ISLAM

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Michelangelo
Messaggi: 894
Iscritto il: 23 giu 2019, 15:00
Has thanked: 613 times
Ti Piace: 266 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Michelangelo »

Sayon ha scritto: 26 giu 2020, 22:59
Il Papa fa benissimo a criticare l' Islam, come del resto fece anche Ratzinger all' inizio del suo papato. Se non lo fanno loro allora chi puo' farlo. L' islam riconosce some Dio allo stesso Dio della religione cristiana e ebraica. Fin qua nessuna polemica. L' slamismo ha un' altisssima opinione di Cristo e della madonna. Fin qui , perfino meglio dell' Ebraismo. Ma, sei vai a leggere i Sura,ovvero versetti del Corano, ne immette alcuni (immesssi certamente da Maometto che non era uno stico di santo) di una violenza straordinaria . Questi verseti spingono alla mutilazione, uccisione e distruzione di persone di fede diversa.Finche' questi versetti nonverrano aboliti o modificati, la religione islamica e' e sara' una religione che spinge alla violenza come del resto dimostrato dalle loro continue guerre intestine, uccisioni, violenti colpi di stato e terrorismo. Allora Mugik, se c'e una critica da fare ai Papi, e' percjhe' non hanno attaccato con piu' forza all' unica religione che spinge all' odio e alla divisione? Il Buddismo e il Taoismo sono piu' filosofie che religioni, ma si mantengono sui binari della saggezza.
Concordo la tua analisi sull'Islam Sayon, ma hai invertito i papi: Mugik, giustamente, sottolineava che Ratzinger è sempre stato critico (durante il suo papato e anche da "Papa emerito") verso l'Islam. Mentre Bergoglio, al contrario, ha sempre avuto - verso l'Islam - un atteggiamento addirittura tendente al servile...mai critico. Per gli islamici, tale atteggiamento bergogliano, a mio modesto avviso potrebbe essere stato interpretato come segno di pavidità e di "servilismo" ( come per dire: "Cari fratelli islamici, quando volete prendervi Roma e il Vaticano, sappiate che è a vostra disposizione..tanto, ormai di fedeli cristiani ce ne sono sempre meno" ).
Di fatto - anche se c'è chi apprezza Papa Francesco - è stato proprio durante il papato di Bergoglio, che molti Cristiani si sono "allontanati" dalla Chiesa o dalla fede stessa. Non si sono sentiti BEN rappresentati, come Cristiani.
Cosa che non succedeva certamente con Ratzinger, ben più apprezzato e amato dell'attuale Papa.
Oggi (con questo globalismo sfrenato e annientamento delle identità dei singoli popoli) più che mai, penso che avremmo bisogno vitale di un Papa(tradizionalista) come Ratzinger, per recuperare appieno la nostra identità( a tuttotondo).
“Un popolo che dimentica i fasti del patriottismo è un popolo in decadenza. Il passato segna i doveri dell’avvenire.”
Francesco Crispi
Mugik
Messaggi: 188
Iscritto il: 8 giu 2020, 22:55
Has thanked: 1 time
Ti Piace: 17 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Mugik »

Sayon ha scritto: 26 giu 2020, 22:59
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Col discorso di ratisbona il papa emerito ,si imbarca in disquisizioni teologiche che planano direttamente sulla politica,con l'ambizione di affrontare uno dei temi piu scottanti del mondo odierno, dimentico di essere il capo spirituale di una religione concorrente e nn un semplice studioso
Col risultato di offendere qli alti esponenti islamici ,di dover riconoscere che pure in branche della teologia cristiana è stato affrontato quel tema ,secondo me per il tramite di una bella arrampicata sugli specchi.
Argomento che risale direttamente alle fonti della violenza politica ,della jiad ,o guerra santa
Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
O come sembra affermare l'ex papa ratzi le 2 cose insieme ,che a me appare la piu vera ,visto che nn è possibile immaginare nulla al di fuori di esso
Il dio come logos è prerogativa del cristianesimo ,il dio come insondabile arbitrio estremo,a cui ci si deve incondizionatamente sottomettere
,salvo conservare la libertà di reagire al sopruso ,violenza inclusa ,perche nn esplicitamente vietata da nulla che da lui discenda,è prerogativa del islam nn solo nella versione radicale
Il Papa fa benissimo a criticare l' Islam, come del resto fece anche Ratzinger all' inizio del suo papato. Se non lo fanno loro allora chi puo' farlo. L' islam riconosce some Dio allo stesso Dio della religione cristiana e ebraica. Fin qua nessuna polemica. L' slamismo ha un' altisssima opinione di Cristo e della madonna. Fin qui , perfino meglio dell' Ebraismo. Ma, sei vai a leggere i Sura,ovvero versetti del Corano, ne immette alcuni (immesssi certamente da Maometto che non era uno stico di santo) di una violenza straordinaria . Questi verseti spingono alla mutilazione, uccisione e distruzione di persone di fede diversa.Finche' questi versetti nonverrano aboliti o modificati, la religione islamica e' e sara' una religione che spinge alla violenza come del resto dimostrato dalle loro continue guerre intestine, uccisioni, violenti colpi di stato e terrorismo. Allora Mugik, se c'e una critica da fare ai Papi, e' percjhe' non hanno attaccato con piu' forza all' unica religione che spinge all' odio e alla divisione? Il Buddismo e il Taoismo sono piu' filosofie che religioni, ma si mantengono sui binari della saggezza.
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Avatar utente
heyoka
Messaggi: 3035
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
Has thanked: 901 times
Ti Piace: 378 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da heyoka »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
Sayon ha scritto: 26 giu 2020, 22:59
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Col discorso di ratisbona il papa emerito ,si imbarca in disquisizioni teologiche che planano direttamente sulla politica,con l'ambizione di affrontare uno dei temi piu scottanti del mondo odierno, dimentico di essere il capo spirituale di una religione concorrente e nn un semplice studioso
Col risultato di offendere qli alti esponenti islamici ,di dover riconoscere che pure in branche della teologia cristiana è stato affrontato quel tema ,secondo me per il tramite di una bella arrampicata sugli specchi.
Argomento che risale direttamente alle fonti della violenza politica ,della jiad ,o guerra santa
Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
O come sembra affermare l'ex papa ratzi le 2 cose insieme ,che a me appare la piu vera ,visto che nn è possibile immaginare nulla al di fuori di esso
Il dio come logos è prerogativa del cristianesimo ,il dio come insondabile arbitrio estremo,a cui ci si deve incondizionatamente sottomettere
,salvo conservare la libertà di reagire al sopruso ,violenza inclusa ,perche nn esplicitamente vietata da nulla che da lui discenda,è prerogativa del islam nn solo nella versione radicale
Il Papa fa benissimo a criticare l' Islam, come del resto fece anche Ratzinger all' inizio del suo papato. Se non lo fanno loro allora chi puo' farlo. L' islam riconosce some Dio allo stesso Dio della religione cristiana e ebraica. Fin qua nessuna polemica. L' slamismo ha un' altisssima opinione di Cristo e della madonna. Fin qui , perfino meglio dell' Ebraismo. Ma, sei vai a leggere i Sura,ovvero versetti del Corano, ne immette alcuni (immesssi certamente da Maometto che non era uno stico di santo) di una violenza straordinaria . Questi verseti spingono alla mutilazione, uccisione e distruzione di persone di fede diversa.Finche' questi versetti nonverrano aboliti o modificati, la religione islamica e' e sara' una religione che spinge alla violenza come del resto dimostrato dalle loro continue guerre intestine, uccisioni, violenti colpi di stato e terrorismo. Allora Mugik, se c'e una critica da fare ai Papi, e' percjhe' non hanno attaccato con piu' forza all' unica religione che spinge all' odio e alla divisione? Il Buddismo e il Taoismo sono piu' filosofie che religioni, ma si mantengono sui binari della saggezza.
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
Nessuno conosce la strada per conciliare comunità e individuo.
( Mugik)
Avatar utente
Sayon
Messaggi: 3114
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 13 times
Ti Piace: 141 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Sayon »

heyoka ha scritto: 27 giu 2020, 17:32
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
Sayon ha scritto: 26 giu 2020, 22:59
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Col discorso di ratisbona il papa emerito ,si imbarca in disquisizioni teologiche che planano direttamente sulla politica,con l'ambizione di affrontare uno dei temi piu scottanti del mondo odierno, dimentico di essere il capo spirituale di una religione concorrente e nn un semplice studioso
Col risultato di offendere qli alti esponenti islamici ,di dover riconoscere che pure in branche della teologia cristiana è stato affrontato quel tema ,secondo me per il tramite di una bella arrampicata sugli specchi.
Argomento che risale direttamente alle fonti della violenza politica ,della jiad ,o guerra santa
Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
O come sembra affermare l'ex papa ratzi le 2 cose insieme ,che a me appare la piu vera ,visto che nn è possibile immaginare nulla al di fuori di esso
Il dio come logos è prerogativa del cristianesimo ,il dio come insondabile arbitrio estremo,a cui ci si deve incondizionatamente sottomettere
,salvo conservare la libertà di reagire al sopruso ,violenza inclusa ,perche nn esplicitamente vietata da nulla che da lui discenda,è prerogativa del islam nn solo nella versione radicale
Il Papa fa benissimo a criticare l' Islam, come del resto fece anche Ratzinger all' inizio del suo papato. Se non lo fanno loro allora chi puo' farlo. L' islam riconosce some Dio allo stesso Dio della religione cristiana e ebraica. Fin qua nessuna polemica. L' slamismo ha un' altisssima opinione di Cristo e della madonna. Fin qui , perfino meglio dell' Ebraismo. Ma, sei vai a leggere i Sura,ovvero versetti del Corano, ne immette alcuni (immesssi certamente da Maometto che non era uno stico di santo) di una violenza straordinaria . Questi verseti spingono alla mutilazione, uccisione e distruzione di persone di fede diversa.Finche' questi versetti nonverrano aboliti o modificati, la religione islamica e' e sara' una religione che spinge alla violenza come del resto dimostrato dalle loro continue guerre intestine, uccisioni, violenti colpi di stato e terrorismo. Allora Mugik, se c'e una critica da fare ai Papi, e' percjhe' non hanno attaccato con piu' forza all' unica religione che spinge all' odio e alla divisione? Il Buddismo e il Taoismo sono piu' filosofie che religioni, ma si mantengono sui binari della saggezza.
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
E vabbe' Heyoccone, siamo tutti un po' colpevoli. Lo siamo stati anche noi, cristiani , come le conversioni violente, le forzature sulla scienza ed anche le sanguinose crociate ma erano altri tempi e la colpa era del tutto dovuta alle iniziative sbagliate della Chiesa e sprovveduti reggenti, non certo del "cristianesimo" per il quale la violenza non doveva esistere. Quindi questo conferma che mentre il cristianesimo si e' evoluto, l' islamismo e' rimasto al Medio Evo. Inutile che Mugik parli delle complesse vicende delle religioni. Caro Mugik i TESTI del cristianesimo sono I Vangeli che riportano la parola di Cristo ed ha messo in archvio la Bibbia, mentre il Giudaismo e' rappresentato ancora dalla Bibbia (un po' violento) e il Corano (che ha violenza immessa dall' uomo) rappresenta l' Islamismo. Forse sarebbe ora che sia il Giudaismo e l' Islamismo si aggiorgino se vogliono essere considerati come "religioni di pace". Per farti stare tranquillo, guarda che io ho vissuto in decine di Paesi islamici e poso tranquillamente paragonarli ad altre nazioni cristiane o Buddiste o Taoiste. Ti assicuro che c'e una bella differenza. Se i piace la pace e la non violenza, stai lontano dalle nazioni islamiche.
Mugik
Messaggi: 188
Iscritto il: 8 giu 2020, 22:55
Has thanked: 1 time
Ti Piace: 17 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Mugik »

Sayon ha scritto: 27 giu 2020, 18:55
heyoka ha scritto: 27 giu 2020, 17:32
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
Sayon ha scritto: 26 giu 2020, 22:59

Il Papa fa benissimo a criticare l' Islam, come del resto fece anche Ratzinger all' inizio del suo papato. Se non lo fanno loro allora chi puo' farlo. L' islam riconosce some Dio allo stesso Dio della religione cristiana e ebraica. Fin qua nessuna polemica. L' slamismo ha un' altisssima opinione di Cristo e della madonna. Fin qui , perfino meglio dell' Ebraismo. Ma, sei vai a leggere i Sura,ovvero versetti del Corano, ne immette alcuni (immesssi certamente da Maometto che non era uno stico di santo) di una violenza straordinaria . Questi verseti spingono alla mutilazione, uccisione e distruzione di persone di fede diversa.Finche' questi versetti nonverrano aboliti o modificati, la religione islamica e' e sara' una religione che spinge alla violenza come del resto dimostrato dalle loro continue guerre intestine, uccisioni, violenti colpi di stato e terrorismo. Allora Mugik, se c'e una critica da fare ai Papi, e' percjhe' non hanno attaccato con piu' forza all' unica religione che spinge all' odio e alla divisione? Il Buddismo e il Taoismo sono piu' filosofie che religioni, ma si mantengono sui binari della saggezza.
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
E vabbe' Heyoccone, siamo tutti un po' colpevoli. Lo siamo stati anche noi, cristiani , come le conversioni violente, le forzature sulla scienza ed anche le sanguinose crociate ma erano altri tempi e la colpa era del tutto dovuta alle iniziative sbagliate della Chiesa e sprovveduti reggenti, non certo del "cristianesimo" per il quale la violenza non doveva esistere. Quindi questo conferma che mentre il cristianesimo si e' evoluto, l' islamismo e' rimasto al Medio Evo. Inutile che Mugik parli delle complesse vicende delle religioni. Caro Mugik i TESTI del cristianesimo sono I Vangeli che riportano la parola di Cristo ed ha messo in archvio la Bibbia, mentre il Giudaismo e' rappresentato ancora dalla Bibbia (un po' violento) e il Corano (che ha violenza immessa dall' uomo) rappresenta l' Islamismo. Forse sarebbe ora che sia il Giudaismo e l' Islamismo si aggiorgino se vogliono essere considerati come "religioni di pace". Per farti stare tranquillo, guarda che io ho vissuto in decine di Paesi islamici e poso tranquillamente paragonarli ad altre nazioni cristiane o Buddiste o Taoiste. Ti assicuro che c'e una bella differenza. Se i piace la pace e la non violenza, stai lontano dalle nazioni islamiche.
Il mio post verteva solo sulla liceità teologica della jiad ,per togliere ogni dubbio ,Mi riferivo a Quando la
"gerarchia" di una fede ,che nel caso islamico si identifica con lo stato e la politica,incita alla ribellione violenta fino alle estreme conseguenze
Questa tematica ha attraversato pure l'occidente cristiano ,l'esempio si san tommaso è eloquente
Nella modernità questa faglia interna pure al cristianesimo ha preso altri connotati ,diversi solo nella forma ,ma dalla sostanza identica ,basti pensare alla teologia della liberazione .e alle forme nostrane di dissobedienza civile alla don milani,e anche se nn c'entra nulla col cristianesimo includo anche la nn violenza di ghandi fino alle estreme conseguenze della propria morte.per digiuno o disobbedienza passiva,il che è pure una forma di violenza capovolta
Ho cercato solo la radice teologica ,senza curarmi dell'attuale stato della situazione assunta oggi nelle diverse civiltà che dipendono da altre questioni, storiche ,economiche,ecc ecc
Insomma detta in 2 parole
Quando una comunità religiosa decide di togliere di mezzo il tiranno,da un punto di vista teologico fino a dove si puo spingere?
ps oggi il tiranno nn si presenta certamente in carne ed ossa ,ma le sue "propaggini" certamente si
Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2849
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 90 times
Ti Piace: 495 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 19:49
Sayon ha scritto: 27 giu 2020, 18:55
heyoka ha scritto: 27 giu 2020, 17:32
Mugik ha scritto: 27 giu 2020, 12:05
NN ti illudere che sia cosi lineare la faccenda
Come accenno nel post d'apertura essa discende da questioni teologiche inestricabilmente complesse
Come lo stesso papa ratzi riconosce ,anche la chiesa cattolica si è trovata a fare i conti con le stesse tematiche,risolte a mio parere con una bella arrampicata sugli specchi,qui mi richiamo alla stessa lezione di papa ratzi a ratisbona ,che ora dovrei andarmi a rileggere per saperti specificare meglio
Per farti un esempio significativo san tommaso d'accquino dottore della chiesa ammette la rivolta violenta fino ad arrivare al tirannicidio
davanti a comportamenti che gravemente "offendano" il bonum comune o la comunità
Quì mi tocca spezzare una lancia a favore dell' amico Mugik ( che mi ricorda un pò lo scomparso Bakunin o Sempreasinistra).
E lo faccio prendendo a prestito una delle più famose frase di Gesù, che va bene per i singoli uomini ma va bene anche per TUTTE le religioni ed associazioni umane:
CHI E' SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA!
E vabbe' Heyoccone, siamo tutti un po' colpevoli. Lo siamo stati anche noi, cristiani , come le conversioni violente, le forzature sulla scienza ed anche le sanguinose crociate ma erano altri tempi e la colpa era del tutto dovuta alle iniziative sbagliate della Chiesa e sprovveduti reggenti, non certo del "cristianesimo" per il quale la violenza non doveva esistere. Quindi questo conferma che mentre il cristianesimo si e' evoluto, l' islamismo e' rimasto al Medio Evo. Inutile che Mugik parli delle complesse vicende delle religioni. Caro Mugik i TESTI del cristianesimo sono I Vangeli che riportano la parola di Cristo ed ha messo in archvio la Bibbia, mentre il Giudaismo e' rappresentato ancora dalla Bibbia (un po' violento) e il Corano (che ha violenza immessa dall' uomo) rappresenta l' Islamismo. Forse sarebbe ora che sia il Giudaismo e l' Islamismo si aggiorgino se vogliono essere considerati come "religioni di pace". Per farti stare tranquillo, guarda che io ho vissuto in decine di Paesi islamici e poso tranquillamente paragonarli ad altre nazioni cristiane o Buddiste o Taoiste. Ti assicuro che c'e una bella differenza. Se i piace la pace e la non violenza, stai lontano dalle nazioni islamiche.
Il mio post verteva solo sulla liceità teologica della jiad ,per togliere ogni dubbio ,Mi riferivo a Quando la
"gerarchia" di una fede ,che nel caso islamico si identifica con lo stato e la politica,incita alla ribellione violenta fino alle estreme conseguenze
Questa tematica ha attraversato pure l'occidente cristiano ,l'esempio si san tommaso è eloquente
Nella modernità questa faglia interna pure al cristianesimo ha preso altri connotati ,diversi solo nella forma ,ma dalla sostanza identica ,basti pensare alla teologia della liberazione .e alle forme nostrane di dissobedienza civile alla don milani,e anche se nn c'entra nulla col cristianesimo includo anche la nn violenza di ghandi fino alle estreme conseguenze della propria morte.per digiuno o disobbedienza passiva,il che è pure una forma di violenza capovolta
Ho cercato solo la radice teologica ,senza curarmi dell'attuale stato della situazione assunta oggi nelle diverse civiltà che dipendono da altre questioni, storiche ,economiche,ecc ecc
Insomma detta in 2 parole
Quando una comunità religiosa decide di togliere di mezzo il tiranno,da un punto di vista teologico fino a dove si puo spingere?
ps oggi il tiranno nn si presenta certamente in carne ed ossa ,ma le sue "propaggini" certamente si
Non ho capito!Sai sono un po' tardo.....
Ma cosa c'entra la legittimita' di una qualsiasi religione?Ma quando mai ll Corano ha incitato alla ribellione violenta?Poi scrivi ,come effettivamente è,che sono faglie interne ,di dissenzienti che propagano queste teorie e che riescono ad affermarsi in parte della popolazione.Estremismo interpretativo ad uso e consumo di pochi gruppuscoli .....o Ordini interni come i Francescani e i Domenicani sempre su posizioni opposte,per esempio....nel caso dei cattolici.... e lo stesso nei musulmani...è sempre cio' che l'umanita' ama di piu' : l' "interpretare" sempre e comunque.....anche la voce di Dio.
Ma chi intendi per "tiranno"?
Aiutooooo..... non ci ho capito una mazza......
StreamingTears
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
RedWine
Messaggi: 890
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Has thanked: 135 times
Ti Piace: 173 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare. RedWine
.
Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2849
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 90 times
Ti Piace: 495 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da carletto3 »

RedWine ha scritto: 27 giu 2020, 20:26
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
Ecco adesso io sono veramente nel pallone.....datemi un imam semplice che mi traduca in parole semplici quel guazzabuglio di cazzate.....se ne è in grado...ma non credo... e si ritorna all' "interpretare"...
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)
RedWine
Messaggi: 890
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Has thanked: 135 times
Ti Piace: 173 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da RedWine »

carletto3 ha scritto: 27 giu 2020, 20:33
RedWine ha scritto: 27 giu 2020, 20:26
Mugik ha scritto: 26 giu 2020, 10:29 Papa raatzi inizia spiegandoci che dio in quanto logos cioe unità di ragione e parola ci ama vuole il nostro bene ,detesta la violenza in ogni forma Per qli islamici invece dio è indefinibile assolutamente incondizionato , libero e incommensurabile
nella sua infinita libertà potrebbe nn seguire i nostri schemi logici spingendosi fino al punto di volere il contrario di cio che crediamo ,
Per questo qli islamici si sentono liberi di regolare le questioni di fede di giustizia,di violenza e di caritas riferendosi un dio che incuda la violenza estrema
Qui nn si tratta di capire se l'islam sia teologicamente legittimo.ma lo sia politicamente ,visto che fede e politica per loro sono una sola cosa
Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?
la migliore risposta la trovi leggendo il Corano. in particolare:
Sura XVIII Al-Kahf (La Caverna) http://www.corano.it/corano_testo/18.htm
dal versetto 64 in avanti.
Ecco adesso io sono veramente nel pallone.....datemi un imam semplice che mi traduca in parole semplici quel guazzabuglio di cazzate.....se ne è in grado...ma non credo... e si ritorna all' "interpretare"...
veramente in questo caso il libro è estremamente chiaro. e sintetizzando al massimo per rispondere alla domanda di Mugik
"Dio è solo logos o anche infinito arbitrio ?"
e facile rispondere che dio è logos, ma gli uomini (i credenti) non possono comprendere le sue azioni, che quindi possono apparire del tutto insensate.
da questa concezione di dio deriva il fatalismo dei mussulmani, che pensano che tutto accade per volere di dio e tutto (bene e male) deve essere accettato.
in pratica il libero arbitrio non è molto valutato ne apprezzato nel pensiero islamico.

in šāʾ Allāh
ovvero 'Se Dio vuole' Bye
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare. RedWine
.
Mugik
Messaggi: 188
Iscritto il: 8 giu 2020, 22:55
Has thanked: 1 time
Ti Piace: 17 times

Re: ISLAM

Messaggio da leggere da Mugik »

insomma ridotta all'osso la questione è semplice
e' giustificabile per la religione una sorta di "legittima difesa sociale"?
Se un ipotetico tiranno sistematicamente usa violenza alla comunità
La stessa è legittimata a difendersi con qli stessi metodi?
Q deve inginocchiarsi e pregare?
Rispondi