Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Discussioni relative all'immigrazione e varie problematiche a riguardo

!

Messaggioda Sayonlytruth » 12/03/2018, 20:15

vento ha scritto:Le leggi sono solo strumenti che ci diamo per risolvere determinati problemi. Se questo diventa impossibile, vuol dire che qualcosa non va o nelle leggi o nella loro applicazione.

“Si chiama legalismo quella degenerazione che consiste nell’assumere la legge «come criterio finale di valutazione della giustizia delle azioni». L’errore che così si configura concerne dunque anzitutto il modo di intendere la legge.
La degenerazione legalista … si rende possibile in base all’esclusione di ogni riferimento della legge (e del diritto) ad una finalità che vada oltre la legge stessa. Al suo posto subentra invece l’idea che proprio l’atto del seguire una regola giuridica sia giusto, sia cioè per se stesso opera di giustizia.”

Tipico di quelle società dove la giustizia è poco di casa, ma la legge comunque la sovrasta, perché imposta dall’esterno e quindi subita.

“Il procedimento legalista consente di produrre in chi lo segue la convinzione di essere nel giusto senza che egli debba per questo valutare come giusto il contenuto specifico della norma ed assumersi dunque la responsabilità morale dell’atto compiuto.”
“Il legalismo ingenuo costituisce una grave forma di illegalità, perché non concerne una o più norme ma il senso complessivo dell’obbedienza al sistema giuridico che caratterizza l’ottica della legalità. Appellarsi ad una legalità di facciata per «cospirare contro il bene comune”


(da Il legalismo giuridico. 
Riflessioni in margine ad una teoria critica della legalità, di Lucia Triolo)


VERO, verissimo ma senza leggi non si potrebbe vivere. Occorrerebbe pero' rimettere jil "buon senso" nelle sentenze. Io ad esempio imporrei l' OBBLIGO DI PARLARE per gli accusati, e non il contrario. E' di dare un'interpretazione quando ci siano un cumulo di indizi contro l' accusato. e no assolvere se un indizo su 100 sia stato provato non corretto. Ricordo il caso Simpson negli USA dove un bambino l'avrebbe giudicato colpevole sulla base di centinaia di fatti (e avrebbe avuto ragione) e dove e una squadra di 7 avvocati migliori d'America lo fecero assolvere per "assenza di prove". Occorre salvaguardare i diritti delle vittime e dei loro familiari, piu' che permettere a un cavillo di prevalere sopra un ammasso di prove. Garantismo non significa essere stupidi come e la legge italiana al momento. Nel caso immigrazione, se non hai documenti non entri a meno che non fornisci indirizzi utili rintracciabili nel Paese d'origine. In ogni caso sarai espulso se verra' fuori che hai detto bugie. Se sei uno spacciatore d'eroina o un magnaccia, non hai NESSUN diritto a restare perche' dannoso alla societa'. Se la legge lo impone, farai un periodo in carcere italiano e poi verrai espulso, Se lo stato di provenienza non lo vuole indietro, si ridurranno i "grants" della Cooperazione Italiana a quel Paese e si richiameranno indietro le ONG che lavorano in quel Paese. Generosi si, ma mai troppo stupidi. Abbiamo "abituato" l' Africa a dipendere da noi, ad aspettarsi sempre donazioni, a non esigere mai nulla da loro. Andateci in Africa e parlate con la gente del Governo (come facevo io), guardate come vivono (almeno 3 Mercedes se sei un Ministro), guardate come spendono i soldi (50% nelle loro tasche) e quanto "rispetto" abbiano per il loro popolo, e vi passera' la voglia delle beneficenze.
Avatar utente
Sayonlytruth
politico
 
Messaggi: 14525
Iscritto il: 27/02/2013, 21:32

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda Giurista89 » 13/03/2018, 1:11

vento ha scritto:Le leggi sono solo strumenti che ci diamo per risolvere determinati problemi. Se questo diventa impossibile, vuol dire che qualcosa non va o nelle leggi o nella loro applicazione.

“Si chiama legalismo quella degenerazione che consiste nell’assumere la legge «come criterio finale di valutazione della giustizia delle azioni». L’errore che così si configura concerne dunque anzitutto il modo di intendere la legge.
La degenerazione legalista … si rende possibile in base all’esclusione di ogni riferimento della legge (e del diritto) ad una finalità che vada oltre la legge stessa. Al suo posto subentra invece l’idea che proprio l’atto del seguire una regola giuridica sia giusto, sia cioè per se stesso opera di giustizia.”

Tipico di quelle società dove la giustizia è poco di casa, ma la legge comunque la sovrasta, perché imposta dall’esterno e quindi subita.

“Il procedimento legalista consente di produrre in chi lo segue la convinzione di essere nel giusto senza che egli debba per questo valutare come giusto il contenuto specifico della norma ed assumersi dunque la responsabilità morale dell’atto compiuto.”
“Il legalismo ingenuo costituisce una grave forma di illegalità, perché non concerne una o più norme ma il senso complessivo dell’obbedienza al sistema giuridico che caratterizza l’ottica della legalità. Appellarsi ad una legalità di facciata per «cospirare contro il bene comune”


(da Il legalismo giuridico. 
Riflessioni in margine ad una teoria critica della legalità, di Lucia Triolo)

È il vecchio dualismo tra giustizia e legalità. Molti vedono la legge come fonte di giustizia, ma non è così. La giustizia è morale; legge è espressione di un ordinamento, democratico o assolutistico che sia.
Volendo trasporre ciò alla questione immigrati, la morale ci impone di accogliere incondizionatamente mentre la legge, come espressione dell'ordinamento, tutelato dalla stessa (legge), impone di espellere chi mina l'ordine sociale.
In questo contesto politico dove il politicamente corretto la fa da padrone, stiamo assistendo ad un lento declino istituzionale e sociale.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: 24/09/2016, 10:00

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda vento » 13/03/2018, 9:45

Che la morale ci imponga di 'accogliere incondizionatamente' lo dice lei e lo dicono i bigotti de sinistra, che seguono ottusamente gli ordini di scuderia. Quella è la morale che fa comodo a loro, mentre la mia e quella di tanti altri è mossa da preoccupazioni varie, a cominciare dalla tutela della nostra società come organismo vivente, ed è guidata dal buon senso, che trova assurdi e inconcepibili gli imperativi suicidi.
vento
politico
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 01/02/2016, 18:10

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda Giurista89 » 13/03/2018, 10:03

vento ha scritto:Che la morale ci imponga di 'accogliere incondizionatamente' lo dice lei e lo dicono i bigotti de sinistra, che seguono ottusamente gli ordini di scuderia. Quella è la morale che fa comodo a loro, mentre la mia e quella di tanti altri è mossa da preoccupazioni varie, a cominciare dalla tutela della nostra società come organismo vivente, ed è guidata dal buon senso, che trova assurdi e inconcepibili gli imperativi suicidi.

Beh, lei appartiene al filone di Hobbes, una morale egoistica.
Ma il problema non è questo, ma il confondere la morale con il diritto.
La democrazia è il potere di un popolo informato.
Alexis de Tocqueville

Non condivido la tua idea, ma darei la vita perche' tu la possa esprimere.
Voltaire
Avatar utente
Giurista89
Moderatore globale
 
Messaggi: 2415
Iscritto il: 24/09/2016, 10:00

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda vento » 13/03/2018, 12:38

Se pensa che i buonisti che portano qui tutti questi disgraziati a fare gli accattoni, siano mossi da amore, o è un illuso o è un complice. Questo pseudo amore è in realtà volontà di controllo e dominio, in questo caso di masse che si intende usare a fini di egemonia politica o religiosa.
vento
politico
 
Messaggi: 838
Iscritto il: 01/02/2016, 18:10

Re: OTTIMA IDEA INGLESE per delinquenti immigrati

Messaggioda giampieros » 04/06/2018, 16:24

heyoka ha scritto:
vento ha scritto:Ottima cosa, l'hai letta anche te.
Dove il buon senso non è annichilito dalle ideologie demenziali, le idee non mancano.

Ci sarà un motivo per cui i Partiti Comunisti hanno trovato molti TROTONI in Italia e rarissimi in Inghilterra!

yu
giampieros
politico
 
Messaggi: 2151
Iscritto il: 08/06/2011, 12:35

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda giampieros » 04/06/2018, 16:33

Giurista89 ha scritto:Quando ho letto la notizia sono rimasto abbastanza perplesso poiché non mi era chiaro come uno stato potesse detenere, sul proprio suolo, cittadini che abbiano commesso reati in altri stati, ovvero che abbiano leso un ordinamento giuridico straniero. Poi mi sono andato a ricercare tutte le colonie inglesi ed effettivamente la Nigeria è stata colonia britannica sino al 1960. Dunque tutto più semplice visto che l'ordinamento giuridico nigeriano è a forte influenza del common law anglosassone. Ma la domanda che dovremo porci è: ad oggi chi in Italia, come leader politico, ha una tal influenza nei rapporti internazionali, tale da poter attuare una politica similare?


Mah, io proverei a dire alla Nigeria:-Ti riconosco 50.000 dollari una tantum per ogni detenuto (nigeriano o di non definita nazionalità), che accetti nelle tue carceri per fargli scontare la pena prevista-.
Nel 2007 il costo di un detenuto era di 190 Euro/giorno. Vuol dire 190x365= circa 70.000 Euro/anno.
giampieros
politico
 
Messaggi: 2151
Iscritto il: 08/06/2011, 12:35

Re: Londra costruisce carceri in Nigeria e vi rimpatria detenuti

Messaggioda heyoka » 05/06/2018, 9:21

giampieros ha scritto:
Giurista89 ha scritto:Quando ho letto la notizia sono rimasto abbastanza perplesso poiché non mi era chiaro come uno stato potesse detenere, sul proprio suolo, cittadini che abbiano commesso reati in altri stati, ovvero che abbiano leso un ordinamento giuridico straniero. Poi mi sono andato a ricercare tutte le colonie inglesi ed effettivamente la Nigeria è stata colonia britannica sino al 1960. Dunque tutto più semplice visto che l'ordinamento giuridico nigeriano è a forte influenza del common law anglosassone. Ma la domanda che dovremo porci è: ad oggi chi in Italia, come leader politico, ha una tal influenza nei rapporti internazionali, tale da poter attuare una politica similare?


Mah, io proverei a dire alla Nigeria:-Ti riconosco 50.000 dollari una tantum per ogni detenuto (nigeriano o di non definita nazionalità), che accetti nelle tue carceri per fargli scontare la pena prevista-.
Nel 2007 il costo di un detenuto era di 190 Euro/giorno. Vuol dire 190x365= circa 70.000 Euro/anno.

Io più che pagare perché se li tengano preferisco far fare loro 5 anni di naja CIVILE obbligatoria da Noi.
Vitto alloggio e divisa gratis e una decade per le sigarette in cambio di 8 ore al giorno di lavoro per 6 giorni alla settimana.
Dopo i 5 anni possono chiedere di avere la nazionalità italiana.
TOSCANA e TRIVENETO LIBERI e SOVRANI!
Avatar utente
heyoka
politico
 
Messaggi: 7083
Iscritto il: 22/11/2011, 14:51

Precedente

Torna a Immigrazione e relative problematiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 71 ospiti