Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Discussioni legate alla Politica e alla Storia del XX secolo

Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda nerorosso » 10/02/2019, 19:43

In questo articolo si parla del sotto utilizzo della Regia Marina nella II GM. Dal 1940, quando una delle 5 maggiori marine del mondo non venne utilizzata a dovere contro i domini inglesi nel Mediterraneo, al 1943, quando dopo l'armistizio di Cassibile, dagli ammiragli da Ministero giunsero ordini confusi e contraddittori che costrinsero la RM a una resa vergognosa.

http://www.ereticamente.net/2019/02/com ... ndola.html

PATRIA O MUERTE!



(Fidel Castro)

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5754
Iscritto il: 24/03/2012, 0:36

Re: Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda Sempreasinistra » 10/02/2019, 22:03

Non fu utilizzata perché il principale obiettivo di Mussolini era la penisola balcanica e la Grecia, non tanto estendersi sul mare. Riguardo alle condizioni di armistizio bisogna sempre ricordarsi che la bozza britannica di armistizio prevedeva la totale resa senza possibilità di ritorno, il paese sarebbe stato amministrato da entità terzi. E' stato Roosevelt a smussare Churchill.

Riguardo ai disastri del 8 settembre a seguito delle mancate comunicazioni da parte del comando quelle hanno colpito praticamente tutti i reparti, d'altronde quando dai il governo a uno che a Caporetto sbagliò la posizione dell'artiglieria cosa ti puoi aspettare?
La Nazionalità è un'espressione dell'egoismo umano che conduce alla volontà di sopraffazione dell'altro
Joseph Eotvos
Avatar utente
Sempreasinistra
politico
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 05/01/2019, 12:36

Re: Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda nerorosso » 11/02/2019, 0:23

Sempreasinistra ha scritto:Non fu utilizzata perché il principale obiettivo di Mussolini era la penisola balcanica e la Grecia, non tanto estendersi sul mare. Riguardo alle condizioni di armistizio bisogna sempre ricordarsi che la bozza britannica di armistizio prevedeva la totale resa senza possibilità di ritorno, il paese sarebbe stato amministrato da entità terzi. E' stato Roosevelt a smussare Churchill.

Riguardo ai disastri del 8 settembre a seguito delle mancate comunicazioni da parte del comando quelle hanno colpito praticamente tutti i reparti, d'altronde quando dai il governo a uno che a Caporetto sbagliò la posizione dell'artiglieria cosa ti puoi aspettare?


Ok, l'obiettivo era la Grecia, ma al centro del Mediterraneo stava Malta, di fondamentale importanza strategica. Prendere quella avrebbe forse fatto andare diversamente la guerra in Libia ed Egitto. E nel 1940 sarebbe stato possibile, prima che la Gran Bretagna rafforzasse la sua presenza militare.
Mancanza di visione strategica? O presenza di traditori tra i vertici della RM?
Naturalmente senza nominare la convinzione di Mussolini di "sedersi al tavolo dei vincitori con poche migliaia di morti"...

Quanto a Badoglio no comment, non per nulla "badoglio" è diventato sinonimo di "traditore". Oltre al fatto che faceva parte di una generazione di alti ufficiali che avevano un concetto di guerra che forse era superato già nella I GM.

PATRIA O MUERTE!



(Fidel Castro)

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5754
Iscritto il: 24/03/2012, 0:36

Re: Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda heyoka » 11/02/2019, 2:49

Scusa Infuriato, ma Ringhio che fine ha fatto?
Lui su questa materia ci poteva dare una bella mano.
È più pericolosamente falso Chi non dice tutta la verità, rispetto a chi dice solo bugie.
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 8489
Iscritto il: 22/11/2011, 15:51

Re: Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda nerorosso » 11/02/2019, 8:50

heyoka ha scritto:Scusa Infuriato, ma Ringhio che fine ha fatto?
Lui su questa materia ci poteva dare una bella mano.


Ringhio latita…

PATRIA O MUERTE!



(Fidel Castro)

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5754
Iscritto il: 24/03/2012, 0:36

Re: Regia Marina 1943: una resa disonorevole.

Messaggioda Sempreasinistra » 11/02/2019, 10:38

nerorosso ha scritto:Ok, l'obiettivo era la Grecia, ma al centro del Mediterraneo stava Malta, di fondamentale importanza strategica. Prendere quella avrebbe forse fatto andare diversamente la guerra in Libia ed Egitto. E nel 1940 sarebbe stato possibile, prima che la Gran Bretagna rafforzasse la sua presenza militare.
Mancanza di visione strategica? O presenza di traditori tra i vertici della RM?
Naturalmente senza nominare la convinzione di Mussolini di "sedersi al tavolo dei vincitori con poche migliaia di morti"...


Mancanza di visione strategica oltre alla convinzione di una guerra rapidissima. Probabilmente al duce nemmeno venne in mente che l'Inghilterra potesse mai risollevarsi dopo il disastro di Dunkirk e quindi nemmeno lo sfiorò l'idea di prendere Malta.
La Nazionalità è un'espressione dell'egoismo umano che conduce alla volontà di sopraffazione dell'altro
Joseph Eotvos
Avatar utente
Sempreasinistra
politico
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 05/01/2019, 12:36


Torna a Storia & Politica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 106 ospiti