L'europa evolverà solo arrivata sul ciglio del baratro?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Mugik
Messaggi: 133
Iscritto il: 8 giu 2020, 22:55
Ti Piace: 12 times

L'europa evolverà solo arrivata sul ciglio del baratro?

Messaggio da leggere da Mugik »

.L'architettura UE si regge su trattati stipulati all'interno di un processo di sconfitta dei ceti popolari e del trionfo del capitale sul lavoro, NN possono quindi che fedelmente rispecchiare questa situazione , inerzialmente ancora in atto, sono l'uno il golpe del'altro ,fino a stabilire che nn attraverso la libera volontà dei popoli si sarebbe dovuti pervenire al'omogeneità necessaria alla creazione della una moneta unica ,come stabilito in un primo tempo a mastrict,
Ma al contrario i mutamenti politico/giurici/fiscali etcc etcc sarebbero avvenuti sul brutale traino esercitato dalla moneta unica .
Vale a dire l'europa sarebbe veramente nata solo in intinere dalle difficili soluzioni trovate a gravi e inevitabili crisi,gia messe in conto ancor prima di nascere
Questa è l'innegabile natura economico-centrica del sogno vagheggiato da kant, per una pace perpetua e di altiero spinelli fatto al confino di ventotene,divenuto ripugnante mostro,nella concreta realizzazione avvenuta in ambiente ostile ,se nn diametralmente opposto a quei valori
Nel dopo virus ricco di implicazioni ambientali suscettibili di mettere in gioco la stessa struttura economico/sociale, dovrebbe iniziare a prendere forza una sorta di rivoluzione copernicana dove la politica e l'uomo possano conquistare una posizione meno decentrata rispetto all'economico ora dominante , diretto responsabile di inenarrabili guasti e tragedie etiche
Tenendo conto pure delle ultime trattative che hanno piu che altro partorito contenitori in attesa di
essere riempiti ,nn sa sa di cosa e con quanta buona volontà

Rispondi