1167), quella di Pontida e del carroccio che riunì alcuni comuni padani contro il Barbarossa, fu molto più piccola di un'altra Lega.

Nel 1454 fu costituita la Lega Italica, fra Venezia, Milano e Firenze, e l'anno successivo vi aderirono lo Stato Pontificio ed il Regno di Napoli.

Quella lega fu il coerente sviluppo della Pace di Lodi, nata dalla constatazione che nessuno degli Stati regionali italiani, nonostante le lunghe e sanguinose guerre combattute negli ultimi cento anni, era in grado di assumere l'egemonia nel nord, tantomeno nell'intera Penisola. Ebbe connotazione di blocco diplomatico per difendersi dagli appetiti della Francia.

Questa deve essere la strada, già tracciata nella Storia italica, per il Federalismo del partito di Salvini.

Anni fa mandai alla Lega Nord, e poi a Salvini ministro dell'interno, l'idea di una lega federale.

Suggerivo la creazione di un nuovo partito, la Lega dei Comuni Italiani, con sedi in tutti i comuni capoluoghi di provincia. E che dovevano poi confluire in un Congresso unico per decidere delle politiche e delle cariche del partito federale.

Mai ricevuto neanche un vaffanculo.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi