loro i cattivi e noi?

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
marinogiuliocesare
Messaggi: 167
Iscritto il: 23 lug 2019, 11:40
Ti Piace: 3 times

loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da marinogiuliocesare »

HO VISTO UN AITANTE SIGNORE ATTRAVERSARE LA STRADA A 10 METRI DALLE STRISCE PEDONALI; HO VISTO UN ANZIANO ZOPPICANTE COSTEGGIARE LA ROTONDA IN PROSSIMITA' DELLE STESSE STRISCE; HO VISTO RAGAZZI GETTARE A TERRA MOZZICONI DI SIGARETTE CON NONCURANZA; HO VISTO SIGNORE FUMARE SOTTO UN CARTELLO"VIETATO FUMARE";HO VISTO MACCHINE PARCHEGGIATE IN 2^ E 3^ FILA, HO VISTO PADRONI DI CANI FARGLI FARE I LORO BISOGNI IN UN GIARDINO CON IL DISEGNO DI DIVIETO PER CANI; HO VISTO GIOVANI OSTRUIRE LA DISCESA DELLA GENTE DALLA METRO, SENZA FARE ALCUN CENNO DI SCOSTARSI;ECC.ECC.
E' PROPRIO VERO CHE PER NOI ITALIANI RISPETTARE LE NORME CIVILI E' UN OPTIONAL! E POI CI LAMENTIAMO DEI NOSTRI POLITICI (SIA PUR A RAGIONE) E PENSIAMO CHE SIANO SOLO "GLI IMMIGRATI" CHE SPORCANO,DELINQUANO E NON RISPETTANO LE NOSTRE REGOLE!

Avatar utente
Alfa
Messaggi: 2035
Iscritto il: 8 giu 2019, 16:35
Has thanked: 68 times
Ti Piace: 182 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da Alfa »

marinogiuliocesare ha scritto:
18 feb 2020, 13:59
HO VISTO UN AITANTE SIGNORE ATTRAVERSARE LA STRADA A 10 METRI DALLE STRISCE PEDONALI; HO VISTO UN ANZIANO ZOPPICANTE COSTEGGIARE LA ROTONDA IN PROSSIMITA' DELLE STESSE STRISCE; HO VISTO RAGAZZI GETTARE A TERRA MOZZICONI DI SIGARETTE CON NONCURANZA; HO VISTO SIGNORE FUMARE SOTTO UN CARTELLO"VIETATO FUMARE";HO VISTO MACCHINE PARCHEGGIATE IN 2^ E 3^ FILA, HO VISTO PADRONI DI CANI FARGLI FARE I LORO BISOGNI IN UN GIARDINO CON IL DISEGNO DI DIVIETO PER CANI; HO VISTO GIOVANI OSTRUIRE LA DISCESA DELLA GENTE DALLA METRO, SENZA FARE ALCUN CENNO DI SCOSTARSI;ECC.ECC.
E' PROPRIO VERO CHE PER NOI ITALIANI RISPETTARE LE NORME CIVILI E' UN OPTIONAL! E POI CI LAMENTIAMO DEI NOSTRI POLITICI (SIA PUR A RAGIONE) E PENSIAMO CHE SIANO SOLO "GLI IMMIGRATI" CHE SPORCANO,DELINQUANO E NON RISPETTANO LE NOSTRE REGOLE!
Forse vivi nel Congo Belga, io tutte codeste cose non le vedo.
Oppure devi curarti la vista perché vedi in negativo (il bianco e il nero scambiati).

Immagine

Questa è fresca di giornata, ieri accettate a tutto spiano, aggressioni varie e molestie sui treni. Informati e tieniti pronto, potrebbe toccare a qualcuno di casa tua. Poi non lamentarti e non frignare.
Allegati
1-1.jpg
1-1.jpg (48.67 KiB) Visto 87 volte

RedWine
Messaggi: 630
Iscritto il: 9 giu 2019, 14:54
Has thanked: 25 times
Ti Piace: 43 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da RedWine »

marinogiuliocesare ha scritto:
18 feb 2020, 13:59
HO VISTO UN AITANTE SIGNORE ATTRAVERSARE LA STRADA A 10 METRI DALLE STRISCE PEDONALI; HO VISTO UN ANZIANO ZOPPICANTE COSTEGGIARE LA ROTONDA IN PROSSIMITA' DELLE STESSE STRISCE; HO VISTO RAGAZZI GETTARE A TERRA MOZZICONI DI SIGARETTE CON NONCURANZA; HO VISTO SIGNORE FUMARE SOTTO UN CARTELLO"VIETATO FUMARE";HO VISTO MACCHINE PARCHEGGIATE IN 2^ E 3^ FILA, HO VISTO PADRONI DI CANI FARGLI FARE I LORO BISOGNI IN UN GIARDINO CON IL DISEGNO DI DIVIETO PER CANI; HO VISTO GIOVANI OSTRUIRE LA DISCESA DELLA GENTE DALLA METRO, SENZA FARE ALCUN CENNO DI SCOSTARSI;ECC.ECC.
E' PROPRIO VERO CHE PER NOI ITALIANI RISPETTARE LE NORME CIVILI E' UN OPTIONAL! E POI CI LAMENTIAMO DEI NOSTRI POLITICI (SIA PUR A RAGIONE) E PENSIAMO CHE SIANO SOLO "GLI IMMIGRATI" CHE SPORCANO,DELINQUANO E NON RISPETTANO LE NOSTRE REGOLE!
scrivere tutto in maiuscolo rende sgradevole la lettura e piu difficile la comprensione del testo.
cmq. la politica lassista e buonista causa il degrado che osservi, sia tra gli italiani che tra gli immigrati. ma se qualcuno cerca di opporsi gli stessi moraleggianti antirazzisti buonisti e lassisti gridano al fascista.
quindi forse non è colpa degli italiani o dei politici in genere ma neppure degli immigrati, ma di una certa categoria di persone che si crede e si proclama moralmente e eticamente superiore e poi alla concreta prova dei fatti è solo un mazzo marcio di privilegiati radical chic
effetto pratico di tolleranza zero
https://it.wikipedia.org/wiki/Rudolph_G ... e_rate.png
Se non crediamo nella libertà di espressione per le persone che disprezziamo, non ci crediamo affatto N.Chomsky
Ma questo non implica che non possiamo mandarle a cagare. RedWine
.

Avatar utente
Shamash
Messaggi: 296
Iscritto il: 9 giu 2019, 16:37
Has thanked: 10 times
Ti Piace: 19 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da Shamash »

È pacifico che ultimamente (almeno da una quindicina di anni) la società abbia preso una brutta piega: mancanza di rispetto (verso gli altri, verso le regole, la legge, l'ambiente, ecc) che si traduce in un abbandono totale dei valori che invece andrebbero custoditi. Giusto puntare il dito verso chi sbaglia, ad iniziare dai politici che non fanno nulla per risolvere la questione né prevedono mosse adeguate (insegnare educazione civica a scuola, ad esempio) o le Forze dell'Ordine che possano finalmente colpire qualunque trasgressore e la Giustizia punire con severità...
Il tema immigrati è tutt'altra cosa. Secondo gli ultimi , nonostante il numero di reati complessivo sia diminuito, quello che fa capo agli stranieri sfiora il 32%. Ora, considerando il numero di stranieri rispetto agli italiani, tale valore è impressionante. (un terzo di cinque/sei milioni è molto più di due terzi di quasi sessanta milioni).
Oltre a ciò, è un comportamento assai sgradevole. Anch'io sono stato immigrato, sono cresciuto all'estero e ancora trascorro molti mesi all'anno in giro per il mondo per lavoro e da sempre, sentendomi un ospite in casa altrui, ho il massimo rispetto per le leggi, gli usi e i costumi altrui. Ciò andrebbe preteso anche in Italia. È per un senso di correttezza.
È infine bene sottolineare che non bisogna generalizzare. Conosco molti immigrati (regolari, s'intende) che lavorano e che sono persone squisite. Loro per primi dovrebbero essere indignati dal comportamento altrui, che danneggia anche la loro immagine. Ciò è alla stessa stregua di quando, trovandomi all'estero, devo dimostrare la mia correttezza solo perché di nazionalità italiana.
«Siate il meglio di qualunque cosa siate» [Martin Luther King]
«Dove regna la saggezza, non vi è alcun conflitto tra pensiero e sentimento» [Carl Gustav Jung]

marinogiuliocesare
Messaggi: 167
Iscritto il: 23 lug 2019, 11:40
Ti Piace: 3 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da marinogiuliocesare »

Alfa ha scritto:
18 feb 2020, 14:07
marinogiuliocesare ha scritto:
18 feb 2020, 13:59
HO VISTO UN AITANTE SIGNORE ATTRAVERSARE LA STRADA A 10 METRI DALLE STRISCE PEDONALI; HO VISTO UN ANZIANO ZOPPICANTE COSTEGGIARE LA ROTONDA IN PROSSIMITA' DELLE STESSE STRISCE; HO VISTO RAGAZZI GETTARE A TERRA MOZZICONI DI SIGARETTE CON NONCURANZA; HO VISTO SIGNORE FUMARE SOTTO UN CARTELLO"VIETATO FUMARE";HO VISTO MACCHINE PARCHEGGIATE IN 2^ E 3^ FILA, HO VISTO PADRONI DI CANI FARGLI FARE I LORO BISOGNI IN UN GIARDINO CON IL DISEGNO DI DIVIETO PER CANI; HO VISTO GIOVANI OSTRUIRE LA DISCESA DELLA GENTE DALLA METRO, SENZA FARE ALCUN CENNO DI SCOSTARSI;ECC.ECC.
E' PROPRIO VERO CHE PER NOI ITALIANI RISPETTARE LE NORME CIVILI E' UN OPTIONAL! E POI CI LAMENTIAMO DEI NOSTRI POLITICI (SIA PUR A RAGIONE) E PENSIAMO CHE SIANO SOLO "GLI IMMIGRATI" CHE SPORCANO,DELINQUANO E NON RISPETTANO LE NOSTRE REGOLE!
Forse vivi nel Congo Belga, io tutte codeste cose non le vedo.
Oppure devi curarti la vista perché vedi in negativo (il bianco e il nero scambiati).

Immagine

Questa è fresca di giornata, ieri accettate a tutto spiano, aggressioni varie e molestie sui treni. Informati e tieniti pronto, potrebbe toccare a qualcuno di casa tua. Poi non lamentarti e non frignare.


Vorrei veramente essermi inventato quelle cose e tante altre ( femminicidi, corruzioni, mafie varie, ecc.) fatte da italiani in carne ed ossa. Purtroppo non è cos'. E' vero che ci sono anche immigrati che spacciano, stuprano e delinquono; ma da qui a dire che sono io che vedo solo in negativo; mi sa che una buona visita oculistica dovrebbero farla anche tanti altri!

marinogiuliocesare
Messaggi: 167
Iscritto il: 23 lug 2019, 11:40
Ti Piace: 3 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da marinogiuliocesare »

Shamash ha scritto:
18 feb 2020, 16:09
È pacifico che ultimamente (almeno da una quindicina di anni) la società abbia preso una brutta piega: mancanza di rispetto (verso gli altri, verso le regole, la legge, l'ambiente, ecc) che si traduce in un abbandono totale dei valori che invece andrebbero custoditi. Giusto puntare il dito verso chi sbaglia, ad iniziare dai politici che non fanno nulla per risolvere la questione né prevedono mosse adeguate (insegnare educazione civica a scuola, ad esempio) o le Forze dell'Ordine che possano finalmente colpire qualunque trasgressore e la Giustizia punire con severità...
Il tema immigrati è tutt'altra cosa. Secondo gli ultimi , nonostante il numero di reati complessivo sia diminuito, quello che fa capo agli stranieri sfiora il 32%. Ora, considerando il numero di stranieri rispetto agli italiani, tale valore è impressionante. (un terzo di cinque/sei milioni è molto più di due terzi di quasi sessanta milioni).
Oltre a ciò, è un comportamento assai sgradevole. Anch'io sono stato immigrato, sono cresciuto all'estero e ancora trascorro molti mesi all'anno in giro per il mondo per lavoro e da sempre, sentendomi un ospite in casa altrui, ho il massimo rispetto per le leggi, gli usi e i costumi altrui. Ciò andrebbe preteso anche in Italia. È per un senso di correttezza.
È infine bene sottolineare che non bisogna generalizzare. Conosco molti immigrati (regolari, s'intende) che lavorano e che sono persone squisite. Loro per primi dovrebbero essere indignati dal comportamento altrui, che danneggia anche la loro immagine. Ciò è alla stessa stregua di quando, trovandomi all'estero, devo dimostrare la mia correttezza solo perché di nazionalità italiana.
Condivido in pieno ciò che dici!

Avatar utente
Sayon
Messaggi: 2536
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
Has thanked: 7 times
Ti Piace: 33 times

Re: loro i cattivi e noi?

Messaggio da leggere da Sayon »

marinogiuliocesare ha scritto:
18 feb 2020, 18:34
Shamash ha scritto:
18 feb 2020, 16:09
È pacifico che ultimamente (almeno da una quindicina di anni) la società abbia preso una brutta piega: mancanza di rispetto (verso gli altri, verso le regole, la legge, l'ambiente, ecc) che si traduce in un abbandono totale dei valori che invece andrebbero custoditi. Giusto puntare il dito verso chi sbaglia, ad iniziare dai politici che non fanno nulla per risolvere la questione né prevedono mosse adeguate (insegnare educazione civica a scuola, ad esempio) o le Forze dell'Ordine che possano finalmente colpire qualunque trasgressore e la Giustizia punire con severità...
Il tema immigrati è tutt'altra cosa. Secondo gli ultimi , nonostante il numero di reati complessivo sia diminuito, quello che fa capo agli stranieri sfiora il 32%. Ora, considerando il numero di stranieri rispetto agli italiani, tale valore è impressionante. (un terzo di cinque/sei milioni è molto più di due terzi di quasi sessanta milioni).
Oltre a ciò, è un comportamento assai sgradevole. Anch'io sono stato immigrato, sono cresciuto all'estero e ancora trascorro molti mesi all'anno in giro per il mondo per lavoro e da sempre, sentendomi un ospite in casa altrui, ho il massimo rispetto per le leggi, gli usi e i costumi altrui. Ciò andrebbe preteso anche in Italia. È per un senso di correttezza.
È infine bene sottolineare che non bisogna generalizzare. Conosco molti immigrati (regolari, s'intende) che lavorano e che sono persone squisite. Loro per primi dovrebbero essere indignati dal comportamento altrui, che danneggia anche la loro immagine. Ciò è alla stessa stregua di quando, trovandomi all'estero, devo dimostrare la mia correttezza solo perché di nazionalità italiana.
Condivido in pieno ciò che dici!
Indubbio pero' che gli immigrati in Italia fanno cose che non farebbero in altre nazioni. E quindi la colpa non e' loro, ma NOSTRA che evidentemente non riusciamo a dare un buon esempio o ad esigere che loro non compiano certe cose. Io Roma la ricordo sporca da sempre ad esempio, e j'essere "sbracato" o maleducato e' un comportamento che io ricordo da sempre. L' Italiano "comune' e' molto lento a comportarsi bene. Da un brutto esempio anche agli immigrati chhe non solo si adeguono, ma peggiorano tutto in grande stile.

Rispondi