A Travaglio.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
sabinosarno1
Messaggi: 993
Iscritto il: 10 giu 2019, 21:19
Has thanked: 3 times
Ti Piace: 249 times

A Travaglio.

Messaggio da leggere da sabinosarno1 »

Travaglio, le recenti scoperte, per molti conferme, dei fatti che portarono alla rovina di Berlusconi, si risolvono anche in una severissima condanna di te. In breve, Travaglio:
sei persona losca, uomo sporco, e quindi giornalista con una singolare specialità: lordi, perché ne godi, tutti quanti ti riesca.
Forse perché cosciente della tua incorreggibile propensione al male, vergognandotene, patendone, vuoi coinvolgere altri, a condividere questa tua pena, altri che siano i più possibile.
Hai massacrato, godendo, da miserabile, del tuo comunque essere considerabile un giornalista, un uomo di cui sapevi, tu lo sapevi!, la sua innocenza. Ti sei adoperato a qualificarlo un Delinquente, gli hai strappato da dosso il titolo di Cavaliere, lo hai irriso nella sua condizione di condannato ai Servizi Sociali!
Ti sorride la fortuna di vivere, tutti noi, disgrazie sociali che ci distraggono da questo tuo delitto: Ma io, al muro ti ci metto, che tu sia visibile, e chi lo voglia possa sputarti, carogna!

Avatar utente
heyoka
Messaggi: 2590
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Has thanked: 578 times
Ti Piace: 231 times

Re: A Travaglio.

Messaggio da leggere da heyoka »

sabinosarno1 ha scritto:
30 giu 2020, 6:19
Travaglio, le recenti scoperte, per molti conferme, dei fatti che portarono alla rovina di Berlusconi, si risolvono anche in una severissima condanna di te. In breve, Travaglio:
sei persona losca, uomo sporco, e quindi giornalista con una singolare specialità: lordi, perché ne godi, tutti quanti ti riesca.
Forse perché cosciente della tua incorreggibile propensione al male, vergognandotene, patendone, vuoi coinvolgere altri, a condividere questa tua pena, altri che siano i più possibile.
Hai massacrato, godendo, da miserabile, del tuo comunque essere considerabile un giornalista, un uomo di cui sapevi, tu lo sapevi!, la sua innocenza. Ti sei adoperato a qualificarlo un Delinquente, gli hai strappato da dosso il titolo di Cavaliere, lo hai irriso nella sua condizione di condannato ai Servizi Sociali!
Ti sorride la fortuna di vivere, tutti noi, disgrazie sociali che ci distraggono da questo tuo delitto: Ma io, al muro ti ci metto, che tu sia visibile, e chi lo voglia possa sputarti, carogna!
Sottoscrivo al 100% quanto scrivi, Sabino.
Però, da amico, ti dico non farne una ossessione. Potrebbe nuocerti alla salute.
Non è come nasci, ma come muori, che rivela a quale popolo appartieni.
(Alce Nero)

Rispondi