Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Forum di discussione sulla politica italiana, i partiti e le istituzioni.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da Sayon »

Non si sa ancora come sia successo l' incidente del Freciarossa e per fortuna sono morte solo due persone. Quello pero che fa paura e' che forse e' stato un addetto ai binari che ha sbagliato o si e' dimenticato di chiudere lo scambio. Perche mi fa paura? Perche in Italia manderebbero in carcere i "dirigenti", i "funzionari" o, come minimo il capostazione, ma MAI e forse neanche una multa o licenziamento all'operaio che ha fatto l' errore. Mentalita' giuridica questa che io considero un retaggio della predominanza della giustizia "politica" che vige in Italia. E questo spiega le parole del funzionario tedesco o svizzero accusato di "strage"nel caso del rogo di Viareggio che ha detto che "odia l' Italia". La giustizia da noi non colpisce mai i veri responsabili, ma vaga per decine di anni alla ricerca di un obiettivo politico.
cuneoman
Deputato
Messaggi: 1121
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39
1

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da cuneoman »

Sayon ha scritto: 6 feb 2020, 21:01 Non si sa ancora come sia successo l' incidente del Freciarossa e per fortuna sono morte solo due persone. Quello pero che fa paura e' che forse e' stato un addetto ai binari che ha sbagliato o si e' dimenticato di chiudere lo scambio. Perche mi fa paura? Perche in Italia manderebbero in carcere i "dirigenti", i "funzionari" o, come minimo il capostazione, ma MAI e forse neanche una multa o licenziamento all'operaio che ha fatto l' errore. Mentalita' giuridica questa che io considero un retaggio della predominanza della giustizia "politica" che vige in Italia. E questo spiega le parole del funzionario tedesco o svizzero accusato di "strage"nel caso del rogo di Viareggio che ha detto che "odia l' Italia". La giustizia da noi non colpisce mai i veri responsabili, ma vaga per decine di anni alla ricerca di un obiettivo politico.
Ma perchè devo sempre difendere la magistratura qui.... :roll: :lol:

Nel caso di Viareggio la colpa è di chi faceva transitare convogli altamente pericolosi in stazioni affollate, non ha rispettato gli standard di sicurezza che difatti non hanno evitato una tragedia annunciata. Così dicono almeno...

Nel caso del Frecciarossa aspettiamo prima di dare giudizi. Se l'errore è umano, che sia anche solo l'ultima ruota del carro verrà denunciato per omicidio doloso/colposo. Poi, visto che siamo nel 2020, è anche possibile che ci siano procedure informatiche, specie sui Freccia Rossa che sono di "recente" costruzione, come gli stessi binari. E se queste non hanno funzionato, bisogna capire se è questione di mancata manutenzione o negligenze o addirittura disattivazione dei sistemi di sicurezza come è capitato in altri incidenti italiani.

In pratica, in Italia, col la ex legge 626, chi causa la morte di qualcuno deve essere condannato e mandato in galera, non lo trovo così sbagliato.
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2089
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
1
Has thanked: 1215 times
Ti Piace: 394 times

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da serge »

cuneoman ha scritto: 6 feb 2020, 21:15
Sayon ha scritto: 6 feb 2020, 21:01 Non si sa ancora come sia successo l' incidente del Freciarossa e per fortuna sono morte solo due persone. Quello pero che fa paura e' che forse e' stato un addetto ai binari che ha sbagliato o si e' dimenticato di chiudere lo scambio. Perche mi fa paura? Perche in Italia manderebbero in carcere i "dirigenti", i "funzionari" o, come minimo il capostazione, ma MAI e forse neanche una multa o licenziamento all'operaio che ha fatto l' errore. Mentalita' giuridica questa che io considero un retaggio della predominanza della giustizia "politica" che vige in Italia. E questo spiega le parole del funzionario tedesco o svizzero accusato di "strage"nel caso del rogo di Viareggio che ha detto che "odia l' Italia". La giustizia da noi non colpisce mai i veri responsabili, ma vaga per decine di anni alla ricerca di un obiettivo politico.
Ma perchè devo sempre difendere la magistratura qui.... :roll: :lol:

Nel caso di Viareggio la colpa è di chi faceva transitare convogli altamente pericolosi in stazioni affollate, non ha rispettato gli standard di sicurezza che difatti non hanno evitato una tragedia annunciata. Così dicono almeno...

Nel caso del Frecciarossa aspettiamo prima di dare giudizi. Se l'errore è umano, che sia anche solo l'ultima ruota del carro verrà denunciato per omicidio doloso/colposo. Poi, visto che siamo nel 2020, è anche possibile che ci siano procedure informatiche, specie sui Freccia Rossa che sono di "recente" costruzione, come gli stessi binari. E se queste non hanno funzionato, bisogna capire se è questione di mancata manutenzione o negligenze o addirittura disattivazione dei sistemi di sicurezza come è capitato in altri incidenti italiani.

In pratica, in Italia, col la ex legge 626, chi causa la morte di qualcuno deve essere condannato e mandato in galera, non lo trovo così sbagliato.
Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere.(Pablo Picasso)
cuneoman
Deputato
Messaggi: 1121
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39
1

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da cuneoman »

serge ha scritto: 7 feb 2020, 17:18 Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Perchè dico di aspettare?
In teoria sia sul treno che dal software generale dovrebbero essere presenti queste segnalazioni, oltre ai sistemi automatici previsti per evitare le disattenzioni o errori umani.
Le linee del Freccia Rossa sono nuove, non sono quelle di Cavour!!

Per fare un esempio che conosco meglio, la metropolitana di Torino (che non ha incroci e traffici vari) è gestita da un software francese, comandato da Parigi (o Lione, non ricordo bene), non c'è nessun pilota a bordo...
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da Sayon »

cuneoman ha scritto: 7 feb 2020, 17:25
serge ha scritto: 7 feb 2020, 17:18 Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Perchè dico di aspettare?
In teoria sia sul treno che dal software generale dovrebbero essere presenti queste segnalazioni, oltre ai sistemi automatici previsti per evitare le disattenzioni o errori umani.
Le linee del Freccia Rossa sono nuove, non sono quelle di Cavour!!

Per fare un esempio che conosco meglio, la metropolitana di Torino (che non ha incroci e traffici vari) è gestita da un software francese, comandato da Parigi (o Lione, non ricordo bene), non c'è nessun pilota a bordo...
Bene ma il mio punto era diverso e mi riferisco soprattutto al caso di Viareggio. Non trovo corretto che siano mandati in carcere o molto penalizzati dei managers, direttori o presidenti di imprese a meno che ci sia stata una diretta correlazione fra l' incidente e le loro responsabilita. L' errore "umano" va eviato e va penalizzato. Non si puo' dare la colpa a chi non ha posto un software che "potrebbe" aver evitato la fuoriuscita. Ma a chi, per negligenza, non ha chiso lo scambio.
cuneoman
Deputato
Messaggi: 1121
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39
1

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da cuneoman »

Sayon ha scritto: 7 feb 2020, 18:36 Bene ma il mio punto era diverso e mi riferisco soprattutto al caso di Viareggio. Non trovo corretto che siano mandati in carcere o molto penalizzati dei managers, direttori o presidenti di imprese a meno che ci sia stata una diretta correlazione fra l' incidente e le loro responsabilita. L' errore "umano" va eviato e va penalizzato. Non si puo' dare la colpa a chi non ha posto un software che "potrebbe" aver evitato la fuoriuscita. Ma a chi, per negligenza, non ha chiso lo scambio.
Per Viareggio la colpa è di chi è profumatamente pagato per non far correre rischi ai cittadini per i trasporti di merci che lui decide:
cuneoman ha scritto: 6 feb 2020, 21:15 Nel caso di Viareggio la colpa è di chi faceva transitare convogli altamente pericolosi in stazioni affollate, non ha rispettato gli standard di sicurezza che difatti non hanno evitato una tragedia annunciata. Così dicono almeno...
Per la legge 81, ex 626 i Responsabili sulla Sicurezza sono i manager che non possono delegare le responsabilità PENALI. Questo per evitare che si affidino a società fittizie che poi spariscono quando capita qualcosa. E si va nel penale per evitare che si dia un valore economico alla vita delle persone, vedi il caso Tyessengroup che per risparmiare qualche migliaio di euro ha causato la morte di 7 persone tra atroci sofferenze
Avatar utente
serge
Senatore
Messaggi: 2089
Iscritto il: 9 giu 2019, 8:58
1
Has thanked: 1215 times
Ti Piace: 394 times

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da serge »

cuneoman ha scritto: 7 feb 2020, 17:25
serge ha scritto: 7 feb 2020, 17:18 Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Perchè dico di aspettare?
In teoria sia sul treno che dal software generale dovrebbero essere presenti queste segnalazioni, oltre ai sistemi automatici previsti per evitare le disattenzioni o errori umani.
Le linee del Freccia Rossa sono nuove, non sono quelle di Cavour!!

Per fare un esempio che conosco meglio, la metropolitana di Torino (che non ha incroci e traffici vari) è gestita da un software francese, comandato da Parigi (o Lione, non ricordo bene), non c'è nessun pilota a bordo...
Da tempo a Parigi i treni senza manovratore sono in funzione su due linee della metropolitana....
Smiling
Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l’occasione per comprendere.(Pablo Picasso)
Avatar utente
Vento
Consigliere
Messaggi: 552
Iscritto il: 8 giu 2019, 23:48
1
Has thanked: 126 times
Ti Piace: 120 times

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da Vento »

serge ha scritto: 8 feb 2020, 9:18
cuneoman ha scritto: 7 feb 2020, 17:25
serge ha scritto: 7 feb 2020, 17:18 Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Perchè dico di aspettare?
In teoria sia sul treno che dal software generale dovrebbero essere presenti queste segnalazioni, oltre ai sistemi automatici previsti per evitare le disattenzioni o errori umani.
Le linee del Freccia Rossa sono nuove, non sono quelle di Cavour!!

Per fare un esempio che conosco meglio, la metropolitana di Torino (che non ha incroci e traffici vari) è gestita da un software francese, comandato da Parigi (o Lione, non ricordo bene), non c'è nessun pilota a bordo...
Da tempo a Parigi i treni senza manovratore sono in funzione su due linee della metropolitana....
Smiling
A Kobe in Giappone ho viaggiato su un treno sopraelevato senza guidatore nel 1978.
Temo che certe tecniche richiedano un ambiente adatto.
Avatar utente
Sayon
Senatore
Messaggi: 4245
Iscritto il: 9 giu 2019, 7:58
1
Has thanked: 47 times
Ti Piace: 308 times

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da Sayon »

Vento ha scritto: 8 feb 2020, 23:31
serge ha scritto: 8 feb 2020, 9:18
cuneoman ha scritto: 7 feb 2020, 17:25
serge ha scritto: 7 feb 2020, 17:18 Appunto,siamo nell'era dell'informatica .E' possibile che non ci siano sistemi che segnalino uno scambio "aperto"?
Sweating
Perchè dico di aspettare?
In teoria sia sul treno che dal software generale dovrebbero essere presenti queste segnalazioni, oltre ai sistemi automatici previsti per evitare le disattenzioni o errori umani.
Le linee del Freccia Rossa sono nuove, non sono quelle di Cavour!!

Per fare un esempio che conosco meglio, la metropolitana di Torino (che non ha incroci e traffici vari) è gestita da un software francese, comandato da Parigi (o Lione, non ricordo bene), non c'è nessun pilota a bordo...
Da tempo a Parigi i treni senza manovratore sono in funzione su due linee della metropolitana....
Smiling
A Kobe in Giappone ho viaggiato su un treno sopraelevato senza guidatore nel 1978.
Temo che certe tecniche richiedano un ambiente adatto.
Ma anche in Giappone e Francia sono successi incidenti. Ma e' solo da noi che si manda in galera (almeno come proposito) tutto il corpo dirigente della Societa'. La nostra giustizia e' troppo strampalata nelle sue decisioni, e come conseguenza alla fine non l' ascolta nessuno. Ci saranno appelli, ricorsi e cassazione, rinvii . La giustizia deve limitarsi a individuare il colpevole diretto e fare giustizia non a condannare un'intera impresa incluso gent che non avrebbe potuto fare nulla per evitare l'incidente. Anche se l' episodio fu atroce e ci furono molte vittime, non e' cosi' che si fa giustizia.
cuneoman
Deputato
Messaggi: 1121
Iscritto il: 16 ago 2019, 23:39
1

Re: Incidenti gravi e la Giustizia Italiana

Messaggio da leggere da cuneoman »

Vento ha scritto: 8 feb 2020, 23:31 A Kobe in Giappone ho viaggiato su un treno sopraelevato senza guidatore nel 1978.
Temo che certe tecniche richiedano un ambiente adatto.
In una metropolitana e su un treno sopraelevato non dovrebbero attraversare animali o esserci troppi imprevisti...
Qui però non chiediamo una guida autonoma o senza pilota (che sono cose diverse), ma almeno un sistema automatico per rilevare anomalie come uno scambio dei binari pericoloso o delle frenate automatiche di emergenza o un sistema esterno per agire sui comandi del treno, senza per questo privarlo di un autista... Insomma, siamo nel 2020 e i frecciarossa non viaggiano sui binari normali
Rispondi