10 febbraio. Per non dimenticare.

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Socialism
Aspirante Politico
Messaggi: 67
Iscritto il: 26 gen 2020, 3:06

10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Socialism »

Oggi, 10 febbraio, la giornata del ricordo dei martiri delle foibe.
In ricordo di tutti gli italiani massacrati dalla ferocia intransigente della tirannia comunista del Maresciallo Tito, con l'unica colpa di essere, appunto, Italiani.
Poco importava se eri un comunista italiano, se eri un partigiano in fuga dal fascismo. Eri italiano? Pena di morte.
Nessuna giustificazione.
Ma non va nemmeno dimenticato il perché ciò avvenne, a causa delle violenze che il fascismo di Mussolini aveva perpetrato sul popolo slavo, durante l'invasione. Le sue parole furono:
"Per ogni italiano caduto, uccideremo 100 slavi come monito".

Ora, sebbene la giornata commemorativa del 10 febbraio sia stata istituita da Forza Italia, durante i precedenti governi di centrodestra, a mio avviso bisogna fare attenzione a non politicizzare troppo questo evento, e a ricordare unilateralmente tutte le vittime, di qualunque regime, durante quel periodo.
porterrockwell
Senatore
Messaggi: 1626
Iscritto il: 9 giu 2019, 11:47
1
Has thanked: 90 times
Ti Piace: 547 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da porterrockwell »

Socialism ha scritto: 10 feb 2020, 10:56 Oggi, 10 febbraio, la giornata del ricordo dei martiri delle foibe.
In ricordo di tutti gli italiani massacrati dalla ferocia intransigente della tirannia comunista del Maresciallo Tito, con l'unica colpa di essere, appunto, Italiani.
Poco importava se eri un comunista italiano, se eri un partigiano in fuga dal fascismo. Eri italiano? Pena di morte.
Nessuna giustificazione.
Ma non va nemmeno dimenticato il perché ciò avvenne, a causa delle violenze che il fascismo di Mussolini aveva perpetrato sul popolo slavo, durante l'invasione. Le sue parole furono:
"Per ogni italiano caduto, uccideremo 100 slavi come monito".

Ora, sebbene la giornata commemorativa del 10 febbraio sia stata istituita da Forza Italia, durante i precedenti governi di centrodestra, a mio avviso bisogna fare attenzione a non politicizzare troppo questo evento, e a ricordare unilateralmente tutte le vittime, di qualunque regime, durante quel periodo.
Cerchiamo di non dimenticare anche lo spregevole comportamento dei ferrovieri comunisti di Bologna che proibirono di rifornire di viveri di prima necessità un treno pieno di profughi dalmati in transito; neppure il latte per i neonati. I suddetti comunisti non agirono spontaneamente, ma istruiti dai loro superiori politici che del resto ( a leggere le opere di Pansa ) operavano così bene nel triangolo della morte emiliano.
Là fu odio etnico da cui non si liberarono e lo dimostrarono durante la dissoluzione della Jugoslavia, qua fu odio politico da cui manco questi si sono liberati.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Sayon »

Socialism ha scritto: 10 feb 2020, 10:56 Oggi, 10 febbraio, la giornata del ricordo dei martiri delle foibe.
In ricordo di tutti gli italiani massacrati dalla ferocia intransigente della tirannia comunista del Maresciallo Tito, con l'unica colpa di essere, appunto, Italiani.
Poco importava se eri un comunista italiano, se eri un partigiano in fuga dal fascismo. Eri italiano? Pena di morte.
Nessuna giustificazione.
Ma non va nemmeno dimenticato il perché ciò avvenne, a causa delle violenze che il fascismo di Mussolini aveva perpetrato sul popolo slavo, durante l'invasione. Le sue parole furono:
"Per ogni italiano caduto, uccideremo 100 slavi come monito".

Ora, sebbene la giornata commemorativa del 10 febbraio sia stata istituita da Forza Italia, durante i precedenti governi di centrodestra, a mio avviso bisogna fare attenzione a non politicizzare troppo questo evento, e a ricordare unilateralmente tutte le vittime, di qualunque regime, durante quel periodo.
SBAGLIATISSIMO, caro pseudoSocialismo. L' unico errore fatto con le Foibe e' il fatto VERGOGNOSO di non averlo fatto ricordare ogni anno degli ultimi 7o anni. E perche': per non implicare i comunisti italiani che facilitarono lo smembramento dell' Italia, le uccisione alle foibe e l'isolamento di Trieste e Gorizia. A tutti gli effetti i comunisti (partigiani!) italiani volevano STALIN e sono stati deleteri all' Italia che fu trattata come nazione nemica dagli alleati proprio per questo. Si sta aprendo uno spiraglio, e c'e' gente come te che crede che bisognava stare zitti. Ma va a ..
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2089
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
1
Has thanked: 1215 times
Ti Piace: 394 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da serge »

Sayon ha scritto: 10 feb 2020, 21:58
Socialism ha scritto: 10 feb 2020, 10:56 Oggi, 10 febbraio, la giornata del ricordo dei martiri delle foibe.
In ricordo di tutti gli italiani massacrati dalla ferocia intransigente della tirannia comunista del Maresciallo Tito, con l'unica colpa di essere, appunto, Italiani.
Poco importava se eri un comunista italiano, se eri un partigiano in fuga dal fascismo. Eri italiano? Pena di morte.
Nessuna giustificazione.
Ma non va nemmeno dimenticato il perché ciò avvenne, a causa delle violenze che il fascismo di Mussolini aveva perpetrato sul popolo slavo, durante l'invasione. Le sue parole furono:
"Per ogni italiano caduto, uccideremo 100 slavi come monito".

Ora, sebbene la giornata commemorativa del 10 febbraio sia stata istituita da Forza Italia, durante i precedenti governi di centrodestra, a mio avviso bisogna fare attenzione a non politicizzare troppo questo evento, e a ricordare unilateralmente tutte le vittime, di qualunque regime, durante quel periodo.
SBAGLIATISSIMO, caro pseudoSocialismo. L' unico errore fatto con le Foibe e' il fatto VERGOGNOSO di non averlo fatto ricordare ogni anno degli ultimi 7o anni. E perche': per non implicare i comunisti italiani che facilitarono lo smembramento dell' Italia, le uccisione alle foibe e l'isolamento di Trieste e Gorizia. A tutti gli effetti i comunisti (partigiani!) italiani volevano STALIN e sono stati deleteri all' Italia che fu trattata come nazione nemica dagli alleati proprio per questo. Si sta aprendo uno spiraglio, e c'e' gente come te che crede che bisognava stare zitti. Ma va a ..
A parte il fatto che ANCHE tanti comunisti italiani sono stati "infoibati", l'Italia è stata trattata dagli alleati come perdente ,dopo avere dichiarato guerra a Francia e Inghilterra.Guarda caso,invece il dittatore Tito era sostenuto dagli alleati........
Tutto ciò comunque non giustifica il dramma delle foibe.
Bye
Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere.(Pablo Picasso)
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3236
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1028 times
Ti Piace: 587 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Valerio »

L'Italia era perdente.

Ma nemmeno i russi che entravano nei paesi dell'est, liberandoli dai nazisti, hanno fatto pulizia etnica. Molti nostri soldati furono rimandati indietro, altri mandati in campi di concentramento.

Ma dai reduci di Russia non è mai arrivata notizia di simili atrocità.

Io avevo una nonna fiumana, ma non ho mai sentito parlare di nulla a casa nostra. Viveva a Torino, sposata con mio nonno, dolcissima e mi voleva un mare di bene. Mai una parola sul suo dramma.

Molti hanno preferito tacere, anche perché gli italiani non li hanno certo accolti con fraterna amicizia. Sono stati accolti meglio i profughi armeni.
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Sayon »

Valerio ha scritto: 11 feb 2020, 11:49 L'Italia era perdente.

Ma nemmeno i russi che entravano nei paesi dell'est, liberandoli dai nazisti, hanno fatto pulizia etnica. Molti nostri soldati furono rimandati indietro, altri mandati in campi di concentramento.

Ma dai reduci di Russia non è mai arrivata notizia di simili atrocità.

Io avevo una nonna fiumana, ma non ho mai sentito parlare di nulla a casa nostra. Viveva a Torino, sposata con mio nonno, dolcissima e mi voleva un mare di bene. Mai una parola sul suo dramma.

Molti hanno preferito tacere, anche perché gli italiani non li hanno certo accolti con fraterna amicizia. Sono stati accolti meglio i profughi armeni.
Dopo aver conosciuto (per lavoro) Etiopia, Eritrea e Somalia Italiana e viso le meraviglie che fecero i nostri concittadini -opere pubbliche, creazione di imprese, scuole ed educazione..) , mi inorridisce pensare che le citta' rosse Italiane trattarono queste persone come "fascisti" non dgni neppure di accoglienza. Ancora oggi in Italia nessuno sa che Asmara e' l'unica citta' africana considerata patrimonio universale dall' UNESCO, che Addis Abeba ha i migliori uffici governativi dell' Africa, che la Somalia italiana aveva il 60% di bambini che andavano a scuola contro il 15% della somaliland inglese. ben venga la commemorazione delle Foibe anche se troppo tardi. Serve la VERITA" in tutto. La Francia (che ha vinto la gurerra) in realta' la perse, con Parigi occupata e un governo Petain filo-nazista. Se i partigiani rossi avessero DEPOSTO le armi dopo l' uscita dei nazisti invece che usale contro i LORO concittadini e lottato per conservare la Venezia Giulia intatta, l' Italia in realta' doveva essere considerata vincente perche non piu' con i nazisti dal 1943,
Avatar utente
Socialism
Aspirante Politico
Messaggi: 67
Iscritto il: 26 gen 2020, 3:06

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Socialism »

Caro Sayon, per me, le vittime del comunismo e del fascismo, sono uguali. Meritano rispetto.
E sono anche d'accordo con te che per 70 anni, il potere comunista in Italia, ha nascosto quei massacri.
Se però intendi dinanzi a me, nascondere gli orrori dei fascisti compiuti in quel Paese e in quel periodo, consentimi, sei fuori dalla storia.
Ad ogni occasione, cogli l'attimo per difendere le tue amate camicie nere.
Pertanto non sono io quello che deve andare a...
cuneoman
Deputato
Messaggi: 1121
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39
1

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da cuneoman »

Socialism ha scritto: 11 feb 2020, 18:03 Caro Sayon, per me, le vittime del comunismo e del fascismo, sono uguali. Meritano rispetto.
E sono anche d'accordo con te che per 70 anni, il potere comunista in Italia, ha nascosto quei massacri.
Se però intendi dinanzi a me, nascondere gli orrori dei fascisti compiuti in quel Paese e in quel periodo, consentimi, sei fuori dalla storia.
Ad ogni occasione, cogli l'attimo per difendere le tue amate camicie nere.
Pertanto non sono io quello che deve andare a...
Smiling Smiling Smiling
Avatar utente
Valerio
Senatore
Messaggi: 3236
Iscritto il: 8 giu 2019, 20:31
1
Località: Messina
Has thanked: 1028 times
Ti Piace: 587 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Valerio »

Socialism ha scritto: 11 feb 2020, 18:03 Caro Sayon, per me, le vittime del comunismo e del fascismo, sono uguali. Meritano rispetto.
E sono anche d'accordo con te che per 70 anni, il potere comunista in Italia, ha nascosto quei massacri.
Se però intendi dinanzi a me, nascondere gli orrori dei fascisti compiuti in quel Paese e in quel periodo, consentimi, sei fuori dalla storia.
Ad ogni occasione, cogli l'attimo per difendere le tue amate camicie nere.
Pertanto non sono io quello che deve andare a...
Guarda che Sayonlytruth non è certamente di destra. È sempre onesto intellettualmente.

Ha solo quella piccola fissazione per un certo personaggio, amico di Craxi........ :mrgreen:
Sovranità al Cittadino.
Non abbiamo un pianeta B
In onore dei pennuti heyokani: Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Re: 10 febbraio. Per non dimenticare.

Messaggio da leggere da Sayon »

Valerio ha scritto: 11 feb 2020, 18:56
Socialism ha scritto: 11 feb 2020, 18:03 Caro Sayon, per me, le vittime del comunismo e del fascismo, sono uguali. Meritano rispetto.
E sono anche d'accordo con te che per 70 anni, il potere comunista in Italia, ha nascosto quei massacri.
Se però intendi dinanzi a me, nascondere gli orrori dei fascisti compiuti in quel Paese e in quel periodo, consentimi, sei fuori dalla storia.
Ad ogni occasione, cogli l'attimo per difendere le tue amate camicie nere.
Pertanto non sono io quello che deve andare a...
Guarda che Sayonlytruth non è certamente di destra. È sempre onesto intellettualmente.

Ha solo quella piccola fissazione per un certo personaggio, amico di Craxi........ :mrgreen:
Valerio l'ha capito. Socialismo si rivela essere quello che io ho detto all' inizio. E' uno di ESTREMA sinistra, quella che ogni cinque parole ci mette in mezzo la parola "fascista", che si finge socialista. Socialismo fai uno sforzo: CREDIMI. Io uso esempi basati sulle mie esperienze personali, non su ideologie dettate da altri.
Rispondi