spigolando, spigolando....

Questo spazio ospiterà tutto ciò che riguarda il mondo della scuola, la cultura in genere, la letteratura, la poesia.

Re: spigolando, spigolando....

Messaggioda grazia » 10/02/2019, 10:29

POPOLI E GOVERNI

TRILUSSA


Appena j’ebbe fatto l'iniezzioni

pe’ fa’ veni’ l’istinto sanguinario,

er Pastorello disse: - È necessario

che l’Agnelli diventino Leoni

per esse forti e dichiarà’ la guerra

contro tutti li Lupi de la terra.

Er motivo era giusto e lo dimostra

che l’Agnelli risposero a l’invito;

ogni belato diventò un ruggito:

- Morte a li lupi! Via da casa nostra! -

Pe’ falla corta, in quella stessa notte,

li lupi se n’agnedero a fa’ fotte.

Vinta che fu la guerra er Pastorello,

doppo d’ave’ sonato la zampogna,

strillò co’ tutta l’anima: - Bisogna

ch’ogni leone ridiventi agnello

e ritorni tranquillo a casa mia

ne l’interesse de la fattoria.

Ma quelli j’arisposero: - Stai grasso!

oramai, caro mio, se semo accorti

d’esse’ animali coraggiosi e forti

e no bestiole da portasse a spasso!

Dunque sta’ attent’a te, che d’ora in poi

li padroni der campo semo noi!
"Maschi si nasce, Uomini si diventa"
Avatar utente
grazia
politico
 
Messaggi: 2497
Iscritto il: 14/01/2014, 12:50

Re: spigolando, spigolando....

Messaggioda heyoka » 10/02/2019, 14:38

grazia ha scritto:POPOLI E GOVERNI

TRILUSSA


Appena j’ebbe fatto l'iniezzioni

pe’ fa’ veni’ l’istinto sanguinario,

er Pastorello disse: - È necessario

che l’Agnelli diventino Leoni

per esse forti e dichiarà’ la guerra

contro tutti li Lupi de la terra.

Er motivo era giusto e lo dimostra

che l’Agnelli risposero a l’invito;

ogni belato diventò un ruggito:

- Morte a li lupi! Via da casa nostra! -

Pe’ falla corta, in quella stessa notte,

li lupi se n’agnedero a fa’ fotte.

Vinta che fu la guerra er Pastorello,

doppo d’ave’ sonato la zampogna,

strillò co’ tutta l’anima: - Bisogna

ch’ogni leone ridiventi agnello

e ritorni tranquillo a casa mia

ne l’interesse de la fattoria.

Ma quelli j’arisposero: - Stai grasso!

oramai, caro mio, se semo accorti

d’esse’ animali coraggiosi e forti

e no bestiole da portasse a spasso!

Dunque sta’ attent’a te, che d’ora in poi

li padroni der campo semo noi!


Grande Trilussa! 11fp
Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità.
( Joseph Goebbel)
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 7850
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Re: spigolando, spigolando....

Messaggioda grazia » ieri, 10:11

SENECA, LA BREVITA' DELLA VITA

La maggior parte dei mortali, o Paolino, si lagna per la cattiveria della natura, perché siamo messi al mondo per un esiguo periodo di tempo, perché questi periodi di tempo a noi concessi trascorrono così velocemente, così in fretta che, tranne pochissimi, la vita abbandoni gli altri nello stesso sorgere della vita. Né di tale calamità, comune a tutti, come credono, si lamentò solo la folla e il dissennato popolino; questo stato d'animo suscitò le lamentele anche di personaggi famosi. Da qui deriva la famosa esclamazione del più illustre dei medici, che la vita è breve, l'arte lunga; di qui la contesa, poco decorosa per un saggio, dell'esigente Aristotele con la natura delle cose, perché essa è stata tanto benevola nei confronti degli animali, che possono vivere cinque o dieci generazioni, ed invece ha concesso un tempo tanto più breve all'uomo, nato a tante e così grandi cose. Noi non disponiamo di poco tempo, ma ne abbiamo perduto molto. La vita è lunga abbastanza e ci è stata data con larghezza per la realizzazione delle più grandi imprese, se fosse impiegata tutta con diligenza; ma quando essa trascorre nello spreco e nell'indifferenza, quando non viene spesa per nulla di buono, spinti alla fine dall'estrema necessità, ci accorgiamo che essa è passata e non ci siamo accorti del suo trascorrere. È così: non riceviamo una vita breve, ma l'abbiamo resa noi, e non siamo poveri di essa, ma prodighi. Come sontuose e regali ricchezze, quando siano giunte ad un cattivo padrone, vengono dissipate in un attimo, ma, benché modeste, se vengono affidate ad un buon custode, si incrementano con l'investimento, così la nostra vita molto si estende per chi sa bene gestirla.

Seneca, De brevitate vitae
"Maschi si nasce, Uomini si diventa"
Avatar utente
grazia
politico
 
Messaggi: 2497
Iscritto il: 14/01/2014, 12:50

Re: spigolando, spigolando....

Messaggioda grazia » ieri, 10:19

L'UOMO E LE BESTIE

Trilussa

Ieri sentivo un Grillo
che cantava tranquillo in fonno a un prato;
un po’ più in là, dedietro a lo steccato,
una Cecala risponneva ar trillo;
e io pensavo: – In mezzo a tanti guai
nun c’è che la natura
che nun se cambia mai:
‘ste povere bestiole
canteno l’inno ar sole
co’ la stessa annatura,
co’ le stesse parole
de seimil’anni fa:
cór solito cri-cri,
cór solito cra-cra…
Dar tempo der peccato origginale
tutto è rimasto eguale.
Dall’Aquila a la Pecora a la Biscia,
chi vola, chi s’arampica, chi striscia;
dar Sorcio a la Mignatta a la Formica
chi rosica, chi succhia, chi fatica,
ma ogni bestia s’adatta a fa’ la vita
che Dio j’ha stabbilita.

Invece l’Omo, che nun se contenta,
sente er bisogno de l’evoluzzione
e pensa, studia, cerca, scopre, inventa…
Ma sur più bello ch’è arivato in cima,
quanno se crede d’esse più evoluto,
vede un pezzetto d’oro… e te saluto!
È più bestia de prima!
"Maschi si nasce, Uomini si diventa"
Avatar utente
grazia
politico
 
Messaggi: 2497
Iscritto il: 14/01/2014, 12:50

Precedente

Torna a Istruzione, cultura, letteratura, poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: grazia, vento e 101 ospiti