Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Discussioni legate alla Politica e alla Storia del XX secolo

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda cuneoman » 12/03/2018, 14:11

Kostantino ha scritto:Abbiamo preso l'1% qualche giorno fa, eccoci. Ecco i comunisti. Ci siamo. Abbiamo solo maturato nuove idee, attualizzato vecchie, piegato le pratiche e l'analisi alla fase corrente.

Niente di più, niente di meno.

Bene Kostantino!! Mi vorresti spiegare queste nuove idee?
Il PC vuole ancora che tutto sia dello stato? Anche la Cina si sta aprendo al libero mercato e a differenza del passato sta capendo dove vanno investito i soldi. Certo, ne hanno talmente tanti ora che possono comprare qualunque cosa all'estero, bisognerebbe valutarla nel momento in cui la crescita torni a livelli normali.

I fattori che ha sempre screditato il comunismo all'estero, secondo me, sono 3:

1) Gli USA sono il paese tra i più ricchi e potenti al mondo. E sono i più capitalisti. Hanno sempre contrastato il comunismo perchè anche solo qualche piccola infezione avrebbe incrinato il loro stile di vita. Ricordiamoci che loro non hanno neanche le pensioni pubbliche ne la sanità (a parte la recente riforma Obama che era un inizio). Che sono le 2 voci di spesa più alte in Italia. In compenso usano quei soldi per le spese militari più alte al mondo, 6 volte quelle della Cina e 10 volte Francia, Gran Bretagna e Russia https://it.wikipedia.org/wiki/Stati_per_spesa_militare

2) Gli stati comunisti sono sempre stati guidati da dittature (chiamiamole come vogliamo, compreso il partito comunista cinese).
Se i soldi sono di tutti, ma una elite decide in modo autonomo di sperperarli in cose senza senso o se vive nella ricchezza mentre la popolazione è alla fame... Se non esiste un vero sistema democratico per eleggere questa elite (guardiamo anche Putin che è al governo praticamente da 20 anni compresi quelli di Mediev che era il suo porta voce. Oltre a vedere come ha fatto a salire al potere e la campagna politica che sta facendo ora...).
Anche l'America se fosse una dittatura non avrebbe avuto questi risultati commerciali ed economici.

Può esistere un comunismo senza dittatura?

PS la terza ragione è la più importante ma me la tengo per altri post, c'è già abbastanza carne al fuoco. Oppure provate a dirla voi!! :)
Avatar utente
cuneoman
politico
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: 07/03/2018, 19:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda heyoka » 12/03/2018, 14:32

cuneoman ha scritto:
Kostantino ha scritto:Abbiamo preso l'1% qualche giorno fa, eccoci. Ecco i comunisti. Ci siamo. Abbiamo solo maturato nuove idee, attualizzato vecchie, piegato le pratiche e l'analisi alla fase corrente.

Niente di più, niente di meno.

Bene Kostantino!! Mi vorresti spiegare queste nuove idee?
Il PC vuole ancora che tutto sia dello stato? Anche la Cina si sta aprendo al libero mercato e a differenza del passato sta capendo dove vanno investito i soldi. Certo, ne hanno talmente tanti ora che possono comprare qualunque cosa all'estero, bisognerebbe valutarla nel momento in cui la crescita torni a livelli normali.

I fattori che ha sempre screditato il comunismo all'estero, secondo me, sono 3:

1) Gli USA sono il paese tra i più ricchi e potenti al mondo. E sono i più capitalisti. Hanno sempre contrastato il comunismo perchè anche solo qualche piccola infezione avrebbe incrinato il loro stile di vita. Ricordiamoci che loro non hanno neanche le pensioni pubbliche ne la sanità (a parte la recente riforma Obama che era un inizio). Che sono le 2 voci di spesa più alte in Italia. In compenso usano quei soldi per le spese militari più alte al mondo, 6 volte quelle della Cina e 10 volte Francia, Gran Bretagna e Russia https://it.wikipedia.org/wiki/Stati_per_spesa_militare
mipiace QUOTONE!

2) Gli stati comunisti sono sempre stati guidati da dittature (chiamiamole come vogliamo, compreso il partito comunista cinese).
Se i soldi sono di tutti, ma una elite decide in modo autonomo di sperperarli in cose senza senso o se vive nella ricchezza mentre la popolazione è alla fame... Se non esiste un vero sistema democratico per eleggere questa elite (guardiamo anche Putin che è al governo praticamente da 20 anni compresi quelli di Mediev che era il suo porta voce. Oltre a vedere come ha fatto a salire al potere e la campagna politica che sta facendo ora...).
Anche l'America se fosse una dittatura non avrebbe avuto questi risultati commerciali ed economici.

Può esistere un comunismo senza dittatura?
NO! Ma se è per questo neanche le cosidette Democrazie possono esistere senza una qualche forma di Dittatura!
E guarda che le dittature che servono alle Democrazie, sono quantomeno più infide delle Dittature normali!


PS la terza ragione è la più importante ma me la tengo per altri post, c'è già abbastanza carne al fuoco. Oppure provate a dirla voi!! :)
Solo una Terza ragione? Io ne ho almeno altre TRE di ragioni ma me le tengo per me perchè bisogna essere degli Heyoka per comprenderle! occhietto icov
E tra i Comunisti di questo forum, al momento vedo solo Infuriato ad avere un minimo di pila dentro la zucca.
Gli altri sono tutti fulminati!
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 7083
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda cuneoman » 12/03/2018, 16:19

heyoka ha scritto:Guarda Infuriato che il nostro "uomo di cuneo" si riferiva a me quando parlava di interventi INUTILI!
Non immagina il nostro amico che io sono un LEGAIOLO che guarda con interesse ad una qualche forma SOSTENIBILE e REALISTA di Comunismo, in quanto non vedo un bel futuro con il Capitalismo ( specie in questo GLOBALIZZATO).
Nella supervariegata schiera di sentimenti e PARTITI che si ispirano al superamento del Capitalismo credo di aver diritto anch' io a far parte della Sinistra illuminata!
Direi che addirittura le mie idee Secessioniste/Federaliste/Comuniste sono addirittura le MIGLIORI in assoluto!
occhietto

Il federalismo non è comunismo. Ma se tu hai un'idea di una fusione dei 2 modi di pensare puoi tranquillamente esprimerla qui, come ho detto, nel comunismo è pieno di correnti di pensiero!! ...e anche di come raggiungerle!!!
ooi
heyoka ha scritto:Gli altri sono tutti fulminati!

Grazie per il complimento!! yyy rtt
Avatar utente
cuneoman
politico
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: 07/03/2018, 19:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda nerorosso » 12/03/2018, 23:37

Kostantino ha scritto:Abbiamo preso l'1% qualche giorno fa, eccoci. Ecco i comunisti. Ci siamo. Abbiamo solo maturato nuove idee, attualizzato vecchie, piegato le pratiche e l'analisi alla fase corrente.

Niente di più, niente di meno.


Ohi… però mi sa che l'analisi non è andata propriamente a buon fine, o comunque ha avuto dei grossi problemi se avete preso quanto CPI…

Io credo che l'analisi fatta della situazione corrente abbia delle grosse difficoltà di lettura dell'attuale fase socio-storica, e soprattutto la sinistra cosiddetta o addirittura sedicente radicale, non sa più interpretare quelle che sono le istanza popolari, ma vive in un universo assolutamnete autoreferenziale. Praticamente nella dimensione dell'iperuranio…

Qui è spiegato molto meglio di quanto sappia fare io nella mia ignoranza…

http://www.linterferenza.info/contribut ... -parlarne/

http://www.linterferenza.info/contribut ... lettorali/

Conoscevi questo sito?

Soprattutto il primo articolo è interessante e da leggere…

PATRIA O MUERTE!

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5228
Iscritto il: 23/03/2012, 23:36

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda nerorosso » 13/03/2018, 0:02

cuneoman ha scritto:
Kostantino ha scritto:Abbiamo preso l'1% qualche giorno fa, eccoci. Ecco i comunisti. Ci siamo. Abbiamo solo maturato nuove idee, attualizzato vecchie, piegato le pratiche e l'analisi alla fase corrente.

Niente di più, niente di meno.

Bene Kostantino!! Mi vorresti spiegare queste nuove idee?
Il PC vuole ancora che tutto sia dello stato? Anche la Cina si sta aprendo al libero mercato e a differenza del passato sta capendo dove vanno investito i soldi. Certo, ne hanno talmente tanti ora che possono comprare qualunque cosa all'estero, bisognerebbe valutarla nel momento in cui la crescita torni a livelli normali.

I fattori che ha sempre screditato il comunismo all'estero, secondo me, sono 3:

1) Gli USA sono il paese tra i più ricchi e potenti al mondo. E sono i più capitalisti. Hanno sempre contrastato il comunismo perchè anche solo qualche piccola infezione avrebbe incrinato il loro stile di vita. Ricordiamoci che loro non hanno neanche le pensioni pubbliche ne la sanità (a parte la recente riforma Obama che era un inizio). Che sono le 2 voci di spesa più alte in Italia. In compenso usano quei soldi per le spese militari più alte al mondo, 6 volte quelle della Cina e 10 volte Francia, Gran Bretagna e Russia https://it.wikipedia.org/wiki/Stati_per_spesa_militare

2) Gli stati comunisti sono sempre stati guidati da dittature (chiamiamole come vogliamo, compreso il partito comunista cinese).
Se i soldi sono di tutti, ma una elite decide in modo autonomo di sperperarli in cose senza senso o se vive nella ricchezza mentre la popolazione è alla fame... Se non esiste un vero sistema democratico per eleggere questa elite (guardiamo anche Putin che è al governo praticamente da 20 anni compresi quelli di Mediev che era il suo porta voce. Oltre a vedere come ha fatto a salire al potere e la campagna politica che sta facendo ora...).
Anche l'America se fosse una dittatura non avrebbe avuto questi risultati commerciali ed economici.

Può esistere un comunismo senza dittatura?

PS la terza ragione è la più importante ma me la tengo per altri post, c'è già abbastanza carne al fuoco. Oppure provate a dirla voi!! :)


1) lo dici tu stesso, gli U$A saranno pure il paese più ricco al mondo, ma non hanno praticamente una sanità pubblica degna si questo nome, cosa che era un vanto italiano, non per nulla Cuba dopo la rivoluzione si ispirò, nella creazione del suo sistema sanitario, proprio all'Italia…
Gli U$A sono anche il paese dove l'istruzione pubblica fa più schifo, e dove le disparità economiche sono più grandi.

Quanto alle spese militari, funzionali alla loro pretesa di essere "nazione indispensabile" nonchè egemonica nel mondo, potrebbero sicuramente essere meglio indirizzate proprio nel welfare. Con quel che costa un F22 o un B2 si potrebbero tranquillamente costruire almeno 2 o 3 ospedali ben funzionanti, o creare un sistema scolastico decente…

Non mi pare un gran modello di civiltà…

2) che centra Putin col comunismo? Oltretutto nell'odierna Russia il presidente viene eletto. Se ha il favore di una cosa tipo l'80% della popolazione qualche motivo ci sarà…
Quanto alla dittatura rispondo per me, che Kosta probabilmente ha idee diverse, ma secondo me si, il comunismo non può funzionare senza una dittatura.
Inoltre ti assicuro, una mia ex-collega russa, emigrata negli anni '90, mi assicurava che rimpiangeva Breznev… e già che c'era, non mancava mai di nominare li mejo sua del buon Gorby…

3) aspetto… occhietto

PATRIA O MUERTE!

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5228
Iscritto il: 23/03/2012, 23:36

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda cuneoman » 13/03/2018, 0:36

Infuriato:
1) Anche tu mi dai ragione...
2) Su Putin è quello che dico anche io!!! Oltretutto chi mi fa discorsi anti-comunisti non mi risponde quando dico che Berlusconi è amico di Putin... Ora pure Trump!!

Però un sistema comunista puro, con una dittatura.... Crea pochissimi stra-ricchi e tutti gli altri poveri no? Una specie Francia del 1700 o come tutti gli imperi comunisti che abbiamo già visto senza possibilità di migliorare... E questo che vogliamo? oops

Tranquillo che i russi sono come noi, ne ho conosciuti alcuni(e anche ucraini). Per fare un paragone ti puoi beccare il leghista di turno o il 5 stelle o il berlusconiano!! Mi è successo anche con quelli del Venezuela, alla fine abbiamo (almeno io) un campo troppo ristretto di conoscenze per avere dei dati. Se poi fanno parte della stessa famiglia o abitano nella stessa città....

Il terzo punto lo dico io prima che lo faccia Sayonlytruth perchè è nelle sue corde. Ed è il motivo principale per cui non sarò mai comunista. Se non veniamo pagati in base ai nostri risultati, chi ce lo fa fare a impegnarci? Se devo coltivare 10 giornate di terra e a prescindere che cresca tanto o cresca poco la paga è la stessa, quali stimoli posso avere?
Avatar utente
cuneoman
politico
 
Messaggi: 1445
Iscritto il: 07/03/2018, 19:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda CittadinoSovrano » 13/03/2018, 8:32

…..In altre chat ho sempre fatto notare a questi anti-comunisti feroci (nel vero senso del termine) che ormai in Italia il comunismo non esiste più. Parlo di quello vero e dei voti alle elezioni........
Quindi trovo illogico chi dice "Voto a destra per tenere lontani i comunisti"…….

COMUNISMO: il “cancro” del Mondo”…..questa la base da non dimenticare MAI….pertanto come tutti i tumori abbiamo:
COMUNISMO: compagine maligna che si presenta in molteplici forme a volta anche in forma “begnina”ma sempre cancro è !! e la sua trasformazione nella sua vera natura può essere repentina e inaspettata non appena si è diffuso in forma “benevola” nei centri nevralgici dell’apparato dove è riuscito ad inoltrarsi.
COMUNISMO: la più riuscita applicazione pratica terrena di Satana, in particolar modo in Italia, farti credere che non esisteeeeeee…… yyy
COMUNISMO: voluto e applicato da noi ben prima dell’Aprile 1945 tramite i partigiani delle Brigate….rosse, braccio armato del pensiero del sicario staliniano togliatti,( criminale conclamato insieme ai suoi numerosi compagni di merenda di cui alcuni purtroppo ancora attivi in Italia, fortunatamente ancora per poco….poi la natura farà il suo corso….).che ebbe ad elaborare un programma malefico tutt’ora in corso…..e che doveva essere applicato in modo capillare e ….silente iniziando l’indottrinamento delle nuove generazioni fin dalle scuole dell’infanzia e per farlo furono e continuano ad esserlo, occupate con militanti comunisti docenti le scuole della Repubblica di ogni ordine e grado.
COMUNISMO: Parlo di quello vero e dei voti alle elezioni”…….lo abbiamo appena toccato con mano, circa il 20 % degli Italiani ha votato per il PD – evoluzione attuale in forma begnina del COMUNISMO, sono bravissimi ad adeguarsi alle nuove situazioni di “pensiero…! delle Masse…..anche se ogni tanto “toppano” in Italia le Masse (fortunatamente) non sono più totalmente….ignoranti….quindi controllabili in toto, ecco allora l’attuale rovinosa caduta…….ma i COMUNISTI sono come i gatti….cadono sempre in piedi……
COMUNISMO: ….Voto a destra per….tenerli lontani ma anche perché è l’unica possibilità per Tutti noi di ritornare ad avere la possibilità di un futuro migliore…..anche se dovessimo ritrovarci con il peggior governo di destra perché gli addetti ai lavori sono…..è sempre meglio e meno tragico che finire in “metastasi……”
chap
Avatar utente
CittadinoSovrano
politico
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22/01/2018, 14:23

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda heyoka » 13/03/2018, 10:31

heyoka ha scritto:Gli altri sono tutti fulminati!

Grazie per il complimento!! yyy rtt[/quote]

Guarda che il complimento mica l' ho fatto a te, Cuneoman!!!! icov
Era indirizzato all' amico Infuriato, che spero di annoverare presto tra il Partito dei Comunisti INDIPENDESTISTI Padani; che sto cercando di fondare! icov
Spero non avrai di che dire Cuneoman, se tra le MIGLIAIA di Partiti Comunisti inventati in Italia ce ne sia uno che limiti i suoi confini alla SOLA Padania!
Fosse per me io limiterei i confini al MIO Comune di Residenza, magari federandomi con altri 8000 Partiti Comunisti INDIPENDENTI sparsi in tutti i Comuni Italiani, ma per adesso mi devo accontentare! zz
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 7083
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda heyoka » 13/03/2018, 10:37

cuneoman ha scritto:Infuriato:
Il terzo punto lo dico io prima che lo faccia Sayonlytruth perchè è nelle sue corde.

Ed è il motivo principale per cui non sarò mai comunista.
Se non veniamo pagati in base ai nostri risultati, chi ce lo fa fare a impegnarci?
Se devo coltivare 10 giornate di terra e a prescindere che cresca tanto o cresca poco la paga è la stessa, quali stimoli posso avere?

E su questo devo assolutamente STRAQUOTARTI!
Vuoi vedere Cuneoman, che riesco a convincere prima te, di Infuriato, ad iscriverti al mio nascente Partito Comunista LEGAIOLO????
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 7083
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: Che cos'è il PCI in Italia nel 2018?

Messaggioda nerorosso » 13/03/2018, 21:45

CittadinoSovrano ha scritto:…..In altre chat ho sempre fatto notare a questi anti-comunisti feroci (nel vero senso del termine) che ormai in Italia il comunismo non esiste più. Parlo di quello vero e dei voti alle elezioni........
Quindi trovo illogico chi dice "Voto a destra per tenere lontani i comunisti"…….

COMUNISMO: il “cancro” del Mondo”…..questa la base da non dimenticare MAI….pertanto come tutti i tumori abbiamo:
COMUNISMO: compagine maligna che si presenta in molteplici forme a volta anche in forma “begnina”ma sempre cancro è !! e la sua trasformazione nella sua vera natura può essere repentina e inaspettata non appena si è diffuso in forma “benevola” nei centri nevralgici dell’apparato dove è riuscito ad inoltrarsi.
COMUNISMO: la più riuscita applicazione pratica terrena di Satana, in particolar modo in Italia, farti credere che non esisteeeeeee…… yyy
COMUNISMO: voluto e applicato da noi ben prima dell’Aprile 1945 tramite i partigiani delle Brigate….rosse, braccio armato del pensiero del sicario staliniano togliatti,( criminale conclamato insieme ai suoi numerosi compagni di merenda di cui alcuni purtroppo ancora attivi in Italia, fortunatamente ancora per poco….poi la natura farà il suo corso….).che ebbe ad elaborare un programma malefico tutt’ora in corso…..e che doveva essere applicato in modo capillare e ….silente iniziando l’indottrinamento delle nuove generazioni fin dalle scuole dell’infanzia e per farlo furono e continuano ad esserlo, occupate con militanti comunisti docenti le scuole della Repubblica di ogni ordine e grado.
COMUNISMO: Parlo di quello vero e dei voti alle elezioni”…….lo abbiamo appena toccato con mano, circa il 20 % degli Italiani ha votato per il PD – evoluzione attuale in forma begnina del COMUNISMO, sono bravissimi ad adeguarsi alle nuove situazioni di “pensiero…! delle Masse…..anche se ogni tanto “toppano” in Italia le Masse (fortunatamente) non sono più totalmente….ignoranti….quindi controllabili in toto, ecco allora l’attuale rovinosa caduta…….ma i COMUNISTI sono come i gatti….cadono sempre in piedi……
COMUNISMO: ….Voto a destra per….tenerli lontani ma anche perché è l’unica possibilità per Tutti noi di ritornare ad avere la possibilità di un futuro migliore…..anche se dovessimo ritrovarci con il peggior governo di destra perché gli addetti ai lavori sono…..è sempre meglio e meno tragico che finire in “metastasi……”
chap


Strano, io pensavo che Satanasso in persona fosse nelle vesti dell'ordoliberismo imperante…

Pensavo pure che, proprio come il Satanasso di cui sopra, l'unica ideologia che è riuscita a far credere di non essere tale è proprio il liberalismo con con le sue code liberiste...

Nel complesso direi che è raro riuscire a leggere in poche righe una tale quantità di assurdità. È proprio vero che la propaganda ha brutti effetti…

PATRIA O MUERTE!

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5228
Iscritto il: 23/03/2012, 23:36

PrecedenteProssimo

Torna a Storia & Politica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: fiumeSandCreek e 78 ospiti