in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 1594
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 177 times
Ti Piace: 317 times

in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Ovidio »

Stele del comune di Milano in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay.

Mi sembra un'lniziativa da deficienti! Non mi sembra un progresso dell'umanità il matrimonio tra gay.

E non mi fate dire cosa veramente ne penso. Non una condanna. Non sia mai! Ho un'altra opinione al riguardo. È una spinta innata per alcune persone, ma anch'io ho una spinta lnnata verso le donne, e voglio una stele ad Adamo ed Eva!


https://www.ilgiornale.it/news/milano/s ... 04492.html
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Vento
Consigliere
Messaggi: 560
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 128 times
Ti Piace: 123 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Vento »

Alla sinistra dei gay non frega niente, le interessa il potere e basta. Strumentalizza tutto quello che trova e che le può procurare consenso. Così ha fatto coi vari movimenti, come quello omosessuale.
E’ mossa nel suo pensare e agire dal solito delirio dell’egalité stoltamente intesa, cioè del SIAMO tutti uguali, non del trattiamoci tutti con rispetto, che è altra cosa. Così il malato mentale non esiste, chi ha orientamento sessuale diverso dal modello più diffuso non esiste, o meglio, con acrobazia lo si assimila all’eterosessuale.
Tutte le condizioni umane meritano comprensione e rispetto e così raramente è. Non merita invece rispetto il tentativo di trasformare una condizione, oltretutto minoritaria, in un nuovo paradigma culturale, pretendendo di distruggere modi di vivere stabili da secoli, come si fa col matrimonio gay.
Ma credo che la responsabilità sia più dei comunisti, che hanno strumentalizzato il movimento gay, come il femminismo ed altri, per accrescere il loro potere, piuttosto che delle comunità gay stesse. Vogliono distruggere la società borghese e le sue principali istituzioni, come la famiglia, la democrazia e l'economia di mercato.
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 1594
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 177 times
Ti Piace: 317 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Ovidio »

Vento ha scritto: 20 nov 2020, 22:42 Alla sinistra dei gay non frega niente, le interessa il potere e basta. Strumentalizza tutto quello che trova e che le può procurare consenso. Così ha fatto coi vari movimenti, come quello omosessuale.
E’ mossa nel suo pensare e agire dal solito delirio dell’egalité stoltamente intesa, cioè del SIAMO tutti uguali, non del trattiamoci tutti con rispetto, che è altra cosa. Così il malato mentale non esiste, chi ha orientamento sessuale diverso dal modello più diffuso non esiste, o meglio, con acrobazia lo si assimila all’eterosessuale.
Tutte le condizioni umane meritano comprensione e rispetto e così raramente è. Non merita invece rispetto il tentativo di trasformare una condizione, oltretutto minoritaria, in un nuovo paradigma culturale, pretendendo di distruggere modi di vivere stabili da secoli, come si fa col matrimonio gay.
Ma credo che la responsabilità sia più dei comunisti, che hanno strumentalizzato il movimento gay, come il femminismo ed altri, per accrescere il loro potere, piuttosto che delle comunità gay stesse. Vogliono distruggere la società borghese e le sue principali istituzioni, come la famiglia, la democrazia e l'economia di mercato.
Trovavo ingiusto che un omosessuale si dovesse vergognare per questa sua tendenza, come era un tempo. Ora questo non è più il caso. Bene.

Ma non trovo giusto il matrimonio tra gay.

Chiamatelo in un'altro modo, ma non matrimonio:
Il termine deriva dal latino matrimonium, unione di due parole latine, mater, madre, genitrice e munus, compito, dovere; il matrimonium era, nel diritto romano, un "compito della madre", intendendosi il matrimonio come un legame che rendeva legittimi i figli nati dall'unione.

Ma forse in comune utilizzano un'altra terminologia: unione?

Allora la domanda è: perché si deve porre questa unione sotto profilo giuridico? Per garantire diritti. Quali diritti? Perché vanno garantiti?

Un tema complesso. Non ho risposte chiare. Ma non riesco ancora a capire il senso del matrimonio gay.

Qulcuno me lo può spiegare?
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 1594
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 177 times
Ti Piace: 317 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Ovidio »

O per meglio dire, qualcuno mi può dire perché mettere una stele commemorativa per celebrare il primo matrimonio gay?
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4315
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 49 times
Ti Piace: 314 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Sayon »

Ovidio ha scritto: 20 nov 2020, 23:41 O per meglio dire, qualcuno mi può dire perché mettere una stele commemorativa per celebrare il primo matrimonio gay?
E' semplicemente una stro...zata. Punto.
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 4151
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1356 times
Ti Piace: 586 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da heyoka »

Sayon ha scritto: 21 nov 2020, 4:13
Ovidio ha scritto: 20 nov 2020, 23:41 O per meglio dire, qualcuno mi può dire perché mettere una stele commemorativa per celebrare il primo matrimonio gay?
E' semplicemente una stro...zata. Punto.
Non credi che anche in questo caso, ci siano delle colpe da parte di Zalvini?
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
Shamash
Deputato
Messaggi: 747
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
1
Has thanked: 123 times
Ti Piace: 348 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Shamash »

Piuttosto mi domanderei: con tutti i problemi che ci sono e che affliggono una grande città come Milano, era necessario spendersi in votazioni e decisioni per una cosa simile?
Quel tempo si poteva dedicare in modo assai più proficuo... :roll:
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]
Avatar utente
Crossfire
Candidato Politico
Messaggi: 112
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 33 times
Ti Piace: 30 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Crossfire »

Trovo assurdo assegnare piazze, vie, statue, steli e via discorrendo ad azioni che semplicemente rientrano nella sfera umana. Matrimonio, legame, riconoscimento civile, chiamiamolo come vogliamo, il rapporto omosessuale, eterosessuale, bisessuale esiste dalla notte dei tempi e non riconoscerlo significa essere al livello Adinolfi. Ma, dato che si tratta di un rapporto naturale, l'errore é di secoli di regole senza senso, tutto qua.
Non ci vuole una stele in ricordo di un diritto, ci vuole una condanna per alcune regole del passato assolutamente innaturali.

Poi, detto sinceramente, trovo ridicola anche la piazza a tale ''sfera ebbasta'', ci sono persone a Milano che hanno fatto molto di piú sia per la città sia per l'umanità in genere.
Avatar utente
Vento
Consigliere
Messaggi: 560
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 128 times
Ti Piace: 123 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Vento »

Questi stanno distruggendo una civiltà, nientemeno. Non è un lavoro da poco ed usano tutti i mezzi, anche i più apparentemente assurdi. Il matrimonio gay in sé non ha senso. Il senso è quello di distruggere il matrimonio, appiccicandogli addosso il non senso dal matrimonio gay. Per far dimenticare una civiltà, occorre fare tabula rasa, per poi ripartire da zero, verso le loro mete deliranti, come fece Pol Pot. Anche un pò i futuristi operavano così, contro la cultura esistente, con demenzialità scioccanti. Vogliono stordirvi e questo è solo l'inizio.
I comunisti di questa sinistra sono gli apprendisti stregoni che strumentalizzano il processo di distruzione avviato, senza probabilmente capirlo del tutto. Sono senza scrupoli, cinici e non gli frega niente, sono interessati solo al potere che ne deriva. Invece di guidare con saggezza il mutamento globale in corso, con cambiamenti prudenti diluiti nel tempo, salvando i fondamenti della nostra cultura secolare, danno la stura alla follia degli umani, come bambini viziati irresponsabili, per divertimento, per vedere che succederà e farsi due risate. E’ dalla rivoluzione francese che si divertono.
Avatar utente
Crossfire
Candidato Politico
Messaggi: 112
Iscritto il: 9 nov 2020, 16:45
Has thanked: 33 times
Ti Piace: 30 times

Re: in perenne memoria dei pionieri delle nozze gay

Messaggio da leggere da Crossfire »

Vento ha scritto: 21 nov 2020, 10:33 Questi stanno distruggendo una civiltà, nientemeno. Non è un lavoro da poco ed usano tutti i mezzi, anche i più apparentemente assurdi. Il matrimonio gay in sé non ha senso. Il senso è quello di distruggere il matrimonio, appiccicandogli addosso il non senso dal matrimonio gay. Per far dimenticare una civiltà, occorre fare tabula rasa, per poi ripartire da zero, verso le loro mete deliranti, come fece Pol Pot. Anche un pò i futuristi operavano così, contro la cultura esistente, con demenzialità scioccanti. Vogliono stordirvi e questo è solo l'inizio.
I comunisti di questa sinistra sono gli apprendisti stregoni che strumentalizzano il processo di distruzione avviato, senza probabilmente capirlo del tutto. Sono senza scrupoli, cinici e non gli frega niente, sono interessati solo al potere che ne deriva. Invece di guidare con saggezza il mutamento globale in corso, con cambiamenti prudenti diluiti nel tempo, salvando i fondamenti della nostra cultura secolare, danno la stura alla follia degli umani, come bambini viziati irresponsabili, per divertimento, per vedere che succederà e farsi due risate. E’ dalla rivoluzione francese che si divertono.
L'omosessualità, la bisessualità e l'eterosessualità esistevano già ai tempi dei greci e dei romani. Ah ma hai ragione, erano notoriamente di sinistra e comunisti.
Rispondi