Mi presento

Parlaci brevemente di te, il tuo pensiero politico e .... quello che vuoi!
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5291
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1704 times
Ti Piace: 878 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da heyoka »

Anche Salvini è un Comunista legaiolo.
Magari lo è anche la nostra Ginger.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 184
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da Ginger »

heyoka ha scritto: 11 mar 2021, 17:35 Anche Salvini è un Comunista legaiolo.
Magari lo è anche la nostra Ginger.
Nooo i partiti mi deprimono...non sono sostenitrice di nessun partito...ritengo che la base teorica del liberalismo e l'analisi socialista abbiano costituito grandi tradizioni politiche da cui abbiamo ereditato diversi tratti sia ideologici che economici.
Ma la politica dei partiti è finita. Oggi i partiti sono monopoli personali. Grillo, Salvini, Renzi a me sembrano davvero molto vicini, non rispetto a ciò che dicono...ma rispetto a ciò che fanno, al "modus operandi" e agli effetti che ottengono. Perché voi davvero credete a queste grandi lotte ideologiche? Quello che pare a me è che mangino tutti dallo stesso piatto. Ma non possono farlo a vedere perché se fossero scoperti perderebbero i loro privilegi.
Nessuno dei tre sa cosa significhi lavorare...né produrre ne prendersi vere responsabilità.
Ti dirò io voto sempre ma annullo la scheda.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2714
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 587 times
Ti Piace: 569 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 11 mar 2021, 17:59
heyoka ha scritto: 11 mar 2021, 17:35 Anche Salvini è un Comunista legaiolo.
Magari lo è anche la nostra Ginger.
Nooo i partiti mi deprimono...non sono sostenitrice di nessun partito...ritengo che la base teorica del liberalismo e l'analisi socialista abbiano costituito grandi tradizioni politiche da cui abbiamo ereditato diversi tratti sia ideologici che economici.
Ma la politica dei partiti è finita. Oggi i partiti sono monopoli personali. Grillo, Salvini, Renzi a me sembrano davvero molto vicini, non rispetto a ciò che dicono...ma rispetto a ciò che fanno, al "modus operandi" e agli effetti che ottengono. Perché voi davvero credete a queste grandi lotte ideologiche? Quello che pare a me è che mangino tutti dallo stesso piatto. Ma non possono farlo a vedere perché se fossero scoperti perderebbero i loro privilegi.
Nessuno dei tre sa cosa significhi lavorare...né produrre ne prendersi vere responsabilità.
Ti dirò io voto sempre ma annullo la scheda.
Non tutti i partiti per fortuna. Il PC ha una solida base ideologica e fortunatamente anche un segretario con un certo carisma (Marco Rizzo).

Non a caso è fuori dai giochi parlamentari...
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 184
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da Ginger »

Si è vero quella comunista è una grande ideologia. Quanto all'analisi la tradizione Comunista è grandiosa da Marx a Gramsci. Però i rapporti di produzione si sono evoluti davvero tantissimo.
Ci sarebbero da sviluppare analisi serie su una serie di aspetti urgenti...l'impatto economico e sociale del digitale, le modalità di formazione del consenso nella società del web, la nascita di nuovi mercati, ecc.
L'attuale PC devo dire che lo conosco poco come partito. Ho cari amici che sono nel PC o comunque lo sostengono, tutte persone serie.
Però su molte posizioni troppo dogmatici...si incavolano subito se si cerca di certi esaminare questioni come EU, impresa ecc. in modo imparziale. Cioè cercando di ragionare su eventuali pro e contro...non tollerano che di valutino possibili pro di tutto quello che non gli piace.
Lo stesso fanno quelli di sponda opposta...se parli con i gruppi di destra fanno i pazzi se anche solo nomini reddito di cittadinanza, tassazione progressiva, regolamentazione di contratti ecc.
Io su certe questioni certezze non ne ho...ma senz'altro nutro molto rispetto per il comunismo e per i comunisti seri. Così come per i liberali progressisti seri...non certo con i neocon e i liberisti.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2714
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 587 times
Ti Piace: 569 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da nerorosso »

Ginger ha scritto: 11 mar 2021, 22:58 Si è vero quella comunista è una grande ideologia. Quanto all'analisi la tradizione Comunista è grandiosa da Marx a Gramsci. Però i rapporti di produzione si sono evoluti davvero tantissimo.
Ci sarebbero da sviluppare analisi serie su una serie di aspetti urgenti...l'impatto economico e sociale del digitale, le modalità di formazione del consenso nella società del web, la nascita di nuovi mercati, ecc.
L'attuale PC devo dire che lo conosco poco come partito. Ho cari amici che sono nel PC o comunque lo sostengono, tutte persone serie.
Però su molte posizioni troppo dogmatici...si incavolano subito se si cerca di certi esaminare questioni come EU, impresa ecc. in modo imparziale. Cioè cercando di ragionare su eventuali pro e contro...non tollerano che di valutino possibili pro di tutto quello che non gli piace.
Lo stesso fanno quelli di sponda opposta...se parli con i gruppi di destra fanno i pazzi se anche solo nomini reddito di cittadinanza, tassazione progressiva, regolamentazione di contratti ecc.
Io su certe questioni certezze non ne ho...ma senz'altro nutro molto rispetto per il comunismo e per i comunisti seri. Così come per i liberali progressisti seri...non certo con i neocon e i liberisti.
In realtà a mio parere i rapporti di produzione non si sono affatto evoluti, rimanendo alla contraddizione capitale-lavoro con conseguente produzione di plusvalore, a beneficio del capitale.

Quello che è cambiato è la composizione di classe dei salariati. Se fino agli anni '60-'70 la classe era composta dal cosiddetto operaio massa, dagli anni '80-'90 in poi, con la chiusura delle grandi unità produttive, tradizionale luogo di aggregazione del proletariato, la classe si è frammentata e disperata nei mille rivoli del lavoro parcellizzato ma soprattutto terziarizzato.

Allo stato attuale, forse uno dei settori più combattivi è quello della logistica distributiva, nel quale lavoro io.
Purtroppo anche qui non si assiste mai a lotte di massa, quanto piuttosto a vertenze, anche dure, tra il singolo terzista, che oramai nel settore gli addetti sono solo più alle dipendenze di terzi, e i suoi operai. Lotte che spesso sono vincenti se ben organizzate, perchè il sommo terrore del terzista è quello di perdere l'appalto (al ribasso).

Ovviamente poi in base alle tue considerazioni, sarebbe da rivedere molta parte dell'analisi di fase storica, a partire dal fatto che la riproduzione del capitale ormai si basa soprattutto sulla speculazione di borsa, ovvero su denaro che genera altro denaro, e sul debito, dacchè gli Stati per finanziarsi devono emettere titoli come fossero volgari SpA…

E tornando all'argomento "partiti politici", io allo stato attuale, a parte il PC, e per assurdo pure CPI, li reputi tutti, a parte sfumature "di colore", che altro non sono che "sovrastruttura", null'altro che portavoci, appunto con diverse sfumature, delle istanze del peggior liberismo.

Lancio una provocazione: se ti leggi il programma, dal punto di vista delle proposte economiche, che io un partito lo giudico da questo, Casa Pound è più a sinistra del PD… ;)
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Ginger
Candidato Politico
Messaggi: 184
Iscritto il: 10 mar 2021, 9:40
Has thanked: 112 times
Ti Piace: 118 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da Ginger »

nerorosso ha scritto: 12 mar 2021, 0:18
Ginger ha scritto: 11 mar 2021, 22:58 Si è vero quella comunista è una grande ideologia. Quanto all'analisi la tradizione Comunista è grandiosa da Marx a Gramsci. Però i rapporti di produzione si sono evoluti davvero tantissimo.
Ci sarebbero da sviluppare analisi serie su una serie di aspetti urgenti...l'impatto economico e sociale del digitale, le modalità di formazione del consenso nella società del web, la nascita di nuovi mercati, ecc.
L'attuale PC devo dire che lo conosco poco come partito. Ho cari amici che sono nel PC o comunque lo sostengono, tutte persone serie.
Però su molte posizioni troppo dogmatici...si incavolano subito se si cerca di certi esaminare questioni come EU, impresa ecc. in modo imparziale. Cioè cercando di ragionare su eventuali pro e contro...non tollerano che di valutino possibili pro di tutto quello che non gli piace.
Lo stesso fanno quelli di sponda opposta...se parli con i gruppi di destra fanno i pazzi se anche solo nomini reddito di cittadinanza, tassazione progressiva, regolamentazione di contratti ecc.
Io su certe questioni certezze non ne ho...ma senz'altro nutro molto rispetto per il comunismo e per i comunisti seri. Così come per i liberali progressisti seri...non certo con i neocon e i liberisti.
In realtà a mio parere i rapporti di produzione non si sono affatto evoluti, rimanendo alla contraddizione capitale-lavoro con conseguente produzione di plusvalore, a beneficio del capitale.

Quello che è cambiato è la composizione di classe dei salariati. Se fino agli anni '60-'70 la classe era composta dal cosiddetto operaio massa, dagli anni '80-'90 in poi, con la chiusura delle grandi unità produttive, tradizionale luogo di aggregazione del proletariato, la classe si è frammentata e disperata nei mille rivoli del lavoro parcellizzato ma soprattutto terziarizzato.

Allo stato attuale, forse uno dei settori più combattivi è quello della logistica distributiva, nel quale lavoro io.
Purtroppo anche qui non si assiste mai a lotte di massa, quanto piuttosto a vertenze, anche dure, tra il singolo terzista, che oramai nel settore gli addetti sono solo più alle dipendenze di terzi, e i suoi operai. Lotte che spesso sono vincenti se ben organizzate, perchè il sommo terrore del terzista è quello di perdere l'appalto (al ribasso).

Ovviamente poi in base alle tue considerazioni, sarebbe da rivedere molta parte dell'analisi di fase storica, a partire dal fatto che la riproduzione del capitale ormai si basa soprattutto sulla speculazione di borsa, ovvero su denaro che genera altro denaro, e sul debito, dacchè gli Stati per finanziarsi devono emettere titoli come fossero volgari SpA…

E tornando all'argomento "partiti politici", io allo stato attuale, a parte il PC, e per assurdo pure CPI, li reputi tutti, a parte sfumature "di colore", che altro non sono che "sovrastruttura", null'altro che portavoci, appunto con diverse sfumature, delle istanze del peggior liberismo.

Lancio una provocazione: se ti leggi il programma, dal punto di vista delle proposte economiche, che io un partito lo giudico da questo, Casa Pound è più a sinistra del PD… ;)
Hai detto una cosa importantissima. Non ci sono più le lotte di massa. Ma non perché non vi sia una massa, ma piuttosto perché non esiste a mio avviso un gruppo dirigente interessato ad organizzarla e renderla partecipe.
Il gruppo dirigente c'è ma ha interesse a stordire le persone, rendendole incapaci di valutare le situazioni concrete, mille religioni partitiche diverse atte a dividere le masse e i leader che fingono di scannarsi come i wrestlers americani per coprire le lobby.
Per questo io ormai credo che più che fare politica sia importante liberarsi dalle catene e uscire dalla caverna.
Capire i meccanismi della manipolazione alla base del consenso e cercare di lottare per la libertà di pensiero. Per i giovani soprattutto, per i nostri ragazzi...io insegno storia e filosofia...le giovani generazioni non si meritano quello che gli stiamo facendo. Gli stiamo rubando sentimenti e immaginazione per impedire che immagininino un mondo migliore e lottino per realizzarlo.
Avatar utente
nerorosso
Senatore
Messaggi: 2714
Iscritto il: 8 giu 2019, 17:34
1
Has thanked: 587 times
Ti Piace: 569 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da nerorosso »

Domani ti rispondo, ma su questo credo possiamo decisamente concordare.
PATRIA O MUERTE!!!

(Fidel Castro)
Avatar utente
Ovidio
Senatore
Messaggi: 2442
Iscritto il: 25 set 2020, 17:08
Has thanked: 218 times
Ti Piace: 501 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da Ovidio »

Ginger ha scritto: 11 mar 2021, 15:20
heyoka ha scritto: 11 mar 2021, 12:41 Attenta Ginger, che qui ti lisciano il pelo, ma sei di sinistra ti massacrano.
Io per primo.


In realtà quando mi capita di parlare di politica con persone che si definiscono di destra mi danno sempre della comunista, se invece i miei interlocutori militano a sinistra vengo accusata di essere di destra.
La cosa in fondo mi diverte. Dal canto mio mi piace definirmi una libera pensatrice.
Il mio obiettivo è solo quello di capirci qualcosa, di dare un senso a ciò che mi si presenta e poi decidere.
Anche se ovviamente ogni decisione è sempre in buona parte una scommessa...almeno in politica.
Se sei comunista ... mi va bene. Materia di discussione. Ma se sei una piddina ... ome dice la Carmen di Bizet? "Regarde toi!"
Tenere sempre a mente la „regola d‘oro“
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5291
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1704 times
Ti Piace: 878 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da heyoka »

Non tutti i partiti per fortuna. Il PC ha una solida base ideologica e fortunatamente anche un segretario con un certo carisma (Marco Rizzo).

Non a caso è fuori dai giochi parlamentari
Stare fuori dal gioco è facile, in quanto non si sbaglia mai e si può solo gridare come fanno gli spettatori dagli spalti.
Credono di essere più bravi dei giocatori in campo.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Avatar utente
heyoka
Senatore
Messaggi: 5291
Iscritto il: 10 giu 2019, 11:41
1
Has thanked: 1704 times
Ti Piace: 878 times

Re: Mi presento

Messaggio da leggere da heyoka »

Se sei comunista ... mi va bene. Materia di discussione. Ma se sei una piddina ... ome dice la Carmen di Bizet? "Regarde toi!"
Per me è una sardina.
Fa finta di non essere tifosa del Pd, per essere più libera di sputtanare il nemico Salvini, Renzi, e Grillo.
La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)
Rispondi