il caso moro

In questo spazio possiamo pubblicare le notizie che riusciamo a ottenere nonostante le TV e i giornali le ignorino in malafede.

il caso moro

Messaggioda gasiot » 13/05/2018, 12:17

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... i/4348946/

è un argomento vecchio ,ma trovo in rete questo articolo che mi incuriosisce

lo metto qui perchè ...più che storia è argomento nascosto , forse perchè troppo ingombrante
La logica deduzione di Mattei è che Moro non era in via Fani e non è mai salito sulla 130 crivellata dai colpi, più semplicemente è stato rapito “prima”, fatto salire su un’altra vettura da “qualcuno” che lo aveva avvisato del pericolo imminente. Aggiungo, quel qualcuno che doveva avere il volto rassicurante di un uomo delle istituzioni. Diversamente da quanto afferma il professore la questione è stata posta più volte nel corso delle indagini, pur essendo talmente imbarazzante per le soluzioni che sottendeva da non essere mai stata troppo divulgata.
Un intellettuale è un individuo che dice una cosa semplice in modo difficile; un artista è un individuo che dice una cosa difficile in modo semplice.
Avatar utente
gasiot
politico
 
Messaggi: 2242
Iscritto il: 17/10/2009, 22:46

Re: il caso moro

Messaggioda nerorosso » 13/05/2018, 15:18

gasiot ha scritto:https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/11/aldo-moro-fu-davvero-rapito-in-via-fani/4348946/

è un argomento vecchio ,ma trovo in rete questo articolo che mi incuriosisce

lo metto qui perchè ...più che storia è argomento nascosto , forse perchè troppo ingombrante
La logica deduzione di Mattei è che Moro non era in via Fani e non è mai salito sulla 130 crivellata dai colpi, più semplicemente è stato rapito “prima”, fatto salire su un’altra vettura da “qualcuno” che lo aveva avvisato del pericolo imminente. Aggiungo, quel qualcuno che doveva avere il volto rassicurante di un uomo delle istituzioni. Diversamente da quanto afferma il professore la questione è stata posta più volte nel corso delle indagini, pur essendo talmente imbarazzante per le soluzioni che sottendeva da non essere mai stata troppo divulgata.


Piazza Fontana, Brescia, Italicus, Bologna, Ustica, via Fani…

Sono i tanti misteri italiani, che forse mai troveranno soluzione. La cosa sicura è che in ognuno di questi casi è sicura l'azione di agenti stranieri.

PATRIA O MUERTE!

Avatar utente
nerorosso
Amministrazione
 
Messaggi: 5106
Iscritto il: 24/03/2012, 0:36

Re: il caso moro

Messaggioda Sayonlytruth » 14/05/2018, 4:19

Ci piacciono troppo le fantasie politiche. Servono per inquinare ogni cosa. Hanno preso i colpevoli, li hanno processati, hanno confessato e sono stati incarcerati, alcuni hanno fatto piu' di 20 anni di carcere. Hanno detto tutto quello che sapevano. Erano dei giovani sbandati, colpevoli di aver creduto nella violenza. Erano semplicemente delle Brigate Rosse che credevano di aver fatto un "colpo grosso" catturando un capo di governo. Ma i "ricostruttori" di fatti non vogliono ammetterlo. E quindi , secondo loro, questi giovani sono degli eroi che pur potendo evitare anni di carcere, dicendo tutto quello che sapevano, hanno preferito stare zitti. Si preferisce non credere alla verita', quando questa non fa piu' comodo. E si continua a ricostruire la storia continuando lq fantascienza politica che ha completamente falsata la storia d' Italia dal 1944 almeno fino alla caduta del muro di Berlino.
Ci sono incongruenze sicuramente, E' CERTO che tanti politici italiani (da Cossiga a Prodi) avrebbero potuto salvarlo e non fecero nulla. Ma i fatti andarono piu' o meno cosi' Quello che e' veramente sorprendente e umiliante e' che questi assassini di 5 persone siano stati lasciati liberi cosi' presto e che l' Italia permetta che due di loro siano vivi e vegeti in Paesi stranieri senza insistere sulla loro estradizione.
Avatar utente
Sayonlytruth
politico
 
Messaggi: 14024
Iscritto il: 27/02/2013, 22:32


Torna a Tutto quello che ci nascondono

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 62 ospiti