Gli italiani sono dei socialisti

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
giaguaro
Messaggi: 373
Iscritto il: 9 giu 2019, 10:49
Has thanked: 418 times
Ti Piace: 150 times

Re: Gli italiani sono dei socialisti

Messaggio da leggere da giaguaro »

_Alfonso_ ha scritto: 9 lug 2020, 13:34 Riguardo ai prezzi dell'affitto forse sei abituato a le grandi metropoli io vivo in South Dakota e qui pago abbastanza poco, riguardo alla sanità dipende da quanto sei disposto a pagare, più l'assicurazione è costosa più copre, comunque se fai qualche ricerca vedrai che i prezzi della sanità erano molto pi bassi qualche decennio fa, sono aumentati solo per via degli interventi del governo che rovina sempre tutto, fosse lasciata totalmente al libero mercato costerebbe pochissimo, comunque se sei saggio al meno un po sai che devi mettere da parte soldi nel caso succedesse un casino, almeno qualche centinaia di dollari al mese in un fondo delle emergenze. Comunque i poveri che vivono di elemosina lo fanno di propria scelta esattamente come in italia, prima del covid qui la disoccupazione era al 2%, era facilissimo trovare un lavoro credimi, e con un po di sacrificio si poteva benissimo pagare un affitto, è lì che sbagli, perchè dovrebbe essere responsabilità dello stato? E' questa mentalità che distrugge l'italia, il governo non deve niente a nessuno, e certamente non dovrebbe pagarti le tue spese rubando soldi alla gente con tasse altissime (e quella sul reddito che pago qui è pochissima, il south dakota ovviamente non ha una state income tax e non ve ne sono locali quindi pago solo quella federale), è tua e solo tua responsabilità trovarti un lavoro e costruirti la tua vita.
Per quanto riguarda l'Italia, in linea di massima, sono d'accordo con te. Per quanto riguarda gli USA non so ....
Dalla discussione mi è sembrato di capire che negli Stati Uniti la politica dei vari stati possa essere diversa, a seconda delle scelte di ciascun governo.
Anche qui nell'Europa Unita le nazioni si sono unificate conservando ciascuna il tenore di vita maturato nel tempo e spesso mantenendo il costo della vita a livelli molto più basso rispetto a quello dlle altre nazioni. Soprattutto da parte di nazioni che non hanno aderito all'Euro e che usano una moneta con un cambio molto più favorevole. Tra l'altro qui da noi esistono anche nazioni, come Lussemburgo, Olanda, Irlanda, ecc., dove i ricchi e le grandi imprese che trasferiscono in quei Paesi la loro residenza, possono ottenere un trattamente erariale più favorevole, con risparmi che arrivano fino al 50% di diferenza.
Quindi, quando si parla dell'Italia bisogna tener conto che, al momento, è una delle nazioni che soffre maggiormante della concorrenza più o meno leale esistente all'interno dell'Unione.
Comunque, benvenuto tra di noi, egregio Alfonso!

Smiling Bye
Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo cercare di farli riflettere - SOCRATE
Rispondi