6 agosto 1945

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
serge
Messaggi: 1497
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Has thanked: 749 times
Ti Piace: 279 times

6 agosto 1945

Messaggio da leggere da serge »

Domani ricorre il triste l'anniversario del triste evento del bombardamento delle città di Hiroshima e Nagasaki.
Gli Stati Uniti vollero verificare sul campo la forza di distruzione dell'ordigno nucleare e al tempo premere sul l Giappone ancora in guerra sul Giappone per indurlo alla resa. Volevano inoltre inviare un chiaro messaggio e monito all'allora alleato sovietico in virtù dei futuri equilibri mondiali,
A mio modo di vedere,lo sgancio della seconda bomba ,avvenuto tre giorni dopo il primo bombardamento, fu un'azione disumana voluta e autorizzata da una mente criminale.Ingenti furono i morti e molteplici giapponesi sono tuttora vittime di danni collaterali causati dalle esplosioni nucleari.
Chi conosce tutte le risposte, non si è fatto tutte le domande.(Confucio)
Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2731
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 653 times
Ti Piace: 430 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da Valerio »

serge ha scritto: 5 ago 2020, 16:25 Domani ricorre il triste l'anniversario del triste evento del bombardamento delle città di Hiroshima e Nagasaki.
Gli Stati Uniti vollero verificare sul campo la forza di distruzione dell'ordigno nucleare e al tempo premere sul l Giappone ancora in guerra sul Giappone per indurlo alla resa. Volevano inoltre inviare un chiaro messaggio e monito all'allora alleato sovietico in virtù dei futuri equilibri mondiali,
A mio modo di vedere,lo sgancio della seconda bomba ,avvenuto tre giorni dopo il primo bombardamento, fu un'azione disumana voluta e autorizzata da una mente criminale.Ingenti furono i morti e molteplici giapponesi sono tuttora vittime di danni collaterali causati dalle esplosioni nucleari.
Senza nulla togliere al fatto che l'uso dell'atomica sia disumano, considera che in guerra non c'è nulla che non lo sia.

Mi pare che dopo la prima bomba l'imperatore non avesse nessuna intenzione di capitolare, perché molti pensavano che fosse solo un prototipo. La seconda dimostró che gli americani disponevano di un arsenale.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
RedWine
Messaggi: 892
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Has thanked: 136 times
Ti Piace: 175 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da RedWine »

serge ha scritto: 5 ago 2020, 16:25 Domani ricorre il triste l'anniversario del triste evento del bombardamento delle città di Hiroshima e Nagasaki.
Gli Stati Uniti vollero verificare sul campo la forza di distruzione dell'ordigno nucleare e al tempo premere sul l Giappone ancora in guerra sul Giappone per indurlo alla resa. Volevano inoltre inviare un chiaro messaggio e monito all'allora alleato sovietico in virtù dei futuri equilibri mondiali,
A mio modo di vedere,lo sgancio della seconda bomba ,avvenuto tre giorni dopo il primo bombardamento, fu un'azione disumana voluta e autorizzata da una mente criminale.Ingenti furono i morti e molteplici giapponesi sono tuttora vittime di danni collaterali causati dalle esplosioni nucleari.
ho appena finito di leggere "bomba atomica" di Mercadini.
un libro di storia che si legge come un romanzo, un triller il cui finale è noto a tutti, eppure...
https://www.ibs.it/bomba-atomica-libro- ... 8817147347
lo consiglio a tutti.
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare. RedWine
.
giampieros
Messaggi: 590
Iscritto il: 17 giu 2019, 20:07
Has thanked: 165 times
Ti Piace: 251 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da giampieros »

serge ha scritto: 5 ago 2020, 16:25 Domani ricorre il triste l'anniversario del triste evento del bombardamento delle città di Hiroshima e Nagasaki.
Gli Stati Uniti vollero verificare sul campo la forza di distruzione dell'ordigno nucleare e al tempo premere sul l Giappone ancora in guerra sul Giappone per indurlo alla resa. Volevano inoltre inviare un chiaro messaggio e monito all'allora alleato sovietico in virtù dei futuri equilibri mondiali,
A mio modo di vedere,lo sgancio della seconda bomba ,avvenuto tre giorni dopo il primo bombardamento, fu un'azione disumana voluta e autorizzata da una mente criminale.Ingenti furono i morti e molteplici giapponesi sono tuttora vittime di danni collaterali causati dalle esplosioni nucleari.
Per dare un giudizio etico, bisognerebbe conoscere nei dettagli cosa il controspionaggio ed i generali dissero a Truman. E' ovvio che il Giappone doveva arrendersi senza condizioni. Lo avrebbe fatto? Personalmente credo proprio di no. Non lo fece nemmeno dopo la bomba di Hiroshima. Se il Giappone non si fosse arreso, occorreva invaderlo e sconfiggerlo sul terreno. Quanti morti sarebbe costata agli USA l'invasione del Giappone? I giapponesi tutti, anche la popolazione civile, avrebbero difeso le loro isole col pugnale e la Katana, strada per strada, vicolo per vicolo! Sembra che i generali avessero previsto di perdere più uomini nella conquista del Giappone che in tutto il resto della guerra. Cosa doveva fare Truman? Poteva mandare a morire una milionata di americani evitando le due bombe e la strage di forse 200.000 innocenti giapponesi. Senza le due bombe atomiche non solo sarebbero morti moltissimi soldati americani ma i giapponesi sarebbero stati ammazzati dalle bombe tradizionali a milioni. Poteva non lanciare le bombe atomiche, solo che poi avrebbe dovuto spiegare alle mogli, ai figli, alle fidanzate, ai genitori, alle amanti, ai fratelli ed alle sorelle dei caduti perch i loro cari erano morti. Onestà imponeva di dire perchè "non ho voluto lanciare le bombe atomiche che avrebbero procurata una morte orribile a vecchi, donne e bambini giapponesi innocenti". Io credo che le avrei lanciate.

P.S: poi naturalmente che l'occasione fosse ghiotta per vedere "l'effetto che fa" e per mandare un messaggio a Stalin non vi sono dubbi.
Avatar utente
Sayon
Messaggi: 3114
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 13 times
Ti Piace: 141 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da Sayon »

giampieros ha scritto: 5 ago 2020, 18:05
serge ha scritto: 5 ago 2020, 16:25 Domani ricorre il triste l'anniversario del triste evento del bombardamento delle città di Hiroshima e Nagasaki.
Gli Stati Uniti vollero verificare sul campo la forza di distruzione dell'ordigno nucleare e al tempo premere sul l Giappone ancora in guerra sul Giappone per indurlo alla resa. Volevano inoltre inviare un chiaro messaggio e monito all'allora alleato sovietico in virtù dei futuri equilibri mondiali,
A mio modo di vedere,lo sgancio della seconda bomba ,avvenuto tre giorni dopo il primo bombardamento, fu un'azione disumana voluta e autorizzata da una mente criminale.Ingenti furono i morti e molteplici giapponesi sono tuttora vittime di danni collaterali causati dalle esplosioni nucleari.
Per dare un giudizio etico, bisognerebbe conoscere nei dettagli cosa il controspionaggio ed i generali dissero a Truman. E' ovvio che il Giappone doveva arrendersi senza condizioni. Lo avrebbe fatto? Personalmente credo proprio di no. Non lo fece nemmeno dopo la bomba di Hiroshima. Se il Giappone non si fosse arreso, occorreva invaderlo e sconfiggerlo sul terreno. Quanti morti sarebbe costata agli USA l'invasione del Giappone? I giapponesi tutti, anche la popolazione civile, avrebbero difeso le loro isole col pugnale e la Katana, strada per strada, vicolo per vicolo! Sembra che i generali avessero previsto di perdere più uomini nella conquista del Giappone che in tutto il resto della guerra. Cosa doveva fare Truman? Poteva mandare a morire una milionata di americani evitando le due bombe e la strage di forse 200.000 innocenti giapponesi. Senza le due bombe atomiche non solo sarebbero morti moltissimi soldati americani ma i giapponesi sarebbero stati ammazzati dalle bombe tradizionali a milioni. Poteva non lanciare le bombe atomiche, solo che poi avrebbe dovuto spiegare alle mogli, ai figli, alle fidanzate, ai genitori, alle amanti, ai fratelli ed alle sorelle dei caduti perch i loro cari erano morti. Onestà imponeva di dire perchè "non ho voluto lanciare le bombe atomiche che avrebbero procurata una morte orribile a vecchi, donne e bambini giapponesi innocenti". Io credo che le avrei lanciate.

P.S: poi naturalmente che l'occasione fosse ghiotta per vedere "l'effetto che fa" e per mandare un messaggio a Stalin non vi sono dubbi.
Il valore ETICO di Nagasaki (la seconda bomba atomica) e' che Truman dovrebbe essere considerato un criminale di guerra, un razzista e l' uomo che piu ha contribuito alla possibile distruzione degli USA,visto che adesso le bombe atomiche ce l' hanno diversi Paesi. Posso arrivare fino a concedergli la prima bomba su Hiroshima magari vista come esperimento. Ma la seconda? A cosa serviva se non a dare la soddisfazione agli Americani di ammazzare ancora piu gente "gialla"? Glorificare queste persone e' come glorificare un Hitler o uno Stalin, di lingua inglese, con gli occhiali e lo sguardo bonario. Questi sono uomini che non danno un buon esempio a nessuno e dei quali occorrerebbe distanziarsi pubblicamente.
Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2858
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 93 times
Ti Piace: 498 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sulle bombe in Giappone ci sarebbe molto da dire....un volume intero per giustificarne e per opprosi al loro uso...Ognuno è libero di giudicare il fatto come crede.La liberazione da un incubo di migliaia di isolotti occupati in una guerra snervante e infinita isola per isola?Esausti di una guerra in Europa per liberarla dal Nazismo con una Unione Sovietica sempre piu' aggressiva?Interi Paesi alle prese con la futura ricostruzione?
IL fatto importante è che dopo aver sganciato le due bombe il Giappone si arrese e la guerra finalmente fini'....
Cosa altro dire?Poco o nulla....gli orrori in guerra sono quasi la normalita'....l'unica cosa logica e buona è evitare le guerre.
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
Avatar utente
Sayon
Messaggi: 3114
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 13 times
Ti Piace: 141 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto: 5 ago 2020, 20:24 Sulle bombe in Giappone ci sarebbe molto da dire....un volume intero per giustificarne e per opprosi al loro uso...Ognuno è libero di giudicare il fatto come crede.La liberazione da un incubo di migliaia di isolotti occupati in una guerra snervante e infinita isola per isola?Esausti di una guerra in Europa per liberarla dal Nazismo con una Unione Sovietica sempre piu' aggressiva?Interi Paesi alle prese con la futura ricostruzione?
IL fatto importante è che dopo aver sganciato le due bombe il Giappone si arrese e la guerra finalmente fini'....
Cosa altro dire?Poco o nulla....gli orrori in guerra sono quasi la normalita'....l'unica cosa logica e buona è evitare le guerre.
In poche parole, in guerra non esiste senso civile. Se in generale hai ragione sul fatto che le guerre sono brutali e dovrebbero essere evitate, nel caso specifico la "lezione" gli Americani l' avavano data e constatato gli effetti, e bastava dire "o vi arrendete o abbiamo gia pronta la seconda" per evitare una inutile strage le cui conseguenze si estendono ai giorni nostri. Tutte le guerre sono brutali, ma non tutti le nazioni in guerra agiscono nella stessa maniera. Altrimenti giustifichiamo TUTTO anche il terrorismo che e' una guerra "differente".
Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2731
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 653 times
Ti Piace: 430 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da Valerio »

Sayon ha scritto: 5 ago 2020, 20:30
carletto3 ha scritto: 5 ago 2020, 20:24 Sulle bombe in Giappone ci sarebbe molto da dire....un volume intero per giustificarne e per opprosi al loro uso...Ognuno è libero di giudicare il fatto come crede.La liberazione da un incubo di migliaia di isolotti occupati in una guerra snervante e infinita isola per isola?Esausti di una guerra in Europa per liberarla dal Nazismo con una Unione Sovietica sempre piu' aggressiva?Interi Paesi alle prese con la futura ricostruzione?
IL fatto importante è che dopo aver sganciato le due bombe il Giappone si arrese e la guerra finalmente fini'....
Cosa altro dire?Poco o nulla....gli orrori in guerra sono quasi la normalita'....l'unica cosa logica e buona è evitare le guerre.
In poche parole, in guerra non esiste senso civile. Se in generale hai ragione sul fatto che le guerre sono brutali e dovrebbero essere evitate, nel caso specifico la "lezione" gli Americani l' avavano data e constatato gli effetti, e bastava dire "o vi arrendete o abbiamo gia pronta la seconda" per evitare una inutile strage le cui conseguenze si estendono ai giorni nostri. Tutte le guerre sono brutali, ma non tutti le nazioni in guerra agiscono nella stessa maniera. Altrimenti giustifichiamo TUTTO anche il terrorismo che e' una guerra "differente".
Sayon, in guerra non si chiacchiera.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
porterrockwell
Messaggi: 1117
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
Has thanked: 35 times
Ti Piace: 301 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Io credo che il lancio delle atomiche sul Giappone abbia risparmiato milioni di morti altroché.
Solo nella battaglia di Okinawa (maggio giugno ) morirono 120.000 giapponesi comprendendo migliaia di suicidi. Come numero sono i morti di una delle due atomiche. Immaginate il massacro se gli Usa avessero eseguito un D-Day sul territorio giapponese. E non dimentichiamo i 700.000 soldati giapponesi presenti in Cina e Manciuria che mai si sarebbero arresi se non glielo avesse comandato l'imperatore.
L'atomica convinse l'URSS a dichiarare guerra al Giappone il 8 agosto. Se non fosse spuntata l'atomica col cavolo che avrebbe dichiarato guerra!! E l'intervento russo fu. per Hiro Hito, una spinta versa la resa altrettanto forte.
Trovo molto spuntata e pretestuosa l'annuale polemica che già dal dopoguerra viene promossa dalle sinistre.
Lancio una provocazione: mi trovino un congruo numero di cinesi inorridito dal lancio delle due atomiche. Ricordo che il numero di morti delle due atomiche è circa eguale a quello dei cinesi massacrati a Nanchino .
Ed alla fine, se vogliamo, un grande effetto collaterale fu la visione mediatica degli effetti di una atomica su una città. Nel corso della guerra fredda le potenze si riempirono di bombe nucleari, ma nessuno se la sentì di lanciarne neppure una. Io sostengo che furono proprio le due atomiche sul Giappone a impedire che qualche sconvolto ne facesse partire delle decine.
Avatar utente
Valerio
Messaggi: 2731
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
Località: Messina
Has thanked: 653 times
Ti Piace: 430 times

Re: 6 agosto 1945

Messaggio da leggere da Valerio »

Notiziola:

Il Giappone non ha mai aderito al Trattato di non proliferazione delle armi atomiche.


Fonte TG1 di oggi.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Rispondi