Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Discussioni relative all'immigrazione e varie problematiche a riguardo

Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda MaIn » 06/05/2018, 18:28

Non sono contrario all'immigrazione.
Sono però favorevole a che venga controllata. Dando da un lato asilo politico a quanti fuggono da regimi politici infami (io farei quote privilegiando minoranze religiose/atee, omosessuali, donne che vivono sotto sharia nonchè venezualani) e da un lato creando una dura legge sull'immigrazione, sul modello di quella australiana (alta selezione all'ingresso e poi rapida integrazione).

Quel che farei però inoltre è tassare le imprese che assumono extracomunitari pur essendo in presenza di tanti italiani disoccupati.
Magari imponendo che (le aziende) debbano pagare costosi corsi di lingua e cultura italiana per ogni immigrato.
In tal modo si scoraggerebbe imprenditori che vogliono tirare al ribasso sugli stipendi e sui diritti dei lavoratori. incazzato
MaIn
politico
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 01/05/2018, 22:36

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Giurista89 » 06/05/2018, 23:21

La sua tesi è alquanto contraddittoria. Infatti, l'integrazione italiana è assai peculiare poiché non è determinata da una mera tolleranza dello straniero, per la sua diversità culturale, ma per l'esercizio di un'attività lavorativa. Voglio dire che un immigrato potrà al meglio integrarsi all'interno della nostra società solo quando avrà un reddito da lavoro col quale parteciperà alla contribuzione, dovere di tutti gli italiani e, appunto, degli stranieri.
Ora, introdurre una politica di tassazione a quelle aziende che assumono stranieri funziona da deterrente alle assunzioni stesse (di stranieri) . In questo modo viene a cadere l'unico elemento che in Italia permette l'integrazione dello straniero.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 24/09/2016, 11:00

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda MaIn » 06/05/2018, 23:31

Non vedo motivi per far entrare stranieri migranti economici con la disoccupazione sopra l'11%.

Se ci sono richieste che i lavoratori italiani non possono soddisfare, ben vengano. Le aziende saranno "felici" di pagare un extra in tal caso.
Per i rifugiati (che rimangono una piccola quota), paga lo Stato i vari attestati che ho proposto.

Io ho paura che l'assunzioni di lavoratori stranieri porti semplicemente ad una guerra degli stipendi/salari e abbassi in generale per tutti.

Ho lavorato in alcune aziende dove il numero di stranieri era percentualmente rilevante.
Non svolgevano compito che colleghi campani non sarebbero stati in grado di fare.

Mi chiedo perchè quindi un italiano debba rimanere disoccupato.
MaIn
politico
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 01/05/2018, 22:36

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Giurista89 » 07/05/2018, 0:27

MaIn ha scritto:Non vedo motivi per far entrare stranieri migranti economici con la disoccupazione sopra l'11%.

Se ci sono richieste che i lavoratori italiani non possono soddisfare, ben vengano. Le aziende saranno "felici" di pagare un extra in tal caso.
Per i rifugiati (che rimangono una piccola quota), paga lo Stato i vari attestati che ho proposto.

Io ho paura che l'assunzioni di lavoratori stranieri porti semplicemente ad una guerra degli stipendi/salari e abbassi in generale per tutti.

Ho lavorato in alcune aziende dove il numero di stranieri era percentualmente rilevante.
Non svolgevano compito che colleghi campani non sarebbero stati in grado di fare.

Mi chiedo perchè quindi un italiano debba rimanere disoccupato.

È solo una paura o uno stato di fatto? Credo che lei sia campano come me e con me converrà che gli stranieri qui in maggioranza fanno lavori che noi altri non facciamo come il contadino.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 24/09/2016, 11:00

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda MaIn » 07/05/2018, 0:40

ma perchè mi dai del lei ? :D

in campania ho visto fare vari lavori agli stranieri. piu' che contadini, direi sfruttati nelle piane di caserta e del sele.


mi riferivo comunque ad aziende del nord dove ho lavorato.

in ogni caso, quei lavori in nero a raccogliere pomodori, forse sarebbe a stipendi maggiori senza gli stranieri.

sia chiaro: io sono per la rapida integrazione di quelli che sono già in italia e sono in regola. rapida concessione di cittadinanza. e nessuna tolleranza per il razzismo.
ma non credo che importare altri lavoratori sia necessario.
MaIn
politico
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 01/05/2018, 22:36

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Giurista89 » 07/05/2018, 10:39

MaIn ha scritto:ma perchè mi dai del lei ? :D

in campania ho visto fare vari lavori agli stranieri. piu' che contadini, direi sfruttati nelle piane di caserta e del sele.


mi riferivo comunque ad aziende del nord dove ho lavorato.

in ogni caso, quei lavori in nero a raccogliere pomodori, forse sarebbe a stipendi maggiori senza gli stranieri.

sia chiaro: io sono per la rapida integrazione di quelli che sono già in italia e sono in regola. rapida concessione di cittadinanza. e nessuna tolleranza per il razzismo.
ma non credo che importare altri lavoratori sia necessario.


Allora ti do del tu. Con chi "conosco" da poco non mi prendo troppe confidenze azx

Comunque, tornando a noi, forse sarebbe meglio, per ora, non considerare il lavoro nero ai fini di questa discussione poiché aprirebbe un mondo che farebbe perdere il filo di questa discussione. Domandiamoci perché siamo arrivati al punto che tanti immigrati, nelle aziende italiane, abbiano trovato occupazione nonostante ci siano tanti cittadini disoccupati. Non mi pare che esista una legge che imponga alle aziende di assumere una quota di stranieri e per questo, se l'hanno fatto, il motivo potrebbe essere che questi si sono rivelati migliori di molti italiani che ancora sono disoccupati.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 24/09/2016, 11:00

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Sayonlytruth » 07/05/2018, 14:17

Chiunque LAVORI e' ben accetto. Vuol dire che c'era bisogno di lui. Il problema dell' immigrazione e'quello di aver fatto, e aver continuato a fare, entrare a immigrati illegali che non hanno alcun intenzione di trovarsi un lavoro onesto, quali spacciatori, delinquenti, magnaccia e prostitute. Per quanto riguarda i disoccupati italiani, occorre che accettino anche i lavori che adesso tendono a rifiutare. La campagna italiana e l' artigianato sono tipici esempi. Il lavoro non viene dallo Stato, ma occorre andarlo a cercare nel settore privato, lo stesso che da lavoro ANCHE agli immigrati.
Invece di aumentare le tasse, occorre ridurle a chi offre posti di lavoro.
Avatar utente
Sayonlytruth
politico
 
Messaggi: 14024
Iscritto il: 27/02/2013, 22:32

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Giurista89 » 07/05/2018, 14:44

Sayonlytruth ha scritto:Chiunque LAVORI e' ben accetto. Vuol dire che c'era bisogno di lui. Il problema dell' immigrazione e'quello di aver fatto, e aver continuato a fare, entrare a immigrati illegali che non hanno alcun intenzione di trovarsi un lavoro onesto, quali spacciatori, delinquenti, magnaccia e prostitute. Per quanto riguarda i disoccupati italiani, occorre che accettino anche i lavori che adesso tendono a rifiutare. La campagna italiana e l' artigianato sono tipici esempi. Il lavoro non viene dallo Stato, ma occorre andarlo a cercare nel settore privato, lo stesso che da lavoro ANCHE agli immigrati.
Invece di aumentare le tasse, occorre ridurle a chi offre posti di lavoro.

mipiace
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 24/09/2016, 11:00

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda MaIn » 11/05/2018, 21:44

Giurista89 ha scritto:
MaIn ha scritto:ma perchè mi dai del lei ? :D

in campania ho visto fare vari lavori agli stranieri. piu' che contadini, direi sfruttati nelle piane di caserta e del sele.


mi riferivo comunque ad aziende del nord dove ho lavorato.

in ogni caso, quei lavori in nero a raccogliere pomodori, forse sarebbe a stipendi maggiori senza gli stranieri.

sia chiaro: io sono per la rapida integrazione di quelli che sono già in italia e sono in regola. rapida concessione di cittadinanza. e nessuna tolleranza per il razzismo.
ma non credo che importare altri lavoratori sia necessario.


Allora ti do del tu. Con chi "conosco" da poco non mi prendo troppe confidenze azx

Comunque, tornando a noi, forse sarebbe meglio, per ora, non considerare il lavoro nero ai fini di questa discussione poiché aprirebbe un mondo che farebbe perdere il filo di questa discussione. Domandiamoci perché siamo arrivati al punto che tanti immigrati, nelle aziende italiane, abbiano trovato occupazione nonostante ci siano tanti cittadini disoccupati. Non mi pare che esista una legge che imponga alle aziende di assumere una quota di stranieri e per questo, se l'hanno fatto, il motivo potrebbe essere che questi si sono rivelati migliori di molti italiani che ancora sono disoccupati.


o forse accettano condizioni di lavoro piu' favorevoli all'imprenditore per cui vincono abbattendo i salari e le tutele.
MaIn
politico
 
Messaggi: 391
Iscritto il: 01/05/2018, 22:36

Re: Tasse alle imprese che assumono extracomunitari

Messaggioda Giurista89 » 12/05/2018, 20:30

MaIn ha scritto:
Giurista89 ha scritto:
MaIn ha scritto:ma perchè mi dai del lei ? :D

in campania ho visto fare vari lavori agli stranieri. piu' che contadini, direi sfruttati nelle piane di caserta e del sele.


mi riferivo comunque ad aziende del nord dove ho lavorato.

in ogni caso, quei lavori in nero a raccogliere pomodori, forse sarebbe a stipendi maggiori senza gli stranieri.

sia chiaro: io sono per la rapida integrazione di quelli che sono già in italia e sono in regola. rapida concessione di cittadinanza. e nessuna tolleranza per il razzismo.
ma non credo che importare altri lavoratori sia necessario.


Allora ti do del tu. Con chi "conosco" da poco non mi prendo troppe confidenze azx

Comunque, tornando a noi, forse sarebbe meglio, per ora, non considerare il lavoro nero ai fini di questa discussione poiché aprirebbe un mondo che farebbe perdere il filo di questa discussione. Domandiamoci perché siamo arrivati al punto che tanti immigrati, nelle aziende italiane, abbiano trovato occupazione nonostante ci siano tanti cittadini disoccupati. Non mi pare che esista una legge che imponga alle aziende di assumere una quota di stranieri e per questo, se l'hanno fatto, il motivo potrebbe essere che questi si sono rivelati migliori di molti italiani che ancora sono disoccupati.


o forse accettano condizioni di lavoro piu' favorevoli all'imprenditore per cui vincono abbattendo i salari e le tutele.

Ma dicendo questo continui a confondere il lavoro nero con quello offerto agli immigrati regolari che, per questo, godono dei salari sindacali minimi.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2236
Iscritto il: 24/09/2016, 11:00

Prossimo

Torna a Immigrazione e relative problematiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 114 ospiti