Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2371
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 70 times
Ti Piace: 302 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da carletto3 »

nerorosso ha scritto:
20 mag 2020, 0:21
Sayon ha scritto:
19 mag 2020, 4:25
I politici italiani sono fra i peggiori d' Europa perche' a differenza di qualsiasi altra professione non vengono scelti in base alla loro cultura e capacita' professionale, ma vengono dalle file dei "partiti" ovvero gente qualsiasi che va avanti solo per avere un tesserino di partito. Gli elettori stessi hanno contribuito a questo sfacelo, forse perche' ossessionati dal desiderio di un "cambio" (fra l' altro impossibile data la scarsa materia grigia di chi hanno scelto per operarlo). Come risultato dopo i pietosi governi piddini com ministri semi-illetterati con cariche da ministro dell' educazione e l' assurdo governo giallo-verde dei due ambiziosetti aspiranti politici, continuiamo ad avere governi di dilettanti in parecchi settori, quali ad esempio la Salute. Bene, tutto questo per dire che sono d' accordo, come spesso accade, con Berlusconi (l' unico vero capo di governo degli ultimi anni) per l' articolo che ha scritto, dove sollecita una nuova classe, anche politica. Gli imprenditori sono quelli che hanno fatto, fanno e faranno ricca l' Italia. Se usassero il loro genio professionale in politica, forse non staremmo a sperare in un futuro guidato dagli squallidi pretendenti attuali.
https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 63821.html
Sayon…

Qui ci vuole più Stato, altro che imprenditori in politica. Uno è bastato e avanzato pure…
Qui ci vuole finalmente che si fondi una scuola per i funzionari di Stato tipo quella francese di cui adesso non ricordo il nome.

Lo Stato non è una SpA, non si gestisce come un'azienda ma in base all'interesse pubblico.

(Io poi adotterei anche un sistema di "purghe" continuo e a rotazione. Se vieni piazzato in un posto di responsabilità verrai rimosso dopo poco e assegnato ad altro incarico).
"École nationale d'administration".....
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)

Avatar utente
Sayon
Messaggi: 2766
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 88 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto:
20 mag 2020, 17:19
nerorosso ha scritto:
20 mag 2020, 0:21
Sayon ha scritto:
19 mag 2020, 4:25
I politici italiani sono fra i peggiori d' Europa perche' a differenza di qualsiasi altra professione non vengono scelti in base alla loro cultura e capacita' professionale, ma vengono dalle file dei "partiti" ovvero gente qualsiasi che va avanti solo per avere un tesserino di partito. Gli elettori stessi hanno contribuito a questo sfacelo, forse perche' ossessionati dal desiderio di un "cambio" (fra l' altro impossibile data la scarsa materia grigia di chi hanno scelto per operarlo). Come risultato dopo i pietosi governi piddini com ministri semi-illetterati con cariche da ministro dell' educazione e l' assurdo governo giallo-verde dei due ambiziosetti aspiranti politici, continuiamo ad avere governi di dilettanti in parecchi settori, quali ad esempio la Salute. Bene, tutto questo per dire che sono d' accordo, come spesso accade, con Berlusconi (l' unico vero capo di governo degli ultimi anni) per l' articolo che ha scritto, dove sollecita una nuova classe, anche politica. Gli imprenditori sono quelli che hanno fatto, fanno e faranno ricca l' Italia. Se usassero il loro genio professionale in politica, forse non staremmo a sperare in un futuro guidato dagli squallidi pretendenti attuali.
https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 63821.html
Sayon…

Qui ci vuole più Stato, altro che imprenditori in politica. Uno è bastato e avanzato pure…
Qui ci vuole finalmente che si fondi una scuola per i funzionari di Stato tipo quella francese di cui adesso non ricordo il nome.

Lo Stato non è una SpA, non si gestisce come un'azienda ma in base all'interesse pubblico.

(Io poi adotterei anche un sistema di "purghe" continuo e a rotazione. Se vieni piazzato in un posto di responsabilità verrai rimosso dopo poco e assegnato ad altro incarico).
"École nationale d'administration".....
Non e' solo in Francia cosi. Anche negli altri Stati piu avanzati esistono scuole private o pubbliche di alto livello che creano professionisti della politica. Gente preparata in amministrazione, economia, strategia, moralita', storia che garantiscono un buon "background' a chi entra in politica. Non, come da noi, il tesserino a vita che garantisce alla fine, ignorante che tu sia, di arrivare al governo se ti "dai da fare'. L' esempio piu' lampante di questa corsa all' ignoranza ce l'hanno dato sia i governi piddini che quello gialloverde.

Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2371
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 70 times
Ti Piace: 302 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto:
21 mag 2020, 16:57
carletto3 ha scritto:
20 mag 2020, 17:19
nerorosso ha scritto:
20 mag 2020, 0:21
Sayon ha scritto:
19 mag 2020, 4:25
I politici italiani sono fra i peggiori d' Europa perche' a differenza di qualsiasi altra professione non vengono scelti in base alla loro cultura e capacita' professionale, ma vengono dalle file dei "partiti" ovvero gente qualsiasi che va avanti solo per avere un tesserino di partito. Gli elettori stessi hanno contribuito a questo sfacelo, forse perche' ossessionati dal desiderio di un "cambio" (fra l' altro impossibile data la scarsa materia grigia di chi hanno scelto per operarlo). Come risultato dopo i pietosi governi piddini com ministri semi-illetterati con cariche da ministro dell' educazione e l' assurdo governo giallo-verde dei due ambiziosetti aspiranti politici, continuiamo ad avere governi di dilettanti in parecchi settori, quali ad esempio la Salute. Bene, tutto questo per dire che sono d' accordo, come spesso accade, con Berlusconi (l' unico vero capo di governo degli ultimi anni) per l' articolo che ha scritto, dove sollecita una nuova classe, anche politica. Gli imprenditori sono quelli che hanno fatto, fanno e faranno ricca l' Italia. Se usassero il loro genio professionale in politica, forse non staremmo a sperare in un futuro guidato dagli squallidi pretendenti attuali.
https://www.ilgiornale.it/news/cronache ... 63821.html
Sayon…

Qui ci vuole più Stato, altro che imprenditori in politica. Uno è bastato e avanzato pure…
Qui ci vuole finalmente che si fondi una scuola per i funzionari di Stato tipo quella francese di cui adesso non ricordo il nome.

Lo Stato non è una SpA, non si gestisce come un'azienda ma in base all'interesse pubblico.

(Io poi adotterei anche un sistema di "purghe" continuo e a rotazione. Se vieni piazzato in un posto di responsabilità verrai rimosso dopo poco e assegnato ad altro incarico).
"École nationale d'administration".....
Non e' solo in Francia cosi. Anche negli altri Stati piu avanzati esistono scuole private o pubbliche di alto livello che creano professionisti della politica. Gente preparata in amministrazione, economia, strategia, moralita', storia che garantiscono un buon "background' a chi entra in politica. Non, come da noi, il tesserino a vita che garantisce alla fine, ignorante che tu sia, di arrivare al governo se ti "dai da fare'. L' esempio piu' lampante di questa corsa all' ignoranza ce l'hanno dato sia i governi piddini che quello gialloverde.
Sayonne.....
non so le altre,ma all' École nationale d'administration si entra per concorso pubblico,e si formano gli alti dirigenti degli enti pubblici......non politici....e solo per meritocrazia.
Di piu'...la scuola fu creata dal duo DeGaulle-Debre' con l'obiettivo di creare una classe amministrativa unitaria tramite un concorso unico, affermando quindi il principio meritocratico contro quello clientelare e/o di cooptazione.
Sai in Italia come si diventa un alto funzionario pubblico?
E' roba di queste settimane,dovresti saperlo.....e se non lo sai allora te lo dico io:per nomina politica.
Cioe' l'inverso esatto di cio' che hai scritto.
Alla scuola si formano i migliori amministratori pubblici e non politici..... che andranno per concorso a capo dei piu' importanti enti pubblici....e difficilmente dopo la pensione entrano in politica.(IN FRANCIA)
Qua al contrario esatto i peggiori politici trombati vengono messi a capo degli enti pubblici piu' importanti..... e te ne do un esempio eclatante:Chicco Testa
Emerito sconosciuto dopo la laurea in filosofia e una militanza nel PCI, viene eletto alla Camera dei deputati per due legislature, nelle liste del PCI nelle elezioni del 14 giugno 1987, poi riconfermato con il Pds fino al 1994.
E qua viene il bello....dopo la sua elezione (politica) all'ACEA di ROMA passa per meriti politici al CNEL....e poi la grandezza della Presidenza dell'ENEL......dopo è stato un decrescendo di incarichi importanti come dirigente pubblico con il decrescere dell'influenza politica del PCI che si era trasformato in altri partiti......PDS ecc....
Altri esempi potrei farteli con Alitalia,Ferrovie dello stato,ecc...ecc...
Ma non hai notato in queste settimane come si sono scannati per tenere su il governo fino alle nomine dei dirigenti pubblici....circa un migliaio, da spartirsi tra i governativi?
A' Sayonnne......te lo dico per l'ennesima volta:svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.....(che non ci hai capito una mazza di come funziona qua in Italy) ....(ed anche il FRANCIA....ma questo è meno importante....)
PS:poi ci si chiede perche' in Italia Burocrazie e Enti pubblici funzionino cosi' male.....
Beer4 BangHead BangHead
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)

Avatar utente
serge
Messaggi: 1089
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
Has thanked: 388 times
Ti Piace: 139 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da serge »

carletto3 ha scritto:
22 mag 2020, 4:30
Sayon ha scritto:
21 mag 2020, 16:57
carletto3 ha scritto:
20 mag 2020, 17:19
nerorosso ha scritto:
20 mag 2020, 0:21


Sayon…

Qui ci vuole più Stato, altro che imprenditori in politica. Uno è bastato e avanzato pure…
Qui ci vuole finalmente che si fondi una scuola per i funzionari di Stato tipo quella francese di cui adesso non ricordo il nome.

Lo Stato non è una SpA, non si gestisce come un'azienda ma in base all'interesse pubblico.

(Io poi adotterei anche un sistema di "purghe" continuo e a rotazione. Se vieni piazzato in un posto di responsabilità verrai rimosso dopo poco e assegnato ad altro incarico).
"École nationale d'administration".....
Non e' solo in Francia cosi. Anche negli altri Stati piu avanzati esistono scuole private o pubbliche di alto livello che creano professionisti della politica. Gente preparata in amministrazione, economia, strategia, moralita', storia che garantiscono un buon "background' a chi entra in politica. Non, come da noi, il tesserino a vita che garantisce alla fine, ignorante che tu sia, di arrivare al governo se ti "dai da fare'. L' esempio piu' lampante di questa corsa all' ignoranza ce l'hanno dato sia i governi piddini che quello gialloverde.
Sayonne.....
non so le altre,ma all' École nationale d'administration si entra per concorso pubblico,e si formano gli alti dirigenti degli enti pubblici......non politici....e solo per meritocrazia.
Di piu'...la scuola fu creata dal duo DeGaulle-Debre' con l'obiettivo di creare una classe amministrativa unitaria tramite un concorso unico, affermando quindi il principio meritocratico contro quello clientelare e/o di cooptazione.
Sai in Italia come si diventa un alto funzionario pubblico?
E' roba di queste settimane,dovresti saperlo.....e se non lo sai allora te lo dico io:per nomina politica.
Cioe' l'inverso esatto di cio' che hai scritto.
Alla scuola si formano i migliori amministratori pubblici e non politici..... che andranno per concorso a capo dei piu' importanti enti pubblici....e difficilmente dopo la pensione entrano in politica.(IN FRANCIA)
Qua al contrario esatto i peggiori politici trombati vengono messi a capo degli enti pubblici piu' importanti..... e te ne do un esempio eclatante:Chicco Testa
Emerito sconosciuto dopo la laurea in filosofia e una militanza nel PCI, viene eletto alla Camera dei deputati per due legislature, nelle liste del PCI nelle elezioni del 14 giugno 1987, poi riconfermato con il Pds fino al 1994.
E qua viene il bello....dopo la sua elezione (politica) all'ACEA di ROMA passa per meriti politici al CNEL....e poi la grandezza della Presidenza dell'ENEL......dopo è stato un decrescendo di incarichi importanti come dirigente pubblico con il decrescere dell'influenza politica del PCI che si era trasformato in altri partiti......PDS ecc....
Altri esempi potrei farteli con Alitalia,Ferrovie dello stato,ecc...ecc...
Ma non hai notato in queste settimane come si sono scannati per tenere su il governo fino alle nomine dei dirigenti pubblici....circa un migliaio, da spartirsi tra i governativi?
A' Sayonnne......te lo dico per l'ennesima volta:svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.....(che non ci hai capito una mazza di come funziona qua in Italy) ....(ed anche il FRANCIA....ma questo è meno importante....)
PS:poi ci si chiede perche' in Italia Burocrazie e Enti pubblici funzionino cosi' male.....
Beer4 BangHead BangHead
Analisi perfette,BRAVO. Douce France.......
Smiling Smiling Smiling
Non cercare di aggiungere più anni alla tua vita. Meglio aggiungere più vita ai tuoi anni.( Blaise Pascal)

Avatar utente
Gasiot
Messaggi: 1019
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Has thanked: 94 times
Ti Piace: 119 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Gasiot »

Però sarebbe giusto ricordare che qualche altra scuola politica c'è stata in Italia
Ricordo che ne aveva il fu partito comunista per indottrinare i compagni al loro vangelo
Ed anche ora la lega organizza corsi per amministratori locali , più che altro per istruire i novizi alle trappole della burocrazia
A suo tempo ho partecipato a qualcuno di questi, scenari allucinanti per chi si mette di traverso al quieto vivere ed ha voglia di fare
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY

Avatar utente
Sayon
Messaggi: 2766
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 88 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Sayon »

Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 18:21
Però sarebbe giusto ricordare che qualche altra scuola politica c'è stata in Italia
Ricordo che ne aveva il fu partito comunista per indottrinare i compagni al loro vangelo
Ed anche ora la lega organizza corsi per amministratori locali , più che altro per istruire i novizi alle trappole della burocrazia
A suo tempo ho partecipato a qualcuno di questi, scenari allucinanti per chi si mette di traverso al quieto vivere ed ha voglia di fare
Mi sembra che l' anailisi di Carletto CONFERMI la mia opinione che la "politica" e' il veleno dell' Italia assieme alle "raccomandazioni". In politica siamo un Paese sottosviluppato che si lascia entusiasmare e persino guidare da politici di strapazzo. Non era cosi una volta, a cominciare da De Gasperi, ma anche Aldo Moro, Craxi e Berlusconi, tutti uomini infatti che provarono a fare da ponte fra partiti d'inclinazioni diverse. Una parvenza di dignita' politica ce l' avevano, una buona cultura ed anche notevole esperienza, Eppure furono cacciati, esiliati, perfino ucccisi. Adesso cosa abbiamo? Con l' avvento di Grillo e dei Vaffa e le sbruffonate di Salvini ci siamo ridotti al lumicino. Ed e' forse pr questo che NON condanno Conte, perche pur avendo ministri di M..RDA sta tenendo su questo strampalato governo. Ma anche lui ha intelligenza, equilibrio, cultura e sa muoversi in campo internazionale. E quindi conferma che queste sono le qualita' per un leader, non importa a quale ideologia politica appartenga.

Avatar utente
Gasiot
Messaggi: 1019
Iscritto il: 8 giu 2019, 22:01
Has thanked: 94 times
Ti Piace: 119 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Gasiot »

Sayon ha scritto:
22 mag 2020, 21:44
Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 18:21
Però sarebbe giusto ricordare che qualche altra scuola politica c'è stata in Italia
Ricordo che ne aveva il fu partito comunista per indottrinare i compagni al loro vangelo
Ed anche ora la lega organizza corsi per amministratori locali , più che altro per istruire i novizi alle trappole della burocrazia
A suo tempo ho partecipato a qualcuno di questi, scenari allucinanti per chi si mette di traverso al quieto vivere ed ha voglia di fare
Mi sembra che l' anailisi di Carletto CONFERMI la mia opinione che la "politica" e' il veleno dell' Italia assieme alle "raccomandazioni". In politica siamo un Paese sottosviluppato che si lascia entusiasmare e persino guidare da politici di strapazzo. Non era cosi una volta, a cominciare da De Gasperi, ma anche Aldo Moro, Craxi e Berlusconi, tutti uomini infatti che provarono a fare da ponte fra partiti d'inclinazioni diverse. Una parvenza di dignita' politica ce l' avevano, una buona cultura ed anche notevole esperienza, Eppure furono cacciati, esiliati, perfino ucccisi. Adesso cosa abbiamo? Con l' avvento di Grillo e dei Vaffa e le sbruffonate di Salvini ci siamo ridotti al lumicino. Ed e' forse pr questo che NON condanno Conte, perche pur avendo ministri di M..RDA sta tenendo su questo strampalato governo. Ma anche lui ha intelligenza, equilibrio, cultura e sa muoversi in campo internazionale. E quindi conferma che queste sono le qualita' per un leader, non importa a quale ideologia politica appartenga.
Certo che citare
Moro Craxi Berlusconi in riferimento al conte odierno è proprio fuori luogo
Quelli citati avevano qualcosa da portare avanti per conto loro ed un partito alle spalle, questo qui ha solo equilibrismo
È una bella dote , ma da sola vale solo quando hai dei sostegni che ti sorreggono
Senza questi , se cadi torni nel nulla da dove sei arrivato e dubito che i due partiti lo eleggano a loro simbolo futuro

P.s. pure stavolta mi è scappato un "mi piace" invece di citare
“Se un uomo è uno stupido, non lo emancipi dalla sua stupidità col mandarlo all'università. Semplicemente lo trasformi in uno stupido addestrato, dieci volte più pericoloso.”
DESMOND BAGLEY

Avatar utente
Sayon
Messaggi: 2766
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 88 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Sayon »

Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 22:29
Sayon ha scritto:
22 mag 2020, 21:44
Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 18:21
Però sarebbe giusto ricordare che qualche altra scuola politica c'è stata in Italia
Ricordo che ne aveva il fu partito comunista per indottrinare i compagni al loro vangelo
Ed anche ora la lega organizza corsi per amministratori locali , più che altro per istruire i novizi alle trappole della burocrazia
A suo tempo ho partecipato a qualcuno di questi, scenari allucinanti per chi si mette di traverso al quieto vivere ed ha voglia di fare
Mi sembra che l' anailisi di Carletto CONFERMI la mia opinione che la "politica" e' il veleno dell' Italia assieme alle "raccomandazioni". In politica siamo un Paese sottosviluppato che si lascia entusiasmare e persino guidare da politici di strapazzo. Non era cosi una volta, a cominciare da De Gasperi, ma anche Aldo Moro, Craxi e Berlusconi, tutti uomini infatti che provarono a fare da ponte fra partiti d'inclinazioni diverse. Una parvenza di dignita' politica ce l' avevano, una buona cultura ed anche notevole esperienza, Eppure furono cacciati, esiliati, perfino ucccisi. Adesso cosa abbiamo? Con l' avvento di Grillo e dei Vaffa e le sbruffonate di Salvini ci siamo ridotti al lumicino. Ed e' forse pr questo che NON condanno Conte, perche pur avendo ministri di M..RDA sta tenendo su questo strampalato governo. Ma anche lui ha intelligenza, equilibrio, cultura e sa muoversi in campo internazionale. E quindi conferma che queste sono le qualita' per un leader, non importa a quale ideologia politica appartenga.
Certo che citare
Moro Craxi Berlusconi in riferimento al conte odierno è proprio fuori luogo
Quelli citati avevano qualcosa da portare avanti per conto loro ed un partito alle spalle, questo qui ha solo equilibrismo
È una bella dote , ma da sola vale solo quando hai dei sostegni che ti sorreggono
Senza questi , se cadi torni nel nulla da dove sei arrivato e dubito che i due partiti lo eleggano a loro simbolo futuro

P.s. pure stavolta mi è scappato un "mi piace" invece di citare
Non ti preoccupare del "mi piace", caso mai sono io che dovei preoccuparmi per quello. Se si e' molto apprezzati sul Forum, significa seguire le "mode" del momento. Guara pero' che io non ho affatto paragonando Conte a Berlusconi, De Gasperi e Craxi ma solo detto la verita': non e' la schiappa che si dice. Aver saputo mantenere al governo partiti impossibili come 5stelle ed il PD, amministrare una situazione difficilissima come il C-19, e riuscire a mantenere contatti con la EU richiede doti notevoli. Il fatto che probabilmente PD e 5Stelle non lo riproporrano e' una conferma di quello che io dico: la classe politica odierna fa schifo e non riconosce le qualita' dei loro migliori. Si preferiscono i fanfaroni.

Avatar utente
carletto3
Messaggi: 2371
Iscritto il: 25 giu 2019, 2:20
Has thanked: 70 times
Ti Piace: 302 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da carletto3 »

Sayon ha scritto:
24 mag 2020, 23:17
Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 22:29
Sayon ha scritto:
22 mag 2020, 21:44
Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 18:21
Però sarebbe giusto ricordare che qualche altra scuola politica c'è stata in Italia
Ricordo che ne aveva il fu partito comunista per indottrinare i compagni al loro vangelo
Ed anche ora la lega organizza corsi per amministratori locali , più che altro per istruire i novizi alle trappole della burocrazia
A suo tempo ho partecipato a qualcuno di questi, scenari allucinanti per chi si mette di traverso al quieto vivere ed ha voglia di fare
Mi sembra che l' anailisi di Carletto CONFERMI la mia opinione che la "politica" e' il veleno dell' Italia assieme alle "raccomandazioni". In politica siamo un Paese sottosviluppato che si lascia entusiasmare e persino guidare da politici di strapazzo. Non era cosi una volta, a cominciare da De Gasperi, ma anche Aldo Moro, Craxi e Berlusconi, tutti uomini infatti che provarono a fare da ponte fra partiti d'inclinazioni diverse. Una parvenza di dignita' politica ce l' avevano, una buona cultura ed anche notevole esperienza, Eppure furono cacciati, esiliati, perfino ucccisi. Adesso cosa abbiamo? Con l' avvento di Grillo e dei Vaffa e le sbruffonate di Salvini ci siamo ridotti al lumicino. Ed e' forse pr questo che NON condanno Conte, perche pur avendo ministri di M..RDA sta tenendo su questo strampalato governo. Ma anche lui ha intelligenza, equilibrio, cultura e sa muoversi in campo internazionale. E quindi conferma che queste sono le qualita' per un leader, non importa a quale ideologia politica appartenga.
Certo che citare
Moro Craxi Berlusconi in riferimento al conte odierno è proprio fuori luogo
Quelli citati avevano qualcosa da portare avanti per conto loro ed un partito alle spalle, questo qui ha solo equilibrismo
È una bella dote , ma da sola vale solo quando hai dei sostegni che ti sorreggono
Senza questi , se cadi torni nel nulla da dove sei arrivato e dubito che i due partiti lo eleggano a loro simbolo futuro

P.s. pure stavolta mi è scappato un "mi piace" invece di citare
Non ti preoccupare del "mi piace", caso mai sono io che dovei preoccuparmi per quello. Se si e' molto apprezzati sul Forum, significa seguire le "mode" del momento. Guara pero' che io non ho affatto paragonando Conte a Berlusconi, De Gasperi e Craxi ma solo detto la verita': non e' la schiappa che si dice. Aver saputo mantenere al governo partiti impossibili come 5stelle ed il PD, amministrare una situazione difficilissima come il C-19, e riuscire a mantenere contatti con la EU richiede doti notevoli. Il fatto che probabilmente PD e 5Stelle non lo riproporrano e' una conferma di quello che io dico: la classe politica odierna fa schifo e non riconosce le qualita' dei loro migliori. Si preferiscono i fanfaroni.
Ma neppure hai preso in considerazione il fatto che magari siano i due partiti a sostenerlo al Governo per non andare a nuove elezioni che li farebbero morire definitivamente?
PS: sostenere un camaleonte,buono per tutte le stagioni,come Conte,e che possa essere uno statista significa aver bisogno urgente di un buon oculista.
BangHead Beer4 BangHead
La realta' è solo un'allucinazione dovuta a carenza di alcol (...un saggio)

Avatar utente
Sayon
Messaggi: 2766
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 88 times

Re: Berlusconi mi copia? Basta con gli ultimi della classe

Messaggio da leggere da Sayon »

carletto3 ha scritto:
24 mag 2020, 23:30
Sayon ha scritto:
24 mag 2020, 23:17
Gasiot ha scritto:
22 mag 2020, 22:29
Sayon ha scritto:
22 mag 2020, 21:44


Mi sembra che l' anailisi di Carletto CONFERMI la mia opinione che la "politica" e' il veleno dell' Italia assieme alle "raccomandazioni". In politica siamo un Paese sottosviluppato che si lascia entusiasmare e persino guidare da politici di strapazzo. Non era cosi una volta, a cominciare da De Gasperi, ma anche Aldo Moro, Craxi e Berlusconi, tutti uomini infatti che provarono a fare da ponte fra partiti d'inclinazioni diverse. Una parvenza di dignita' politica ce l' avevano, una buona cultura ed anche notevole esperienza, Eppure furono cacciati, esiliati, perfino ucccisi. Adesso cosa abbiamo? Con l' avvento di Grillo e dei Vaffa e le sbruffonate di Salvini ci siamo ridotti al lumicino. Ed e' forse pr questo che NON condanno Conte, perche pur avendo ministri di M..RDA sta tenendo su questo strampalato governo. Ma anche lui ha intelligenza, equilibrio, cultura e sa muoversi in campo internazionale. E quindi conferma che queste sono le qualita' per un leader, non importa a quale ideologia politica appartenga.
Certo che citare
Moro Craxi Berlusconi in riferimento al conte odierno è proprio fuori luogo
Quelli citati avevano qualcosa da portare avanti per conto loro ed un partito alle spalle, questo qui ha solo equilibrismo
È una bella dote , ma da sola vale solo quando hai dei sostegni che ti sorreggono
Senza questi , se cadi torni nel nulla da dove sei arrivato e dubito che i due partiti lo eleggano a loro simbolo futuro

P.s. pure stavolta mi è scappato un "mi piace" invece di citare
Non ti preoccupare del "mi piace", caso mai sono io che dovei preoccuparmi per quello. Se si e' molto apprezzati sul Forum, significa seguire le "mode" del momento. Guara pero' che io non ho affatto paragonando Conte a Berlusconi, De Gasperi e Craxi ma solo detto la verita': non e' la schiappa che si dice. Aver saputo mantenere al governo partiti impossibili come 5stelle ed il PD, amministrare una situazione difficilissima come il C-19, e riuscire a mantenere contatti con la EU richiede doti notevoli. Il fatto che probabilmente PD e 5Stelle non lo riproporrano e' una conferma di quello che io dico: la classe politica odierna fa schifo e non riconosce le qualita' dei loro migliori. Si preferiscono i fanfaroni.
Ma neppure hai preso in considerazione il fatto che magari siano i due partiti a sostenerlo al Governo per non andare a nuove elezioni che li farebbero morire definitivamente?
PS: sostenere un camaleonte,buono per tutte le stagioni,come Conte,e che possa essere uno statista significa aver bisogno urgente di un buon oculista.
BangHead Beer4 BangHead
Come no. Conte NON e' apprezzato per le sue qualita' da parte di 5stelle e PD, ma solo perche 'gli tiene in piedi il governo. Conferma quindi che le persone serie non piacciono (il Conte che lavora) ma gli interessi politici si (il Conte fritto-misto che li fa stare al governo). Con mentalita' cosi', le persone piu' capaci non possono emergere. In prima fila prevarranno sempre i fanfaroni, i furboni, i calcolatori politici. P.S. Conte e' uno statista in formazione. Non e' un fazioso. Te lo dimostra il fatto che in realta' non piace ne' ai grillini che ai piddini, che sognano di farne a meno, ma non possono.

Rispondi